9.8 C
Bruxelles
Sabato, novembre 26, 2022

UE sull'allineamento di alcuni paesi in merito a misure restrittive nei confronti della Corea

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Più da parte dell'autore

Il Consiglio ha adottato lo sportello unico dell'UE per le dogane

Il Consiglio ha adottato lo sportello unico dell'UE per le dogane

Per facilitare il commercio internazionale, abbreviare i tempi di sdoganamento e ridurre il rischio di frode, l'UE ha deciso di creare uno sportello unico per le dogane.
Caricabatterie comune: i ministri dell'UE danno l'approvazione finale

Caricabatterie comune: i ministri dell'UE danno l'approvazione finale

Il Consiglio ha dato oggi la sua approvazione definitiva alla direttiva sui caricatori comuni. Ciò significa che nel 2024 una porta USB-C diventerà obbligatoria per un'intera gamma di dispositivi elettronici

Dichiarazione dell'alto rappresentante a nome dell'UE sull'allineamento di alcuni paesi in merito a misure restrittive nei confronti della Repubblica popolare democratica di Corea

Il 30 luglio 2020 il Consiglio ha adottato la decisione (PESC) 2020/1136[1] che modifica la decisione (PESC) 2016/849 del Consiglio.

Il Consiglio ha confermato l'elenco delle persone e delle entità soggette alle sanzioni autonome dell'UE nei confronti della Repubblica popolare democratica di Corea.

I paesi candidati Repubblica di Macedonia del Nord, Montenegro, Serbia e Albania[2], paese del processo di stabilizzazione e associazione e potenziale candidato Bosnia-Erzegovina, e i paesi EFTA Islanda, Liechtenstein e Norvegia, membri dello Spazio economico europeo, come così come Ucraina e la Repubblica di Moldova si allineano alla presente decisione del Consiglio.

Garantiranno che le loro politiche nazionali siano conformi a questa decisione del Consiglio.

L'Unione europea prende atto di questo impegno e lo accoglie con favore.


[1] Pubblicato il 30.07.2020 nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea L 247/30.

[2] La Repubblica di Macedonia del Nord, il Montenegro, la Serbia e l'Albania continuano a far parte del processo di stabilizzazione e associazione.

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti