7.5 C
Bruxelles
Domenica, Febbraio 5, 2023

Il Regno Unito avverte l'UE sulla Brexit: non batteremo le palpebre per primi

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Juan Sánchez Gil
Juan Sánchez Gil
Juan Sanchez Gil - su The European Times News - Per lo più nelle retrovie. Reporting su questioni di etica aziendale, sociale e governativa in Europa ea livello internazionale, con enfasi sui diritti fondamentali. Dare voce anche a chi non è ascoltato dai media generalisti.

LONDRA (Reuters) – La Gran Bretagna non batterà le palpebre per prima nei negoziati commerciali sulla Brexit con l'Unione Europea e non ha paura di un'uscita senza accordo alla fine dell'anno, ha avvertito domenica il principale negoziatore della Brexit del Paese.

?m=02&d=20200906&t=2&i=1532364185&r=LYNXMPEG8505P&w=20 - Il Regno Unito mette in guardia l'UE sulla Brexit: non ci batteremo prima
FILE PHOTO: Il negoziatore dell'UE sulla Brexit Michel Barnier fa gesti mentre tiene una conferenza stampa dopo un incontro con il capo negoziatore britannico David Frost a Bruxelles, Belgio, il 21 agosto 2020. REUTERS/Yves Herman/Pool/File Photo

La Gran Bretagna ha lasciato il EU il 31 gennaio, ma finora i colloqui hanno fatto pochi progressi per concordare un nuovo accordo commerciale per quando un accordo di transizione sullo status quo terminerà a dicembre.

"Siamo entrati dopo che un governo e una squadra di negoziatori che avevano battuto le palpebre e avevano fatto appello al bluff nei momenti critici e l'UE aveva imparato a non prendere sul serio la nostra parola", ha detto domenica al Mail il negoziatore David Frost.

"Quindi molto di ciò che stiamo cercando di fare quest'anno è convincerli a capire che intendiamo quello che diciamo e che dovrebbero prendere sul serio la nostra posizione", avrebbe detto.

I colloqui dovrebbero riprendere a Londra martedì, ma si sono bloccati per l'insistenza della Gran Bretagna di avere piena autonomia sugli aiuti di Stato e le sue richieste sulla pesca.

La Gran Bretagna afferma che l'UE sta trascinando i piedi nei colloqui e non è riuscita ad accettare pienamente che ora è un paese indipendente.

“Non diventeremo uno stato cliente. Non scenderemo a compromessi sui fondamenti del controllo sulle nostre leggi ", ha detto Frost al Mail. "Non accetteremo disposizioni sulla parità di condizioni che ci vincolano al modo in cui l'UE fa le cose".

"Questo è ciò che significa essere un paese indipendente, questo è ciò per cui il popolo britannico ha votato ed è quello che accadrà alla fine dell'anno, qualunque cosa accada", ha detto Frost.

In fondo, la Gran Bretagna sta premendo uno dei pulsanti più sensibili dell'UE: il timore che un post-Brexit La Gran Bretagna potrebbe diventare un concorrente del libero mercato molto più agile e deregolamentato al suo confine utilizzando aiuti di stato selettivi.

“We cannot have a situation where the UK essentially is allowed to deregulate its economia to create competitive advantage in terms of reducing the cost base of doing business or indeed providing more state aid than is available in the EU single market and therefore creates competitive advantage that it’s looking to trade into tariff-free and quota-free,” Irish Foreign Minister Simon Coveney said.

"Perché l'UE dovrebbe mai facilitarlo?" Egli ha detto.

Frost ha detto che è stata fatta molta preparazione per una possibile uscita senza un accordo commerciale.

"Non credo che abbiamo affatto paura di questo", ha detto Frost. “Se riusciamo a raggiungere un accordo che regola il commercio come quello canadese, bene. Se non possiamo, sarà un accordo commerciale simile a quello australiano e siamo completamente pronti per questo ".

Reporting di Guy Faulconbridge a Londra e Padraic Halpin a Dublino; Montaggio di William Schomberg e Mark Potter

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti