9.2 C
Bruxelles
Venerdì, febbraio 3, 2023

L'Unione Europea sostiene Okonjo-Iweala per la DG dell'OMC

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Edicola
Edicolahttps://www.europeantimes.news
L'European Times News mira a coprire le notizie che contano per aumentare la consapevolezza dei cittadini in tutta l'Europa geografica.

L'Unione Europea (UE) ha dichiarato di sostenere il candidato nigeriano ed ex ministro delle finanze del paese, il dottor Ngozi Okonjo-Iweala, a capo dell'Organizzazione mondiale del commercio (OMC), inviando un segnale di fiducia in Africa.

Lo ha rivelato ieri a Reuters un funzionario dell'UE.

Okonjo-Iweala e il ministro del Commercio sudcoreano, Yoo Myung-hee, sono in lizza per essere la prima donna leader nei 25 anni di storia dell'OMC, sostituendo il brasiliano Roberto Azevedo, che si è dimesso un anno prima del previsto alla fine di agosto.

L' EU prima della fase finale della corsa per la corsa alla leadership dell'OMC i governi avevano espresso sostegno a Okonjo-Iweala e al candidato sudcoreano Yoo Myung-hee.

In effetti, l'ultimo sostegno dell'UE a Okonjo-Iweala è considerato un segnale forte per rafforzare l'ordine multilaterale e un segno di fiducia reciproca tra il blocco e l'Africa, ha affermato il funzionario.

L'OMC deve affrontare due sfide: le critiche dell'amministrazione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump che ha congelato il suo corpo di appello bloccando la nomina dei giudici e il peggioramento delle relazioni commerciali USA-Cina.

Okonjo-Iweala, 66 anni, economista e specialista dello sviluppo, aveva esortato l'OMC ad aiutare i paesi più poveri ad accedere ai farmaci e ai vaccini contro il COVID-19.

Secondo gli analisti, le elevate qualità professionali/personali di Okonjo-Iweala, i contatti internazionali e i record impeccabili come ex ministro delle Finanze/Ministro degli Affari esteri della Nigeria e come ex amministratore delegato della Banca mondiale, la pongono al di sopra dell'altra concorrente.

È una rinomata esperta di finanza globale, un'economista e una professionista dello sviluppo internazionale con oltre 30 anni di esperienza, avendo lavorato in Asia, Africa, Europa, America Latina e America del Nord.

Attualmente è Presidente del Consiglio di GAVI, la Vaccine Alliance.
Dalla sua creazione nel 2000, GAVI ha immunizzato oltre 760 milioni di bambini in tutto il mondo. Fa anche parte dei consigli di amministrazione di Standard Chartered Plc e Twitter Inc.

Di recente è stata nominata Inviata speciale dell'Unione africana per mobilitare il sostegno finanziario internazionale nel
lotta contro COVID-19, così come Envoy for the World Health Organization's access to COVID-19 Tools Accelerator.

L'amministratore delegato del Fondo monetario internazionale (FMI), la signora Kristalina Georgieva, alcuni mesi fa ha nominato Okonjo-Iweala come membro del suo gruppo consultivo esterno di recente costituzione.

Inoltre, Okonjo-Iweala ha servito due volte come ministro delle finanze della Nigeria, dal 2003 al 2006 e dal 2011 al 2015 e brevemente come ministro degli Affari esteri della Nigeria nel 2006, la prima donna a ricoprire entrambe le posizioni.

In qualità di ministro delle Finanze, Okonjo-Iweala ha guidato la Nigeria attraverso vari gradi di riforme, in particolare su questioni macroeconomiche, commerciali, finanziarie e del settore reale.

In qualità di amministratore delegato (operazioni) della Banca mondiale, i suoi numerosi portafogli includevano la responsabilità di supervisione del portafoglio operativo della Banca mondiale da 81 miliardi di dollari in Africa, Asia meridionale, Europa e Asia centrale.

Okonjo-Iweala ha guidato diverse iniziative della Banca Mondiale per assistere i paesi a basso reddito durante le crisi alimentari del 2008-2009 e successivamente nel periodo difficile della crisi finanziaria globale.

Yoo è invece il ministro del Commercio della Corea del Sud. Durante i suoi 25 anni di carriera nel governo, ha contribuito a espandere la rete commerciale del suo paese attraverso accordi bilaterali con Stati Uniti, Cina e Regno Unito.

    <!--social share-->
- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti