8.4 C
Bruxelles
Giovedi, February 2, 2023

Gli uffici Covid e la religione del lavoro a distanza

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Edicola
Edicolahttps://www.europeantimes.news
L'European Times News mira a coprire le notizie che contano per aumentare la consapevolezza dei cittadini in tutta l'Europa geografica.

Le maschere possono rivelarsi liberatorie. La faccia nascosta permette
sicurezza. L'autorità odiosa respira meglio, nascondendosi
comfort. Dietro il materiale, la fiducia trova una casa. Mentre
decine di milioni di posti di lavoro sono andati persi a causa del romanzo
coronavirus a livello globale, servizi di sicurezza, sorveglianza
gli ufficiali e gli spacciatori di penna prosperano, controllano le ammissioni
alle strutture, sfornando salute e sicurezza
dichiarazioni e, in generale, dare fastidio
loro stessi.

Considera lo stato di Victoria in
Australia. Le misure di blocco della pandemia si sono attenuate ma
hanno lasciato una spessa pellicola di burocrazia. Per gli eccessivamente desiderosi
dipendente che desidera entrare al lavoro per recuperare il necessario
materiali (varia la definizione di ciò che è necessario), il
compito è irritante, persino faticoso. Innanzitutto, il controllo della temperatura.
In secondo luogo, il check-in tramite smartphone con un medico
dichiarazione, un passaggio discriminatorio nei confronti di chi ne ha n
interesse ad avere tali dispositivi. Terzo, autorizzazione con
sicurezza per garantire l'attivazione delle relative carte, e il
prestito delle chiavi necessarie. Anche attraverso le mascherine, quelle foderate
trasudano stanchezza, sentendosi cadenti dopo mesi
confinamento epidemiologico.

Con la carta attivata
e pronto per accedere agli edifici necessari, è il momento di farlo
far posto all'ufficio, uno spazio trascurato da marzo.
Libri, imbronciato per non essere stato consultato. Detrito di
ricordi sul muro: poster e foto di viaggi a
luoghi ormai inaccessibili per motivi di costo o per la pandemia.
Torri di scartoffie lasciate incustodite, rese irrilevanti da
digitalizzazione. Lavagna bianca, non pulita. Un senso di dolore
prese: i giorni per avere un tale spazio di calma monacale e
la beatitudine serena sono numerate.

Durante la pandemia,
i datori di lavoro hanno parlato in coro dei vantaggi del fare
le persone lavorano da casa. Questo ha molto a che fare con loro,
sebbene si celebrino anche altre virtù: le comodità
del lavoro e della vita domestica; evitando lunghi spostamenti estenuanti;
passare più tempo con la famiglia. Lo stiamo facendo per
te.

Questo ha significato l'invasione del dipendente
casa, e spesso non volontaria. managerialismo urbano,
già individuato negli anni '1970 dal sociologo inglese
Ray Pahl, è stato accusato di una riallocazione di
risorse, l'imposizione di stress sui lavoratori. Il
natura del capitalismo parassitario, come dice Andy Merrifield,
è venuto alla ribalta con aggressività. "Città del mondo", he
motivi
, “sono arene giganti dove i più rabbiosi
l'attività è l'attività di estorcere rabbiosamente la rendita fondiaria, di
far pagare la terra come può; di spedire tutto
attività non parassitarie in qualche altra parte della città (es
Engels lo ha riconosciuto molto tempo fa), così da aiutare questo noleggio
massimizzazione." Il quasi operistico descrizione
di Karl Marx nel primo volume di Das Kapital viene
alla mente: “Il capitale è lavoro morto che, simile a un vampiro,
vive solo succhiando lavoro vivo, e vive di più e
più fa schifo.

E succhiarlo lo fa, assicurandosi
che i dipendenti nutrono la bestia assumendosi più spese
mentre tutto il tempo viene detto che stanno adempiendo il loro
doveri civici e badando alla loro buona salute. Il fatto
che fare questo significa anche ridurre i costi correnti del
azienda o ente, garantendo una maggiore massimizzazione del canone
visto come accessorio allo spettacolo principale.

Prima della
pandemia, la letteratura sugli atteggiamenti verso il lavoro a distanza era
suona già come il piccolo libro di un manager urbano
massime e luoghi comuni. Sophia Bernazzani del video
società di conferenze Owl Labs, scrittura
nel dicembre dello scorso anno, ha annunciato come “nuovi dati di indagine
ha rivelato che il lavoro a distanza è un grande vantaggio per i dipendenti.
Infatti, il 34% dei lavoratori statunitensi subirebbe una riduzione dello stipendio fino al 5%
per lavorare a distanza. E quelli che lavorano da remoto
affermano di essere felici nel loro lavoro il 29% in più rispetto a quelli in loco
lavoratori."

Con il COVID-19 ancora da raccontare
presenza, Forbes era già in immersione ai miglioramenti
motivi
perché una forza lavoro remota è stata una manna esilarante
per affari. Come collaboratore Amar Hussain motivata,
“Anche se ci sono sfide che derivano dall'assunzione e
organizzando una forza lavoro a distanza, la realtà sta lavorando con a
il team remoto potrebbe finire per essere una delle migliori decisioni per te
potrebbe fare per il tuo business.” Più lavoro è compiuto
da tali team remoti (tempo altrimenti perso in pendolarismo,
ad esempio, può essere utilizzato); un "pool di talenti più ampio" può
da cui attingere, data l'assenza di geografia
vincoli; i costi di noleggio saranno risparmiati, il che significa che gli Stati Uniti
le aziende risparmierebbero $ 10,000 per dipendente all'anno.
Infine, un dividendo per la salute (perché a loro importa).
maturare. “Il lavoro a distanza elimina la necessità di fare il pendolare e il
effetti negativi associati”.

Pianificazione urbana
accademico Richard Shearmur vede
passato
la narrativa patinata di risparmiare sui costi, inclinando il
concentrarsi lontano dai proseliti della religione del remoto
opera. “Qualunque sia l'impatto personale e sulla produttività
lavoro a distanza, il risparmio di US $ 10,000 all'anno è il
del datore di lavoro. In effetti, questo rappresenta uno scarico di
i costi per i dipendenti: un nuovo tipo di custodia”. Insieme a
questa viene la solitudine, ridotto produttività e
varie inefficienze.

Shearmur vede anche a
parallelo storico dell'espropriazione. “Nel XVI secolo
Gran Bretagna, potenti proprietari terrieri espropriarono la terra comune
le comunità, spesso allo scopo di essere redditizie
allevamenti di pecore. Oggi sembrano esserlo aziende come Shopify
espropriare lo spazio abitativo privato dei propri dipendenti”.
Lo fanno costringendo i dipendenti ad acquistare più attrezzature di lavoro
per la casa (sedie ergonomiche, scrivanie e così via), collocazione
l'enfasi su di loro per mantenere tali apparecchiature e il
locali che li ospitano.

Tali imprese lo sono anche
gettando uno sguardo orwelliano sui dipendenti nella loro casa
ambiente. L'espropriazione, in un certo senso, non basta; esso
deve venire con lo sguardo di monitoraggio. Obiettivi di produttività
deve essere mantenuto. Elizabeth Lyons dell'Università di San
Diego spiega
cosa comporta. “Le cose che sono davvero i datori di lavoro
cercando è ciò su cui i siti Web sono dipendenti, sono questi
siti Web produttivi o improduttivi, quali app sono
usando, quanto tempo stanno spendendo per i loro diversi
compiti."

In un online
sondaggio
di 1,800 persone nel mese di ottobre condotto da Prospect,
un sindacato del Regno Unito che rappresenta ingegneri, scienziati e
dipendenti pubblici, due terzi dei lavoratori hanno espresso disagio
all'idea di programmi utilizzati per controllare la frequenza
della loro digitazione. Fino all'80% è stato anche turbato dall'uso di
telecamere che li registrano mentre erano seduti al computer di casa,
con il 76% a disagio con l'idea di indossare dispositivi
annotando la loro posizione.

Alcuni dipendenti sono stati
incoraggiato a credere nel narcotico dell'efficienza e
produttività. Prendi Candice, un "marketing digitale" dietro
podcast che aiutano gli studenti a imparare l'inglese
prove. Intervistato per ABC Radio National in Australia, lei
è simpatico
al suo datore di lavoro che “non ne ha idea
quello che faccio tutto il giorno. Tranne che lo fa. Ma
non importa: la tecnologia di sorveglianza domestica “mi tiene acceso
traccia... Posso vedere esattamente quanto tempo ho passato a fare
opera". Buono per la modesta Candice e i correligionari
del lavoro a distanza; male per molti di noi.

Dott. Binoy Kampmark
era un borsista del Commonwealth al Selwyn College di Cambridge. Lui
lezioni alla RMIT University, Melbourne. E-mail: [email protected]

© ScoopMedia

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti