7 C
Bruxelles
Domenica, Febbraio 5, 2023

Air France, i sindacati inveiscono contro le condizioni di salvataggio dell'Ue

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Edicola
Edicolahttps://www.europeantimes.news
L'European Times News mira a coprire le notizie che contano per aumentare la consapevolezza dei cittadini in tutta l'Europa geografica.

Mercoledì (3 febbraio) Air France e i suoi sindacati dei piloti hanno protestato contro le richieste dell'UE che la compagnia aerea rinunciasse agli slot di decollo e atterraggio nella sua base di Parigi in cambio degli aiuti del governo.

Bruxelles vuole che la compagnia aerea francese, parte di Air France-KLM, ceda 24 slot dell'aeroporto di Orly come condizione per l'approvazione di una ricapitalizzazione sostenuta dallo stato, ha riferito La Tribune questa settimana.

"Non capiremmo di essere soggetti a misure drastiche che indeboliscono la nostra posizione a Parigi", ha detto l'amministratore delegato del gruppo Ben Smith alla rivista L'Express in un'intervista, aggiungendo che le richieste di slot potrebbero dare a Ryanair un punto d'appoggio a Orly.

The SNPL pilot union accused the EU in a statement of seeking to “destroy the efforts of Air France employees”.

Colpite dalla pandemia di coronavirus, molte compagnie aeree tradizionali hanno ricevuto aiuti governativi in ​​base alle linee guida dell'Unione Europea che allentano temporaneamente le norme sugli aiuti di Stato.

In cambio del suo salvataggio di 9 miliardi di euro lo scorso anno, la tedesca Lufthansa ha rinunciato con riluttanza a 24 slot in ciascuno dei suoi hub principali, Francoforte e Monaco, o tre voli al giorno per quattro aerei concorrenti in ciascuna base.

L'esecutivo dell'UE e il governo francese hanno rifiutato di commentare le discussioni in corso sui termini di salvataggio di Air France.

La Francia inietta miliardi di euro nelle compagnie aeree preferite

Secondo quanto riferito, il governo francese aumenterà la sua partecipazione nella compagnia di bandiera Air France, con una mossa che sosterrà la compagnia aerea fino a 5 miliardi di euro, e ha anche ottenuto il sostegno dell'UE per il suo piano per aiutare Corsair a superare la pandemia.

Secondo il piano presentato a Bruxelles, la Francia scambierebbe un prestito azionario di 4 miliardi di euro concesso ad Air France-KLM l'anno scorso con debito ibrido o perpetuities, alleggerendo l'onere del debito del gruppo, secondo i media francesi confermati a Reuters da fonti della società e del governo.

Il governo olandese, che si è dimesso formalmente il mese scorso ma resta al lavoro in vista delle elezioni di marzo, non ha ancora detto se parteciperà alla ricapitalizzazione o convertirà il proprio prestito di 1 miliardo di euro a KLM. I due governi possiedono ciascuno quasi il 14% del gruppo di compagnie aeree.

Ma mercoledì, presentandosi davanti a una commissione parlamentare, il ministro delle finanze olandese Wopke Hoekstra ha affermato che alcune concessioni di slot KLM ad Amsterdam Schiphol sembravano inevitabili poiché l'UE cerca di "mantenere condizioni di parità" tra gli stati membri e le aziende.

"Quindi è ragionevole aspettarsi che i rimedi facciano parte della soluzione", ha detto Hoekstra. "Puoi vedere nel caso Lufthansa cosa puoi aspettarti più o meno."

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti