1.1 C
Bruxelles
Martedì, febbraio 7, 2023

Cannabis: inferno o paradiso?

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Christian Mirré
Christian Mirré
dottorato di ricerca. in Scienze, ha conseguito un Doctorat d'Etat ès Sciences presso l'Università di Marsiglia-Luminy ed è stato biologo a lungo termine presso la Sezione di Scienze della Vita del CNRS francese. Attualmente, rappresentante della Foundation for a Drug Free Europe.

Il primo uso conosciuto della Cannabis risale al 2700 aC, nei rituali in Cina. Questa era la droga che “toglieva lo spirito”. Quindi, da decenni (per non dire millenni), le specie di Cannabis (C. sativa, C. indica, C. ruderalis) sono state un argomento controverso per quanto riguarda le molteplici proprietà dei suoi componenti. Infatti, non meno di 113 cannabinoidi sono stati attualmente isolati, incluso il ben noto Delta-9-THC (TetraHydroCannabinol) che è stato isolato nel 1963 dal team di Mechoulam. Delta-9-THC è il terpene altamente liposolubile (e non un alcaloide come cocaina e oppio) prodotto che alcuni umani amano per le sue azioni psicoattive, gli "sballi", e in misura minore il Delta-8-THC. L'altra sostanza più promossa è il CBD (il cannabidiolo) che è considerato da molti venditori e utenti un prodotto "miracoloso" con alcune proprietà mediche.

Guardando più da vicino, ad eccezione dell'effetto psicoattivo, sia il CBD che il THC condividono molte azioni ed effetti collaterali simili sul corpo umano. È già stato stabilito un lungo elenco. Inoltre, è stato anche dimostrato in uno studio del 2016 (1) che il CBD è in grado di trasformarsi lentamente in THC in un ambiente caldo e acido, ed è di questo che è composto il fluido gastrico dello stomaco. Quindi sembrerebbe che questo spieghi le similitudini di cui sopra degli effetti CBD/THC!

Per capire meglio il motivo per cui vengono sintetizzati questi tipi di sostanze chimiche, è necessario tenere presente il loro scopo originario: queste sostanze sono metaboliti secondari, inutili per la vita in sé, ma essenziali per proteggere gli organismi dai loro predatori e per garantire la sopravvivenza di le specie. Ecco perché nel caso della cannabis, i tricomi (piccole vescicole sulla superficie della pianta) contenenti il ​​THC sono molto abbondanti sulle piante femminili al fiore livello, la parte preferita dei consumatori di marijuana. Questo è lo stesso scopo per molte piante come per l'oppio estratto dai baccelli/capsule di papavero contenenti i semi.

Come nota, questo meccanismo di sopravvivenza che utilizza sostanze psicoattive o tossiche fa parte della lotta per la vita. Questo tipo di sostanze vengono utilizzate anche dalle muffe, dai funghi, dalle piante ma non solo: molti piccoli animali come spugne, pesci, uccelli, rane, ecc., sintetizzano a livello epidermico tossine (psicoattive) come difesa contro eventuali predatori.

Nel caso della cannabis, le ricerche fatte per comprendere il meccanismo d'azione del THC all'origine degli “sballi” hanno permesso di scoprire negli anni '1990 un altro importante e antico sistema biologico chiamato impropriamente Sistema Endocannabinoide (ECS).

In breve, il THC è un metabolita liposolubile quindi in grado di circolare nell'organismo e attraversare la barriera ematoencefalica e di competere con i ligandi naturali/endogeni (Anandamide/AEA e 2-AG/2-arachidonoilglierolo) di due recettori chiave denominati CB1R e CB2R:

-I recettori CB1 sono densamente espressi nel sistema nervoso centrale e nel cervelletto e moderatamente nel midollo spinale. Sono presenti anche nel Sistema Nervoso Periferico nei polmoni, cuore, intestino, fegato, pancreas, ovaie, testicoli, pelle e ossa.

-I Recettori CB2 sono più legati al Sistema Immunitario e al fegato, alla placenta e meno presenti nel Sistema Nervoso Centrale e Periferico.

Di conseguenza, il Sistema Endocannabinoide (SEC) è coinvolto in: memoria, umore, appetito, sonno, risposta al dolore, nausea, emozioni, termoregolazione, immunità, fertilità e nel sistema di ricompensa, quello che causa la dipendenza; ECS mantiene la stabilità dell'organismo, l'omeostasi.

L'ECS presente nell'apparato riproduttivo femminile è coinvolto in tutte le sue funzioni fisiologiche compreso l'impianto di ovociti, la modificazione endometriale e la placenta (2). L'esposizione femminile alla cannabis/THC è stata associata al fallimento precoce della gravidanza e inoltre quando il THC, in grado di attraversare anche la barriera placentare, è presente nel sangue della donna incinta non solo metterà in pericolo la vitalità dell'embrione e del feto ma avrà anche ripercussioni postnatali per il bambino: rischi per malformazioni tra cui anencefalia e rischi per ADHD (disturbi da deficit di attenzione e iperattività), difficoltà di apprendimento e persino schizofrenia (3-4).

Così, per proteggere la popolazione mondiale dal droga utilizzare effetti dannosi, la saggezza umana ha stabilito le Convenzioni internazionali sul controllo della droga delle Nazioni Unite del 1961, 1971 e 1988 (5) e più specificamente per i giovani con l'articolo 33 della Convenzione sui diritti del fanciullo del 1989 (6). E anche oggi 2021, la Cannabis è ancora sotto questi controlli nonostante le enormi pressioni esercitate da alcuni spacciatori che siano governi, politici, istituzioni, ONG, con interessi di parte politici e/o finanziari. Ma ciò di cui si omette di parlare sono gli alti costi umani e sociali complessivi della tossicodipendenza, alti costi che vanno ben oltre l'uso delle droghe stesse e con le conseguenti disastrose conseguenze:

-per la salute pubblica con assistenza sanitaria e cure: 111 000 persone sono entrate in trattamenti relativi all'uso di cannabis in Europa (7)

-per la pubblica sicurezza, con incidenti stradali e sul lavoro, reati e terrorismo,

-per la perdita del potenziale giovanile e della produttività del lavoro,

-per minare la governance degli Stati mediante la corruzione di funzionari e il riciclaggio di denaro sporco,

-per il degrado dell'ambiente dovuto a rifiuti chimici tossici, deforestazione, degrado del suolo e problemi idrici (le piantagioni di cannabis necessitano di una grande quantità di acqua).

Ora, con tutti questi dati di base in mente e ricordando lo scopo di questi metaboliti secondari, puoi rispondere da solo alla domanda: Cannabis: inferno o paradiso?

Con un centinaio di associazioni e gruppi in tutto Europa, FDFE (la Fondazione per un'Europa libera dalla droga) ritiene che il problema della droga possa essere ridotto educando i giovani e il pubblico in generale sugli effetti dannosi del consumo di droga. Infatti, dotato delle giuste informazioni su cosa siano veramente le droghe, chiunque, giovani e adulti, prenderà la decisione corretta per una vita sana, sicura e felice.
I nostri materiali, parte della campagna La verità sulla droga, sono disponibili in 17 lingue, su:  www.fdfe.eu

Credito fotografico: foto di Avery Meeker on Unsplash

                References 

(1) J. Merrick et al. Identificazione di degradanti psicoattivi del cannabidiolo in fluidi gastrici e fisiologici simulati. Ricerca sulla cannabis e sui cannabinoidi, vol. 1.1, 2016
(2) E. Frida. Ruoli multipli per il sistema endocannabinoide durante le prime fasi della vita: sviluppo pre e postnatale. Journal of Neurendocrinology 20 (Suppl. 1), 75-81, 2008
(3) ST Wilkinson et al. Impatto dell'uso di cannabis sullo sviluppo di disturbi psicotici. Curr Addict Rep, 1,115-128, 2014
(4) Batya Swift Yasgur. Psicosi indotta dalla cannabis negli adolescenti e nei giovani adulti: fattori di rischio, rilevamento, gestione. Psychiatryadvisor.com/home/topics/addiction/cannabis-use. 25 giugno 2019.
(5) www.unodc.org/documents/commissions/CND/Int_Drug_Control_Conventions
(6) www.ohchr.org/en/professionalinterest/pages/crc.aspx
(7) Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (2021), relazione europea sulla droga 2021.

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti