8.2 C
Bruxelles
Mercoledì, Marzo 29, 2023

NextGenerationEU: la Commissione Europea eroga 5.1 miliardi di euro di prefinanziamento alla Francia

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Commissione europea
Commissione europea
La Commissione Europea (CE) è il ramo esecutivo dell'Unione Europea, responsabile della proposta legislativa, dell'applicazione delle leggi dell'UE e della direzione delle operazioni amministrative dell'Unione. I commissari prestano giuramento presso la Corte di giustizia europea della città di Lussemburgo, impegnandosi a rispettare i trattati e ad essere completamente indipendenti nell'esercizio delle loro funzioni durante il loro mandato. (Wikipedia)

La Commissione europea ha erogato oggi alla Francia 5.1 miliardi di euro di prefinanziamento, equivalenti al 13% della dotazione finanziaria del paese nell'ambito del Recovery and Resilience Facility (RRF). Il pagamento del prefinanziamento contribuirà ad avviare l'attuazione delle misure cruciali di investimento e riforma delineate nel piano francese per la ripresa e la resilienza.

La Commissione autorizzerà ulteriori esborsi sulla base dell'attuazione degli investimenti e delle riforme delineate nel piano francese per la ripresa e la resilienza. Il paese riceverà 39.4 miliardi di euro in totale, interamente costituiti da sovvenzioni, per tutta la durata del suo piano.

L'esborso di oggi fa seguito alla recente attuazione con successo delle prime operazioni di prestito nell'ambito di NextGenerationEU. Entro la fine dell'anno, la Commissione intende raccogliere fino a un totale di 80 miliardi di euro di finanziamenti a lungo termine, da integrare con fatture dell'UE a breve termine, per finanziare i primi esborsi pianificati agli Stati membri nell'ambito di NextGenerationEU.

Parte di NextGenerationEU, la RRF fornirà 723.8 miliardi di euro (a prezzi correnti) per sostenere gli investimenti e le riforme negli Stati membri. Il piano francese fa parte della risposta senza precedenti dell'UE per uscire più forti dalla crisi del COVID-19, promuovendo le transizioni verde e digitale e rafforzando la resilienza e la coesione nelle nostre società.

Sostenere gli investimenti trasformativi e i progetti di riforma

La RRF in Francia finanzia investimenti e riforme che dovrebbero avere un effetto profondamente trasformativo sull'economia e sulla società francesi. Ecco alcuni di questi progetti:

  • Garantire la transizione verde: La RRF investe 5.8 miliardi di euro per la ristrutturazione degli edifici, finanziando un programma di ristrutturazione su larga scala per aumentare l'efficienza energetica degli edifici. La RRF investe anche nell'idrogeno decarbonizzato, con 1.9 miliardi di euro per lo sviluppo di catene del valore per l'idrogeno decarbonizzato.
  • Sostenere la transizione digitale: La RRF sostiene la digitalizzazione delle imprese con 385 milioni di euro, aiutando le imprese a utilizzare al meglio le tecnologie digitali. Il RRF sostiene inoltre la digitalizzazione della pubblica amministrazione, migliorando l'efficienza della pubblica amministrazione e la qualità dell'ambiente di lavoro dei funzionari pubblici con 500 milioni di euro.
  • Rafforzare la resilienza economica e sociale: La RRF finanzia la modernizzazione del sistema sanitario con 2.5 miliardi di euro per la ristrutturazione di ospedali e strutture sanitarie, la costruzione di strutture ambulatoriali e l'ammodernamento delle infrastrutture e delle attrezzature mediche. La RRF sostiene anche l'occupazione e la formazione dei giovani, investendo 4.6 miliardi di euro in opportunità di formazione nell'istruzione superiore e sussidi all'assunzione mirati per i giovani. La RRF sostiene anche le riforme per migliorare la qualità e l'efficienza della spesa pubblica.

I membri del Collegio hanno dichiarato:

Presidente Ursula von der Leyen disse: “Con questa prima erogazione, il sostegno di NextGenerationEU diventa ora concreto in Francia. Con il suo piano di ripresa e resilienza, la Francia investe nell'economia di domani, con una forte attenzione alle transizioni verde e digitale, ma anche alla competitività e alla coesione sociale e territoriale".

Johannes Cazzo, il Commissario per il Bilancio e l'amministrazione ha dichiarato: “Dopo tre emissioni obbligazionarie di grande successo nell'ambito di NextGenerationEU nelle ultime settimane e i primi pagamenti per altri programmi NGEU, sono lieto che ora abbiamo raggiunto anche la fase di esborso per la RRF. L'intensa cooperazione con la Francia e la solida preparazione all'interno della Commissione ci hanno permesso di erogare i fondi in tempi record. Ciò dimostra che, con le risorse raccolte, saremo in grado di soddisfare rapidamente le esigenze di prefinanziamento di tutti gli Stati membri, dando loro così la spinta iniziale nell'attuazione dei numerosi progetti verdi e digitali inclusi nei loro piani nazionali".

Paolo Gentiloni, il Commissario per l'Economia ha dichiarato: “I primi fondi che abbiamo erogato oggi aiuteranno la Francia a uscire più forte dalla crisi. Il piano francese per la ripresa e la resilienza è chiaramente orientato verso la transizione verde, finanziando un'ampia gamma di progetti, dalle ristrutturazioni edilizie alla mobilità pulita. Ha anche una forte componente di digitalizzazione, con investimenti per portare la banda larga ultraveloce nelle aree rurali, sostenere lo sviluppo delle competenze digitali e implementare servizi di sanità elettronica. L'intera Francia trarrà vantaggio da questo piano globale e ambizioso. "

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -

Devi leggere

- Annuncio pubblicitario -

Articoli Recenti