13.9 C
Bruxelles
Wednesday, May 22, 2024
EconomiaBce: un rialzo dei tassi nel 2022 è "molto improbabile", afferma Lagarde

Bce: un rialzo dei tassi nel 2022 è “molto improbabile”, afferma Lagarde

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono di chi le esprime ed è sotto la propria responsabilità. Pubblicazione in The European Times non significa automaticamente l'approvazione del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

DISCLAIMER TRADUZIONI: Tutti gli articoli di questo sito sono pubblicati in lingua inglese. Le versioni tradotte vengono eseguite attraverso un processo automatizzato noto come traduzioni neurali. In caso di dubbio, fare sempre riferimento all'articolo originale. Grazie per la comprensione.

Edicola
Edicolahttps://europeantimes.news
The European Times Le notizie mirano a coprire le notizie che contano per aumentare la consapevolezza dei cittadini in tutta l'Europa geografica.

Marie-Lan Nguyen 

La presidente della Banca centrale europea, Christine Lagarde, ha dichiarato mercoledì che è "altamente improbabile" che la banca aumenti i suoi tassi di interesse chiave nel 2022, mentre le altre principali banche centrali si preparano a inasprire la loro politica monetaria.

Bce: un rialzo dei tassi nel 2022 è “molto improbabile”, afferma Lagarde

La presidente della Banca centrale europea, Christine Lagarde, ha dichiarato mercoledì che è "altamente improbabile" che la banca aumenti i suoi tassi di interesse chiave nel 2022, mentre le altre principali banche centrali si preparano a inasprire la loro politica monetaria.

Nonostante l'attuale impennata inflazionistica nell'eurozona, "le prospettive di inflazione a medio termine rimangono modeste" per cui "le condizioni per un rialzo dei tassi" non saranno soddisfatte il prossimo anno, ha spiegato la francese in un discorso a Lisbona.

La BCE vuole mantenere condizioni di finanziamento favorevoli per famiglie e imprese per non mettere a repentaglio la ancora fragile ripresa.

"Un indebito inasprimento delle condizioni di finanziamento non è auspicabile in un momento in cui il potere d'acquisto è già schiacciato dall'aumento delle bollette dell'energia e del carburante" e rappresenterebbe un "vento contrario indesiderabile per la ripresa", ha affermato Lagarde.

Ha quindi respinto le aspettative del mercato, che vedono un primo rialzo dei tassi a dicembre 2022, più chiaramente rispetto all'ultima conferenza stampa dell'istituto a fine ottobre.

L'aumento più forte del previsto dell'inflazione nell'eurozona, al 4.1% su base annua a settembre, il più alto tasso di aumento dei prezzi da oltre 13 anni, ha esercitato pressioni sulla BCE affinché reagisse.

Ma per ora, la banca prevede che l'inflazione scenda nel 2022 e raggiunga solo l'1.5% nel 2023, ancora lontana dall'obiettivo del 2%.

Tuttavia, le previsioni di inflazione per l'anno successivo e per quello successivo dovrebbero rientrare nel target prima che la BCE inizi a reagire sui tassi.

L'attenzione dei mercati sarà concentrata questo mercoledì sulla Fed statunitense, che sta incontrando il suo comitato di politica monetaria.

Mentre la BCE ha optato per un approccio attendista all'inflazione, preferendo continuare a sostenere l'economia mentre la ripresa vacilla, la Fed ha annunciato mercoledì che inizierà a ridurre gli acquisti di obbligazioni sui mercati questo mese, con l'obiettivo di fermarli definitivamente a metà 2022.

E già giovedì, la Bank of England (BoE) potrebbe aumentare il suo tasso di riferimento per la prima volta da agosto 2018.

La BCE vede una buona ragione per ritardare la sua giovane storia. Dieci anni fa, il suo ex presidente Jean-Claude Trichet ha alzato i tassi troppo presto, proprio mentre stava per colpire la crisi, un errore subito corretto dal suo successore Mario Draghi, ma che è rimasto negli annali dell'istituzione.

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- CONTENUTI ESCLUSIVI -spot_img
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -spot_img
- Annuncio pubblicitario -

Devi leggere

Articoli Recenti

- Annuncio pubblicitario -