9.8 C
Bruxelles
Venerdì, febbraio 3, 2023

Tsewang Gyalpo Arya del Tibet: il boicottaggio salverà lo spirito olimpico dalla Cina

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Tibet House Japan 005 - Tsewang Gyalpo Arya del Tibet: il boicottaggio salverà lo spirito olimpico dalla Cina

I tibetani protestano davanti all'ambasciata cinese a Tokyo il 10° anniversario di marzo nel 2021. ©Tibet House Japan

Attaccante del Giappone – 3 febbraio 2022

Alla fine di gennaio, JAPAN Forward ha incontrato il dottor Tsewang Gyalpo Arya, rappresentante dell'Ufficio di collegamento di Sua Santità il Dalai Lama per il Giappone e l'Asia orientale. La dott.ssa Arya è già apparsa nelle pagine di JAPAN Forward ed è anche affiliata all'amministrazione del Tibet centrale a Dharamshala, in India.

La nostra intervista ha spaziato su molti argomenti. La cosa più urgente del momento sono state le imminenti Olimpiadi di Pechino del 2022. Il dottor Arya ha espresso la sua profonda preoccupazione per il fatto che al Partito Comunista Cinese sia stata data l'opportunità di ospitare i Giochi Olimpici in mezzo alle continue violazioni dei diritti umani da parte della Cina.

Seguono estratti dell'intervista con la dottoressa Arya.

Tibet House Japan 001 1024x865 1 - Tsewang Gyalpo Arya del Tibet: il boicottaggio salverà lo spirito olimpico dalla Cina

Tsewang Gyalpo Arya nel suo ufficio ©Tibet House Japan

Meritare la Sacra Fiamma Olimpica

Sua Santità il Dalai Lama ha sostenuto la candidatura della Repubblica popolare cinese a ospitare i Giochi olimpici estivi del 2008. Perché ora ti opponi ai Giochi del 2022 nella RPC?

L'amministrazione centrale tibetana, e soprattutto Sua Santità il Dalai Lama, aspirano alla pace. Nel 2008 c'era ancora la speranza che i Giochi Olimpici avrebbero aiutato a guidare la Repubblica popolare cinese sulla via della pace mondiale. Ecco perché Sua Santità ha sostenuto che la Cina ospitasse le Olimpiadi nel 2008. Anche il governo americano, e molti altri in tutto il mondo, nutrivano grandi speranze.

Solo un anno prima, nel 2007, il Partito Comunista Cinese si era arrogato l'autorità per approvare il prossimo Dalai Lama. E, nel 2008, il Panchen Lama, Gedhun Choekyi Nyima, che era stato rapito insieme alla sua famiglia dalla RPC nel 1995, era ancora disperso, come fa ancora oggi.

Nonostante tutto ciò, tuttavia, noi tibetani pensavamo ancora che le Olimpiadi avrebbero aiutato a raddrizzare il corso della Repubblica popolare cinese esercitando un'influenza globale positiva sul governo di Pechino.

Abbiamo creduto alle promesse che il governo cinese stava facendo. Volevamo vedere la pace e speravamo che le Olimpiadi portassero la pace in Cina e nel mondo.

Oggi, nel 2022, dobbiamo ammettere che le nostre speranze erano infondate. Tanto per cominciare, i Giochi Olimpici non hanno indotto la Repubblica popolare cinese a cessare di violare i diritti umani dei tibetani. E ora sappiamo che la Repubblica popolare cinese sta commettendo un genocidio contro gli uiguri nel Turkestan orientale. Dal 2008, Hong Kong è stata invasa dalla RPC nonostante le promesse di rispettare la democrazia.

Tibet House Japan 003 540x360 1 - Tsewang Gyalpo Arya del Tibet: il boicottaggio salverà lo spirito olimpico dalla Cina

Sua Santità il Dalai Lama con Shinzo Abe nel 2012 ©Tibet House Japan

La RPC ora invade Taiwan e il Giappone, in particolare intorno al Isole Senkaku. Nel Mar Cinese Meridionale, altre promesse non mantenute — nelle FilippineVietnamMalaysiaIndonesia, tutti sono minacciati da Pechino.

Nel dicembre del 2021, la traduzione giapponese di 100 atrocità del PCC in Tibet (in giapponese, Asuka Shinsha Co.) è stato pubblicato. Il libro è stato raccomandato dal difensore della libertà di parola e dei diritti umani Yoshiko Sakurai. Invito il mondo a leggere 100 atrocità del PCC in Tibet (Versione inglese) e decidere se abbiamo fatto bene a dare a Pechino un'altra possibilità di ospitare i Giochi Olimpici.

Un vero successore di Mao Zedong

Quale ruolo pensi abbia svolto l'attuale presidente cinese, Xi Jinping, nell'impedire alla Repubblica popolare cinese di essere guidata dalle Olimpiadi del 2008 sulla via della pace e della democrazia?

Penso che qui sia importante fare una distinzione: anche il popolo cinese ha sofferto molto a causa delle azioni del Partito Comunista Cinese. Il grande balzo in avanti, la rivoluzione culturale, il massacro di piazza Tienanmen e molti altri orrori provocati dal Partito comunista cinese hanno ferito terribilmente il popolo cinese.

Il presidente cinese Xi Jinping 004 1024x683 1 - Tsewang Gyalpo Arya del Tibet: il boicottaggio salverà lo spirito olimpico dalla Cina

Il presidente cinese Xi Jinping (AP Photo/Andy Wong)

Xi Jinping sta portando avanti la politica del PCC di disprezzo per il popolo cinese. Anche Xi Jinping non si preoccupa di nessun altro al mondo. E non gli importa delle cose che il resto del mondo ha a cuore, come la democrazia, la libertà, la pace e lo stato di diritto.

Proprio come il dittatore cinese Mao Zedong prima di lui, Xi si preoccupa solo del proprio potere e farà di tutto per mantenerlo.

Il mondo si trova ora in una situazione molto pericolosa. Gli eventi dello scorso anno in Afghanistan e ora in Ucraina stanno dimostrando che l'ordine mondiale sta cambiando rapidamente. In Asia, la Cina sta causando grandi disordini. La Rifondazione minaccia i confini dell'India, sembra appoggiare la giunta militare che ha conquistato il Myanmar con un colpo di stato lo scorso febbraio e sta destabilizzando l'ordine marittimo in Asia, come accennato in precedenza. Xi Jinping ha militarizzato il Tibet e ora sta cercando di schiacciare la religione e la lingua del popolo tibetano.

Il mondo intero sta cadendo sotto l'ombra di Pechino, quindi il mondo intero deve dire a Xi Jinping che quello che sta facendo è sbagliato. Sostengo quindi un boicottaggio completo dei Giochi Olimpici del 2022 a Pechino: atleti, diplomatici e spettatori allo stesso modo. Sono in gioco tutta la libertà ei valori dell'umanità.

Capisco che gli atleti si siano allenati duramente, ma non possiamo lasciare che l'umanità muoia per il bene del successo individuale. Le Olimpiadi del 2022 non riguardano la gara tra atleti pacifici, ma la lotta tra democrazia e dittatura, tra diritti umani e un futuro oscuro controllato dal Partito Comunista Cinese.

Se lasciamo che Xi Jinping svolga le Olimpiadi come previsto, si sentirà autorizzato a continuare il suo governo dittatoriale sulla Cina e nel mondo. Assisteremo a una rinascita della Rivoluzione Culturale di Mao.

Tibet House Japan 004 540x810 1 - Tsewang Gyalpo Arya del Tibet: il boicottaggio salverà lo spirito olimpico dalla Cina

Tibetani, uiguri, mongoli del sud, persone di Hong Kong e altri alla marcia per la pace in occasione della Giornata dei diritti umani. (12 dicembre 2021) ©Tibet House Japan

Salvare l'umanità dalla Cina

Cosa possono fare le persone per prendere parte alla lotta per i diritti umani in Asia?

Il 4 febbraio un gruppo di tibetani, uiguri, mongoli del sud e altri manifesterà davanti all'ambasciata della Repubblica popolare cinese a Tokyo.

Dobbiamo sostenere coloro che si battono per i diritti umani e protestano contro la cooptazione da parte di Pechino dei Giochi Olimpici.

La Cina ci sta conquistando. Abbiamo paura di parlare. Il mondo si unisce al popolo cinese nella sua paura del Partito Comunista Cinese.

Tibet House Japan 002 540x360 1 - Tsewang Gyalpo Arya del Tibet: il boicottaggio salverà lo spirito olimpico dalla Cina

Sua Santità il Dalai Lama e l'ex senatore degli Stati Uniti e ambasciatore generale per la libertà religiosa Sam Brownback.

Se continua così, il sistema di valori del PCC – intimidazione, bullismo, invasione, repressione brutale – pervaderà la comunità internazionale. Non ci sarà pace nel mondo.

Anche la Cina sta cercando di distorcere le Olimpiadi adesso. Dobbiamo tutti alzare la voce e dire, con enfasi: “NO, non sosterrò l'acquisizione delle Olimpiadi da parte della Repubblica popolare cinese. Non permetterò che Pechino trasformi i sacri Giochi Olimpici in una celebrazione di una sanguinosa dittatura”.

Non possiamo permettere alla Cina di profanare lo spirito sacro delle Olimpiadi ei valori universali per i quali i nostri antenati hanno lottato così duramente.

I nostri figli un giorno si guarderanno indietro e si chiederanno: "Perché i nostri genitori hanno affidato la sacra fiaccola delle Olimpiadi proprio al partito deciso a distruggere lo spirito delle Olimpiadi?"

Autore: Jason Morgan

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti