1.2 C
Bruxelles
Lunedi, February 6, 2023

L'agenzia sanitaria delle Nazioni Unite aggiorna le linee guida sulle terapie COVID-19

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), per la prima volta, ha incluso un farmaco antivirale orale nella sua guida al trattamento del COVID-19.
Le "linee guida per la vita" aggiornate sulle terapie correlate ora includono raccomandazioni condizionali sul farmaco, molnupiravir, l'agenzia delle Nazioni Unite ha annunciato il Giovedi.

Citando preoccupazioni e lacune nei dati, WHO avanzato quello molnupiravir deve essere somministrato “solo a soggetti non gravi COVID-19 pazienti a più alto rischio di ricovero” L'OMS ha allertato.

Si tratta in genere di persone che non hanno ricevuto una vaccinazione COVID-19, anziani, persone con immunodeficienze e persone che vivono con malattie croniche.

Raccomandazioni per donne in gravidanza e allattamento

L'OMS ha anche raccomandato di non somministrare il farmaco ai bambini e alle donne in gravidanza e allattamento, aggiungendo che le persone che assumono molnupiravir dovrebbero avere un piano contraccettivo.

"I sistemi sanitari dovrebbero garantire l'accesso ai test di gravidanza e ai contraccettivi presso il punto di cura", ha sottolineato l'agenzia.

Secondo il comunicato stampa, sotto la cura di un operatore sanitario, il farmaco in compresse per via orale viene somministrato in quattro compresse (per un totale di 800 mg) due volte al giorno per cinque giorni, entro cinque giorni dall'insorgenza dei sintomi. Link qui, pls

"Utilizzato il prima possibile dopo l'infezione, può aiutare a prevenire il ricovero", ha affermato l'agenzia sanitaria delle Nazioni Unite.

Nuovi dati dalle prove

La raccomandazione si basava su nuovi dati provenienti da sei studi randomizzati controllati che hanno coinvolto 4,796 pazienti - il più grande set di dati finora su questo farmaco, secondo l'OMS.

Insieme a una raccomandazione su molnupiravir, il nono aggiornamento di L'OMS è la linea guida vivente sulla terapia include anche ulteriori informazioni su casirivimab-imdevimab, un cocktail di anticorpi monoclonali.

Farmaco inefficace contro la variante Omicron

Sulla base di prove che "questa combinazione di farmaci è inefficace contro la variante di interesse Omicron,L'agenzia sanitaria delle Nazioni Unite ora raccomanda che venga somministrata solo quando l'infezione è causata da un'altra variante.

Il comunicato stampa ha inoltre affermato che, sebbene molnupiravir non sia ampiamente disponibile, sono state adottate misure per aumentare l'accesso, inclusa la firma di un contratto di licenza volontario.

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti