10.7 C
Bruxelles
Venerdì, febbraio 3, 2023

Donne GWCT: fanno la differenza per la fauna selvatica britannica

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Edicola
Edicolahttps://www.europeantimes.news
L'European Times News mira a coprire le notizie che contano per aumentare la consapevolezza dei cittadini in tutta l'Europa geografica.
Questa Giornata internazionale della donna (8 marzo), il Game & Wildlife Conservation Trust (GWCT), sta evidenziando il contributo delle donne alla scienza e alle carriere a terra, dove sono state tradizionalmente sottorappresentate.

Abbiamo fatto molta strada dal 1913, quando fu celebrata per la prima volta la Giornata internazionale della donna, ma recentemente è stato stimato che ci vorranno altri 108 anni per raggiungere la parità di genere*. Le donne costituiscono solo un terzo della forza lavoro scientifica in Europa, mentre solo il 17% degli agricoltori britannici sono donne. Ma il futuro sembra luminoso. Le studentesse che si iscrivono all'istruzione superiore legata all'agricoltura ora sono più numerose degli uomini. Tra il 2011 e il 2020, il numero di donne accettate nei corsi di laurea STEM del Regno Unito (scienze, tecnologia, ingegneria e matematica) è aumentato del 50.1%.

Il GWCT, che conduce ricerche sulla conservazione e collabora con agricoltori e gestori del territorio per aumentare la biodiversità nelle campagne britanniche, è guidato dall'amministratore delegato Teresa Dent CBE. Il contributo di Teresa alla conservazione della fauna selvatica è stato premiato con l'assegnazione di un CBE da Sua Maestà la Regina nel 2015. Dal momento che ha compiuto 20 anni in carica, è una delle tante donne di talento che fanno la differenza per la fauna selvatica al GWCT.

"Penso che le donne siano ben rappresentate nella scienza ora", afferma Teresa. “Ma nel settore a terra ci sono ancora relativamente poche donne agricoltrici e ancora meno guardacaccia. Il settore rurale ha un percorso più lungo da percorrere in questo senso; non dovrebbe riposare sugli allori”.

All'inizio della sua carriera Teresa si è trovata la prima donna consulente agricola presso la sua azienda, poi la prima donna partner. Sulla sua strada per guidare un'organizzazione di conservazione di fama internazionale, Teresa dice:

"Vengo da una generazione in cui c'erano pochissime donne sul lato professionale degli affari", ha detto. “Ma sono stato molto supportato nella mia carriera e sono stato aiutato a salire la scala. E credo nel sostenere e aiutare altre donne a fare lo stesso”.

Le donne sono ben rappresentate in ruoli che vanno dalla ricerca scientifica al consulente per la biodiversità dei terreni agricoli, alla comunicazione, alla raccolta fondi e alla finanza presso il GWCT. Il Trust offre anche tirocini a circa 20 studenti universitari, master e post-laurea ogni anno di discipline come ecologia, conservazione e diplomi relativi all'informatica.

Lizzie Grayshon è un'ecologista delle zone umide che lavora con i gestori del territorio nella Lower Avon Valley nell'Hampshire, per migliorare le condizioni dell'habitat, gestire la predazione e monitorare il successo riproduttivo di trampolieri minacciati come la pavoncella e la gattarossa.

Lizzie, che fa parte del GWCT dal 2015, afferma:
“Amo la varietà del mio lavoro: c'è un ottimo mix di lavoro sul campo, lavoro d'ufficio e lavoro con persone diverse. Posso lavorare direttamente con un grande gruppo di agricoltori e guardiani della selvaggina, dove possiamo inserire azioni di conservazione direttamente in un'area importante a livello nazionale per i trampolieri".

Julia Ewald, originaria del nord-est del Nebraska, USA, è a capo dei servizi di informazione geografica del Trust, che applica la mappatura e l'analisi statistica per comprendere meglio l'ecologia della pernice grigia, della flora e della fauna dei seminativi e la utilizza per fornire supporto pratico e consigli per la conservazione agli agricoltori e ai guardacaccia.

"Mi piace utilizzare i dati per fornire soluzioni ai problemi, che includono non solo l'analisi statistica ma anche la ricerca di soluzioni su scala paesaggistica utilizzando le mappe", afferma Julie.

In GWCT, il team delle Lowlands scozzesi, Fiona Torrance lavora al Grey Partridge Recovery Project, effettuando il monitoraggio della fauna selvatica della pernice grigia e di altri terreni agricoli e fornendo consigli agli agricoltori e ai custodi sulla creazione di habitat come siepi, semi di uccelli selvatici e miscele di impollinatori. 

"La maggior parte delle persone osserva gli uccelli per hobby, ma io ho la fortuna di poter osservare gli uccelli per il mio lavoro", afferma Fiona. "E adoro vedere i risultati del nostro lavoro, come quando alcune centinaia di fanelli hanno visitato la nostra fattoria dimostrativa Balgonie quest'inverno per godersi una miscela di semi appositamente seminata".

Il consiglio di Fiona alle donne che vogliono entrare nel settore della conservazione è: “Continuate a bussare alla porta. È competitivo e la maggior parte dei lavori ha un numero eccessivo di iscrizioni. Fai volontariato per cose come l'inanellamento degli uccelli per acquisire esperienza e costruire la tua rete, poiché chi conosci può fare la differenza".

La scienziata della pesca GWCT Céline Artero lavora con il team GWCT Fisheries con sede sul fiume Frome nel Dorset, studiando il declino del salmone atlantico. Tiene traccia dei pesci giovani e adulti durante la migrazione dall'acqua dolce al mare, studiandone il comportamento, le rotte migratorie e la mortalità.

"Sono una ricercatrice perché amo scoprire, capire di più su come funzionano la natura e la biodiversità", afferma Céline, originaria della Francia.

Per Céline è importante vedere l'applicazione della sua ricerca. "Ho bisogno che le mie scoperte siano associate a qualche azione pratica per proteggere e conservare la biodiversità acquatica", dice. "Aumentare le conoscenze sull'ecologia dei pesci consente agli esseri umani di adattare le loro attività, come la pesca, la costruzione e lo sviluppo acquatico, e di ridurre il loro impatto sulla popolazione ittica".

Il GWCT sta conducendo una serie di interviste con altre donne che fanno la differenza per la fauna selvatica britannica. Questi possono essere trovati su gwct.org.uk/IWD2022

Per ulteriori informazioni sulle opportunità per gli studenti presso il GWCT, visitare gwct.org.uk/about/student-opportunities/

ENDS

Note per i redattori:

*(Rapporto sul divario di genere globale del WEF 2018)

Il Game & Wildlife Conservation Trust è un ente di beneficenza indipendente per la conservazione della fauna selvatica che svolge ricerche scientifiche sulla selvaggina e la fauna selvatica della Gran Bretagna. Consigliamo agricoltori e proprietari terrieri sul miglioramento degli habitat della fauna selvatica. Impieghiamo 23 scienziati post-dottorato e 50 altro personale di ricerca con esperienza in settori quali uccelli, insetti, mammiferi, agricoltura, pesci e statistica. Svolgiamo la nostra ricerca e progetti finanziati da appalti e sovvenzioni da parte del governo e di enti privati.

Comunicato stampa distribuito da Pressat per conto di Game & Wildlife Conservation Trust, venerdì 4 marzo 2022. Per maggiori informazioni sottoscrivi e seguire https://pressat.co.uk/

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti