4.8 C
Bruxelles
Sabato, novembre 26, 2022

L'Ucraina vota per limitare i libri e la musica russi

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Più da parte dell'autore

L'Ucraina chiude il libro su decine di autori russi e fa orecchie da mercante anche alla musica dei suoi nemici.

Il parlamento ucraino domenica ha approvato una legge che interrompe la stampa di libri da parte dei cittadini russi a meno che non rinuncino al passaporto russo e diventino cittadini ucraini. Il divieto si applica solo a quegli autori che avevano la cittadinanza russa dopo il crollo dell'Unione Sovietica nel 1991.

Libri stampati in Russia, la sua alleata Bielorussia e territorio ucraino occupato inoltre non può più essere importato ed è richiesto un permesso speciale per l'importazione di libri in russo da qualsiasi altro paese.

Un'altra legge approvata domenica pone un freno alla musica dei cittadini russi del dopo 1991 suonata dai media e sui mezzi pubblici. Costringe inoltre le trasmissioni televisive e radiofoniche a riprodurre più discorsi e contenuti musicali in lingua ucraina. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky dovrebbe firmare leggi che porrebbero limiti ai libri e alla musica russi in Ucraina. Servizio stampa presidenziale ucraino/Dispensa tramite REUTERS

"Le leggi sono progettate per aiutare gli autori ucraini a condividere contenuti di qualità con il più ampio pubblico possibile, che dopo l'invasione russa non accetta alcun prodotto creativo russo a livello fisico", ha affermato il ministro della Cultura ucraino Oleksandr Tkachenko.

Le leggi entreranno in vigore una volta che il presidente ucraino Volodymyr Zelensky le firmerà come previsto.

I nuovi mandati sono l'ultima spinta dell'Ucraina a liberarsi dell'influenza della Russia sul paese in un processo chiamato "derussificazione". Una delle leggi vieterebbe l'importazione di libri dalla Russia, dalla Bielorussia o dal territorio ucraino occupato. REUTERS/Stringer

L'Ucraina sostiene che le mosse sono necessarie per annullare secoli di Le politiche russe intendevano cancellare la cultura ucraina, mentre la Russia ha affermato che tali misure opprimono solo il gran numero di russofoni in Ucraina.

Con fili di palo

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti