9.1 C
Bruxelles
Venerdì, febbraio 3, 2023

Tirana chiederà la secessione sulla strada per l'UE se Skopje non appoggerà la proposta "francese".

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Il primo ministro albanese Edi Rama ha espresso la speranza che la Macedonia del Nord appoggi in parlamento la proposta "francese" di porre fine alla controversia con la Bulgaria, perché altrimenti chiederà "il giorno dopo" che il suo Paese sia separato sulla strada per l'UE da “Bulgaro – il fascicolo macedone”.

"Siamo decisamente convinti che l'Albania dovrebbe avviare i negoziati quest'anno senza discussioni", ha detto Rama in una conferenza stampa con il commissario Ue per l'allargamento Oliver Varhei, citato da Channel 5.

Rama, che qualche settimana fa ha aspramente attaccato la Bulgaria a causa del veto della Macedonia del Nord, ieri ha chiesto al parlamento macedone di “aprire la strada alla proposta della Francia e dei due Paesi di avviare negoziati”.

Tirana è "in un pacchetto" con Skopje nel corso dei negoziati con l'Unione Europea, motivo per cui non ha potuto avviarli nell'ultimo anno e mezzo dopo che la Bulgaria ha bloccato l'approvazione del quadro negoziale della Macedonia del Nord nel novembre 2020 Con l'adozione della proposta “francese” il veto di fatto potrà essere revocato.

Secondo il ministero degli Esteri bulgaro, il modo in cui è formulata la proposta suggerisce che Albania e Macedonia del Nord si separeranno effettivamente sulla via dell'integrazione europea, poiché Skopje avrà un'ulteriore conferenza intergovernativa, in cui verrà presentato insieme il quadro con la richiesta che i bulgari siano scritti nella costituzione, e solo dopo aver completato il processo negozierà nel merito.

Nell'UE non c'era consenso sulla separazione tra Albania e Macedonia del Nord e alcuni leader ed esperti l'hanno definita pericolosa perché, nel contesto di una controversia in corso, potrebbe approfondire l'isolamento della Macedonia.

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti