10 C
Bruxelles
Lunedi, October 3, 2022

Miele di Calluna: Uno dei più rari e costosi d'Europa

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Gaston de Persigny
Gaston de Persigny
Gaston de Persigny - Reporter presso The European Times News

Più da parte dell'autore

La fioritura della calluna in estate in Svizzera segna l'inizio di un'insolita migrazione

Per alcune settimane in estate, le colline subiscono una straordinaria trasformazione. Diventano viola perché è lì che fiorisce la pianta di caluna, dicono in un video del National Geographic.

Questo spettacolo colorato è la fonte di uno dei cibi più costosi della Scozia.

La calluna fiorita si trova nelle vaste pianure che si estendono dalle Highlands alle Highlands meridionali. In un angolo del paese, nell'East Lothian, nell'erba compaiono piccoli contorni bianchi in questo breve periodo di 3-4 settimane. Questi sono alveari.

La fioritura della calluna in estate segna l'inizio di un'insolita migrazione.

I produttori di miele portano qui le loro api per nutrirsi dei fiori viola.

Questo nettare unico crea uno dei tipi di miele più rari e costosi d'Europa.

Viene venduto a 23 euro al chilogrammo.

Nota: Calluna vulgaris, erica comune, molva o semplicemente erica, è l'unica specie del genere Calluna nella famiglia delle piante da fiore delle Ericaceae. È un arbusto sempreverde a bassa crescita che cresce da 20 a 50 centimetri (da 8 a 20 pollici) di altezza, o raramente fino a 1 metro (40 pollici) e più alto, e si trova ampiamente in Europa e in Asia Minore su suoli acidi in situazioni aperte e soleggiate e in ombra moderata. È la pianta dominante nella maggior parte delle brughiere e delle brughiere in Europa, e in alcune vegetazione di paludi e boschi di pini e querce acidi. Tollera il pascolo e si rigenera in seguito a roghi occasionali, ed è spesso gestito nelle riserve naturali e nelle brughiere di galli cedroni al pascolo di pecore o bovini, e anche da leggeri incendi.

Fonte: National Geographic

- Annuncio pubblicitario -
- CONTENUTI ESCLUSIVI -spot_img
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti