13.8 C
Bruxelles
Sabato, settembre 24, 2022

Le diete vegane migliorano la qualità della dieta e ti aiutano a perdere peso

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Più da parte dell'autore

svg%3E - Le diete vegane migliorano la qualità della dieta e ti aiutano a perdere peso

Secondo i ricercatori, seguire una dieta vegana migliora la qualità della tua dieta portando alla perdita di peso.


I ricercatori scoprono che una dieta vegana ricca di legumi aiuta le persone a perdere peso.

Secondo una recente ricerca del Physicians Committee for Responsible Medicine che è stata pubblicata nel Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics, una dieta vegana migliora la qualità della dieta, il che si traduce in un peso inferiore e una maggiore sensibilità all'insulina. L'aumento del consumo di legumi e la ridotta assunzione di carne, pesce e pollame sono stati i due fattori più fortemente correlati alla perdita di peso.

"La nostra ricerca mostra che il modo migliore per migliorare la qualità della tua salute è migliorare la qualità degli alimenti che mangi", afferma Hana Kahleova, MD, Ph.D., direttrice della ricerca clinica presso il Physicians Committee e uno studio co -autore. "Ciò significa evitare i prodotti animali e seguire una dieta vegana ricca di frutta, verdura, cereali e fagioli".


244 persone in sovrappeso che hanno partecipato allo studio di 16 settimane sono state divise casualmente in due gruppi: coloro che non hanno apportato modifiche alla dieta e coloro che hanno seguito una dieta vegana a basso contenuto di grassi composta da verdure, cereali, legumi e frutta senza limitazioni caloriche. Peso, massa grassa corporea, sensibilità all'insulina e qualità della dieta sono stati tutti monitorati dai ricercatori. Nell'analisi finale dei dati sono state incluse 219 persone che hanno terminato l'intero studio e inviato i loro record di dieta finali.

I partecipanti alla dieta vegana hanno perso una media di 13 libbre e 9.1 libbre di massa grassa. Il peso corporeo e la massa grassa non sono diminuiti nel gruppo che non ha apportato modifiche alla dieta. Nel gruppo vegano, l'aumento dell'assunzione di frutta, legumi, alternative alla carne e cereali integrali e la diminuzione di prodotti animali, oli aggiunti e grassi animali sono stati associati alla perdita di peso:

  • Frutta: L'aumento dell'assunzione di frutta intera è stato associato a una diminuzione del peso corporeo.
  • Legumi e alternative alla carne: L'aumento del consumo di legumi è stato associato a una diminuzione del peso, della massa grassa e del tessuto adiposo viscerale. Il consumo di più alternative di carne, inclusi tofu, tempeh e hamburger vegetariani, era associato a una diminuzione del peso corporeo.
  • Grani: L'aumento del consumo di cereali integrali è stato associato a una diminuzione del peso corporeo e della massa grassa.
  • Uova e latticini: La diminuzione dell'assunzione di uova era correlata alla diminuzione del peso. La diminuzione dell'assunzione di latticini ad alto contenuto di grassi è stata associata a una diminuzione del peso e della massa grassa.
  • Carne, pesce e pollame: Le riduzioni dell'assunzione combinata di carne, pesce e pollame sono state associate alla perdita di peso e alla diminuzione della massa grassa.
  • Grassi aggiunti: Diminuzioni nell'assunzione di grassi animali aggiunti sono state associate a diminuzioni di peso e massa grassa. La diminuzione dell'assunzione di oli aggiunti è anche correlata alla diminuzione del peso e della massa grassa.

Il gruppo vegano ha anche sperimentato miglioramenti nella sensibilità all'insulina.


Anche la qualità della dieta del gruppo vegano, misurata dal punteggio dell'Alternative Healthy Eating Index-2010 (AHEI), è aumentata in media di 6 punti in contrasto con nessun cambiamento significativo nel gruppo che non ha apportato un cambiamento alla dieta. L'AHEI è stato sviluppato dai ricercatori della Harvard School of Public Health per identificare i modelli dietetici associati a un minor rischio di malattie croniche. L'indice comprende gli alimenti da mangiare più spesso, come frutta e verdura, e quelli da mangiare meno spesso, come la carne rossa e lavorata. Più alto è il punteggio AHEI, minore è il rischio di malattie croniche.

Riferimento: "I cambiamenti nell'assunzione di cibo e nutrienti e nella qualità della dieta su una dieta vegana a basso contenuto di grassi sono associati a cambiamenti nel peso corporeo, nella composizione corporea e nella sensibilità all'insulina negli adulti in sovrappeso: uno studio clinico randomizzato" di Lelia Crosby, BA, RD, LD, Emilie Rembert, BS, Susan Levin, MS, RD, CSSD, Amber Green, BS, RD, LD, Zeeshan Ali, Ph.D., Meghan Jardine, MS, MBA, RDN, LD, CDE, Minh Nguyen, MS , RD, Patrick Elliott, BS, Daniel Goldstein, BA, Amber Freeman, Meka Bradshaw, Danielle N. Holtz, Richard Holubkov, Ph.D., Neal D. Barnard, MD e Hana Kahleova, MD, Ph.D., 19 aprile 2022, Giornale dell'Accademia di nutrizione e dietetica.
DOI: 10.1016/j.jand.2022.04.008

- Annuncio pubblicitario -
- CONTENUTI ESCLUSIVI -spot_img
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti