5.1 C
Bruxelles
Venerdì Dicembre 2, 2022

Erdogan è soddisfatto della decisione di viaggiare tra Serbia e Turchia solo con una carta d'identità

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Più da parte dell'autore

Scala senza precedenti di manifestazioni in Cina contro "zero Covid

Scala senza precedenti di manifestazioni in Cina contro “zero Covid

0
Domenica 27 novembre e ancora lunedì notte, si sono svolte manifestazioni in diverse città cinesi a seguito del micidiale incendio di Urumqi legato alla politica "zero Covid"

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha affermato in una conferenza stampa il 7 settembre che durante l'incontro con il presidente serbo Aleksandar Vucic, l'importanza della pace nei Balcani occidentali è stata nuovamente confermata, riporta Kosovo-online.

Erdogan si è detto molto soddisfatto della firma dell'accordo sull'attraversamento dei confini amministrativi con solo carte d'identità di cittadini serbi e kosovari e ha affermato che la Turchia è pronta a fornire supporto in qualsiasi modo per raggiungere una soluzione nelle relazioni tra Belgrado e Pristina . Ha aggiunto di augurarsi che si raggiunga al più presto un accordo sui numeri di registrazione, nonché su altre questioni problematiche.

"Abbiamo sempre sostenuto sinceramente la risoluzione dei problemi attraverso il dialogo e continueremo a farlo", ha affermato Erdogan.

Ha sottolineato che la sua visita in Serbia porterà risultati speciali sia per i due paesi che per questa regione.

Il presidente di Turchia ha ringraziato Vucic per la sua ospitalità e ha affermato che i colloqui sono stati estremamente fruttuosi.

Ha anche aggiunto che i due presidenti hanno avuto uno scambio di opinioni sullo sviluppo della Bosnia ed Erzegovina.

“Le nostre relazioni con la Serbia, che sono di ottimo livello, si sviluppano ogni giorno. La Serbia sarà il sesto Paese i cui cittadini potranno recarsi in Turchia solo con una carta d'identità con chip", ha aggiunto Erdogan.

Ha affermato che i primi passi su questo tema sono stati compiuti da ieri in Bosnia-Erzegovina e ha aggiunto che gli accordi saranno firmati all'Assemblea generale delle Nazioni Unite.

“Le nostre relazioni economiche sono la forza trainante della nostra cooperazione, il volume dei nostri scambi commerciali continua a crescere costantemente nonostante la pandemia. L'anno scorso, la crescita è stata del 33 percento e l'obiettivo complessivo è di cinque miliardi di dollari in scambi commerciali", ha affermato Erdogan.

Il forum economico Serbia-Turchia a cui parteciperemo è, secondo lui, un'indicazione della nostra buona volontà, ha aggiunto il presidente turco, e ha affermato che le aziende turche hanno posti di lavoro per un valore di 800 milioni di dollari in Serbia.

“Quando si tratta della strada Novi Pazar-Tutin, è il risultato dell'approccio visionario di Vucic. L'Agenzia turca di cooperazione e coordinamento sta implementando 350 progetti in Serbia e presto inizieremo i lavori di ristrutturazione della moschea di Bayrakli", ha annunciato Erdogan, affermando che ogni anno milioni di cittadini si recano in Turchia attraverso la Serbia.

Foto: Instagram

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti