1.6 C
Bruxelles
Domenica, Dicembre 4, 2022

Le proprietà curative del miele

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Gastone de Persigny
Gastone de Persigny
Gaston de Persigny - Reporter presso The European Times News

Più da parte dell'autore

Mentre la natura dona all'uomo la vera bellezza, egli si rivolge sempre più all'artificiale. Tra la massa di prodotti gustosi ma di scarsa qualità, è difficile trovare qualcosa di benefico per l'organismo. Ecco perché negli ultimi anni la richiesta di prodotti sani e rispettosi dell'ambiente è diventata quasi una tendenza.

Il miele è diventato uno dei mieli più ricercati, e giustamente. Tutte le proprietà curative del miele sono indiscutibili. La maggior parte dei medici raccomanda l'uso regolare e sistematico dei prodotti delle api. Rafforza il sistema cardiovascolare, supporta il sano funzionamento del fegato, dei reni e del tratto gastrointestinale. Inoltre, il miele è una forza potente nella lotta contro alcune malattie.

Centinaia di anni fa, il miele era venerato da guaritori, governanti e gente comune. Con il consumo quotidiano di prodotti delle api puoi purificare il sangue, rafforzare il sistema immunitario e proteggerti da raffreddori e malattie cardiache. Soffri di insonnia? Bevi latte con miele prima di andare a letto e il problema rimarrà in secondo piano. Nessun appetito al mattino? Un bicchiere d'acqua e un cucchiaio di miele ti daranno una sensazione di pienezza per diverse ore, proteggeranno lo stomaco e satureranno il tuo corpo con vitamine e oligoelementi. Gli oligoelementi nella composizione del miele sono responsabili della salute dell'intero organismo:

– Potassio e magnesio in esso contenuti preservano la giovinezza;

– Ferro e manganese contribuiscono al corretto assorbimento degli alimenti; – Acido nicotinico e ascorbico, carotene, vitamine del gruppo B, contenute nel miele, rafforzano il sistema nervoso, aumentano la resistenza a varie infezioni e l'acuità visiva;

– Glucosio e fruttosio aumentano le riserve di glicogeno, avendo un effetto benefico sulla funzionalità epatica e migliorando notevolmente il metabolismo dei tessuti.

– Il miele è un potente agente antimicrobico con un ampio spettro d'azione. I componenti antibatterici del miele agiscono in sinergia per combattere efficacemente una varietà di microrganismi, compresi idroga batteri resistenti.

– Ha anche un effetto antivirale e antiparassitario e svolge un ruolo nell'effetto antinfiammatorio sugli organi del tratto gastrointestinale, e ha anche un effetto benefico sul sistema respiratorio e sul sistema nervoso.

– Il miele trova la sua applicazione negli sportivi, in quanto permette di inattivare rapidamente i radicali liberi formatisi durante l'attività sportiva.

– Grazie all'alto contenuto di polifenoli, aiuta a prevenire l'aterosclerosi vascolare, cioè ha un effetto protettivo sul sistema cardiovascolare.

Il miele viene rapidamente assorbito dall'organismo e fornisce un'immediata sferzata di energia, quindi è spesso consigliato di essere consumato durante il recupero da malattie o durante periodi di intenso stress mentale o fisico. La composizione, il gusto e il colore delle diverse tipologie di miele dipendono dal tipo di pianta di provenienza, dalla zona geografica, dal clima e dalle diverse tipologie di api coinvolte nella produzione del miele, nonché dalle modalità di lavorazione e conservazione.

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti