9.9 C
Bruxelles
Sabato, Febbraio 4, 2023

Jamie Lee Curtis prende posizione contro il tweet antisemita di Kanye West

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Notizie di religione mondiale
Notizie di religione mondialehttps://www.worldreligionnews.com
WRN World Religion News è qui per parlare del mondo della religione in modi che ti sorprenderanno, sfideranno, illumineranno, divertiranno e ti coinvolgeranno all'interno di una struttura cablata per un mondo connesso. Copriamo tutte le religioni del mondo dall'Agnosticismo alla Wicca e tutte le religioni intermedie. Quindi tuffati e dicci cosa pensi, senti, detesti, ami, odi, vuoi vedere più o meno e scegli sempre la verità più alta.

Jamie Lee Curtis, attrice pluripremiata, "Scream Queen" e attivista, ha preso posizione pubblica contro i recenti tweet antisemiti di Kanye West.

Curtis è originaria della località balneare di Santa Monica, in California, figlia degli attori Tony Curtis e Janet Leigh, e lei stessa madre di due figli. Suo padre era ebreo, figlio di due emigranti ungheresi della città di Mátészalka. Sebbene cresciuta principalmente dalla madre e dal patrigno, è orgogliosa delle sue radici ebraiche. 

Così è stato che quando si è svegliata il 9 ottobre alla dichiarazione di Kanye West, "death con 3 on Jewish people" poiché crede che abbiano "giocato" con lui, ha risposto: "Il giorno più santo nel giudaismo è stato la scorsa settimana. Le parole contano. Una minaccia per il popolo ebraico si è conclusa una volta con un genocidio. Le tue parole feriscono e incitano alla violenza. Sei un padre. Per favore fermati."

Il suo sentimento è ben condiviso, dimostrato dal fatto che è stato retwittato migliaia di volte e apprezzato da oltre 22,000.

A Curtis è stato chiesto dell'incidente sul Today Show dove ha detto: "Era ieri mattina, mi sono svegliata con questo ... mi sono svegliata e sono scoppiata in lacrime. 'Defcon 3 sul popolo ebraico'? Cosa fai? È già abbastanza brutto che il fascismo sia in aumento in tutto il mondo, ma è così Twitter, su un portale per versarlo dentro, come se gli ebrei non avessero avuto abbastanza difficoltà... È un comportamento ripugnante. Spero che riceva aiuto. Spero che i suoi figli ricevano aiuto da lui".

Continuò: “E se non reagiamo, chi siamo? Cosa dice delle persone che non reagiscono? Chi si è svegliato, l'ha letto e ha pensato: 'Oh, cosa mangi a colazione?'"

Curtis ha sentito un nuovo livello di impulso ed energia nella sua vita dopo aver compiuto 60 anni. Vive secondo il mantra: “Se non ora, quando? Se non io, chi?" È una parafrasi delle parole del saggio ebreo Hillel il Vecchio, che visse in Gerusalemme durante il periodo di Re Erode intorno all'inizio dell'era volgare, che scrisse: "Se non sono per me stesso, chi è per me? Quando sono per me stesso, cosa sono? Se non ora quando?"

Oltre al suo successo come attrice, Curtis ha una spinta filantropica, a casa dove è stata una sostenitrice di ospedali pediatrici, sponsorizzando nuove strutture e una grande sostenitrice del LA Children's Hospital, nonché raccolta fondi per ospedali pediatrici in altre parti degli Stati Uniti ha anche assunto la restauro dell'ex sinagoga di suo nonno in Ungheria, che era stata abbandonata dal 1956, ma ora fungerà da centro comunitario per le celebrazioni locali e le arti.

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti