-1.3% C
Bruxelles
Domenica, gennaio 29, 2023

Ucraina: verso l'inverno senza riscaldamento né acqua, i bisogni a Mykolaiv sono "critici" 

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

28 novembre 2022 Aiuto umanitario

Nel sud dell'Ucraina, le persone non hanno acqua, elettricità o riscaldamento e il cibo scarseggia, ha detto lunedì il portavoce delle Nazioni Unite. 

Aggiornare i giornalisti a periodica conferenza stampa, Stéphane Dujarric ha raccontato la visita della coordinatrice umanitaria Denise Brown durante il fine settimana a Kherson e Mykolaiv, dove ha valutato la situazione umanitaria, incontrato le autorità e monitorato la risposta fornita dalle organizzazioni umanitarie.  

Ha osservato che sebbene gli umanitari stiano fornendo aiuti vitali, “il i bisogni sono immensi".  

Fare la differenza 

URL del tweet

La signora Brown ha visto in prima persona come da quando il governo ha ripreso il controllo di Kherson, le forniture fornite dalle Nazioni Unite e dai partner hanno fatto la differenza nella vita delle persone, ha affermato il portavoce delle Nazioni Unite. 

“Ci aspettiamo che, con il sostegno delle autorità, saremo in grado di coprire i bisogni primari delle persone che sono rimaste in città, se saremo in grado di sostenere lo stesso livello di aiuti inviati nelle ultime due settimane”, ha elaborato . 

Mykolaiv 'tagliato' 

Nel frattempo, la situazione a Mykolaiv rimane "critica" poiché la città continua a ricevere persone in fuga da Kherson, una tendenza iniziata quando la Russia ha invaso per la prima volta Ucraina a febbraio. 

"Dall'inizio della guerra e fino a poco tempo fa, Mykolaiv era stato bombardato quasi quotidianamente, lasciando circa 250,000 persone che sono rimaste in città completamente tagliate fuori dall'approvvigionamento idrico e da altri servizi essenziali”, ha detto Dujarric ai giornalisti.  

“Le autorità locali ci dicono che ora, con le linee del fronte che si allontanano dalla città, possono finalmente cominciare a riparare il sistema idrico”.   

L'inverno sta arrivando 

Per aiutare la popolazione di Mykolaiv e coloro che arrivano da altri luoghi, i donatori stanno sostenendo le organizzazioni umanitarie sostenendo le autorità mentre preparano la città per l'inverno.  

"Alcuni punti di riscaldamento sono già stati istituiti a Mykolaiv per aiutare le persone che non possono riscaldare le loro case", ha detto il portavoce.  

“Gli operatori umanitari stanno fornendo forniture e generatori per rendere funzionali questi luoghi”. 

Situazione disastrosa 

Sebbene l'elettricità venga gradualmente ripristinata, le forniture di acqua e riscaldamento rimangono scarse.   

"Continuiamo a essere preoccupati per la difficile situazione dei civili in Ucraina, soprattutto con l'arrivo dell'inverno", ha affermato Dujarric, informando i media che le Nazioni Unite stanno lavorando per "sostenere le persone con servizi e rifornimenti per assicurarsi che possano essere protette e mantenere caldo in questi mesi duri”. 

Ha ringraziato i donatori per il loro "straordinario" sostegno finanziario alla risposta umanitaria dell'Ucraina, affermando che sono stati ricevuti 3.1 miliardi di dollari del Flash Appeal di 4.3 miliardi di dollari per l'anno. 

"Al fine di mantenere lo slancio della risposta e la continuità delle operazioni a sostegno delle persone in tutta l'Ucraina durante questi freddi mesi invernali, è ovviamente fondamentale continuare a finanziare", ha affermato. 

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti