7.2 C
Bruxelles
Mercoledì febbraio 8, 2023

Finanza digitale: il Consiglio adotta la legge sulla resilienza operativa digitale

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Dati i rischi sempre crescenti di attacchi informatici, l'UE sta rafforzando la sicurezza informatica di entità finanziarie come banche, compagnie assicurative e imprese di investimento. Oggi il Consiglio ha adottato la legge sulla resilienza operativa digitale (DORA) che consentirà al settore finanziario in Europa di mantenere la resilienza in caso di gravi perturbazioni operative.

“Viviamo in tempi incerti. Banche e altre società che forniscono servizi finanziari in Europa hanno già in atto piani per la loro sicurezza IT, ma dobbiamo fare un ulteriore passo avanti. Grazie ai requisiti giuridici armonizzati che abbiamo adottato oggi, il nostro settore finanziario potrà continuare a funzionare meglio in ogni momento. Se verrà lanciato un attacco su larga scala al settore finanziario europeo, saremo preparati ad affrontarlo”.

Zbyněk Stanjura, ministro delle finanze della Repubblica ceca.

DORA stabilisce requisiti uniformi per la sicurezza della rete e dei sistemi informativi di aziende e organizzazioni che operano nel settore finanziario, nonché di terze parti critiche che forniscono loro servizi relativi alle ICT (Information Communication Technologies), come piattaforme cloud o servizi di analisi dei dati. DORA crea un quadro normativo sulla resilienza operativa digitale in base al quale tutte le aziende devono assicurarsi di poter resistere, rispondere e riprendersi da tutti i tipi di interruzioni e minacce legate alle TIC. Queste i requisiti sono omogenei per tutti EU stati membri. L'obiettivo principale è prevenire e mitigare le minacce informatiche.

Ora che la proposta DORA è formalmente adottata, gli aspetti che richiedono un recepimento nazionale saranno convertiti in legge da ciascuno Stato membro dell'UE. Allo stesso tempo, le competenti autorità europee di vigilanza (AEV), come l'Autorità bancaria europea (ABE), l'Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA) e l'Autorità europea delle assicurazioni e delle pensioni aziendali e professionali (EIOPA), svilupperanno standard tecnici che devono essere rispettati da tutti gli istituti di servizi finanziari, dalle banche alle assicurazioni al risparmio gestito. Le rispettive autorità nazionali competenti assumeranno il ruolo di controllo della conformità e applicheranno il regolamento secondo necessità.

sfondo

La Commissione ha presentato la proposta DORA il 24 settembre 2020. Faceva parte di un più ampio pacchetto di finanza digitale, che mira a sviluppare un approccio europeo che promuova lo sviluppo tecnologico e garantisca stabilità finanziaria e protezione dei consumatori. Oltre alla proposta DORA, il pacchetto conteneva una strategia di finanza digitale, una proposta sui mercati delle cripto-attività (MiCA) e una proposta sulla tecnologia di registro distribuito (DLT).

Questo pacchetto colma una lacuna nella legislazione dell'UE esistente garantendo che l'attuale quadro giuridico non ponga ostacoli all'uso di nuovi strumenti finanziari digitali e, allo stesso tempo, assicura che tali nuove tecnologie e prodotti rientrino nell'ambito di applicazione della regolamentazione finanziaria e accordi di gestione del rischio operativo delle imprese attive nell'UE. Pertanto, il pacchetto mira a sostenere l'innovazione e l'adozione di nuove tecnologie finanziarie fornendo al contempo un livello adeguato di protezione dei consumatori e degli investitori.

Il 24 novembre 2021 il Consiglio ha adottato il suo mandato negoziale su DORA. I triloghi tra i colegislatori sono iniziati il ​​25 gennaio 2022 e si sono conclusi con un accordo provvisorio il 10 maggio 2022. L'adozione odierna è l'ultima fase del processo legislativo.

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti