-1.1% C
Bruxelles
Mercoledì febbraio 8, 2023

La geopolitica è anche la difesa degli interessi europei nello spazio

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Il 30 novembre 2022 si svolgerà a Praga, nell'ambito della Presidenza ceca del Consiglio dell'Unione europea, il seminario internazionale "Defending European Interests in Space". Il seminario è organizzato dal Ministero della Difesa in collaborazione con il Ministero dei Trasporti e con il supporto del Prague Security Studies Institute (PSSI).

Il seminario collegherà esperti dell'UE e della NATO in tecnologia spaziale, sicurezza e difesa con l'obiettivo di approfondire la discussione sulla situazione attuale e sul futuro corso della politica civile, di sicurezza e di difesa dell'Unione europea nello spazio. L'evento si svolge nell'ambito della quinta edizione della Czech Space Week, il più grande evento nella Repubblica Ceca con un focus specifico sulle attività spaziali e sull'industria spaziale.

Lo spazio e il suo uso: opportunità e minaccia

I cambiamenti nell'ambiente di sicurezza hanno anche un impatto sui requisiti per garantire la nostra postura di difesa, ed è qui che il dominio spaziale gioca il ruolo cruciale. È un dominio dinamico e in rapida evoluzione, che incide sempre di più sulla divisione globale del potere. Oltre a molti vantaggi nella vita quotidiana, inclusi ma non limitati a trasporti, comunicazione, scienza, agricoltura, monitoraggio meteorologico e banche, l'uso dello spazio migliora notevolmente la nostra capacità di anticipare le minacce e avere risposte più rapide, più efficaci e meglio mirate a potenziali crisi al fine di prevenirle.

L'evoluzione dell'uso dello spazio e il rapido sviluppo delle tecnologie creano nuove possibilità senza precedenti, nonché nuovi rischi, vulnerabilità e potenziali minacce alla sicurezza e alla difesa. Come membro di entrambi i EU e la NATO, dobbiamo essere pronti per la competizione nello spazio, che è possibile solo se lavoriamo insieme. Rispetto al passato, le tecnologie ei servizi spaziali sono più economici, più facilmente disponibili e hanno proprietà più utili. L'accesso allo spazio e il suo utilizzo non è più privilegio di una manciata di paesi tecnologicamente in grado di lanciare e far funzionare navi spaziali o satelliti.

Inoltre, la grande maggioranza delle capacità della tecnologia spaziale al giorno d'oggi ha un duplice uso: serve sia a scopi commerciali che militari, spesso contemporaneamente. Purtroppo, data la crescente dipendenza dai sistemi e dai servizi spaziali, siamo anche più vulnerabili a comportamenti irresponsabili e dannosi da parte dei nostri concorrenti strategici. Il crescente numero di oggetti in orbita e soprattutto la crescente quantità di detriti spaziali provoca rischi e aumenta le tensioni. Questo è il motivo per cui molti paesi si stanno preparando ad aderire al partenariato dell'UE per la sorveglianza e il monitoraggio dello spazio (SST), che affronta la questione dei detriti spaziali in relazione alla protezione delle infrastrutture spaziali.

L'UE e la NATO si rendono conto dell'urgenza delle minacce spaziali

L'Unione Europea e l'Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico si rendono conto della crescente importanza del settore spaziale e della necessaria prontezza per affrontare le minacce presenti e future. Già nel 2019, la NATO ha dichiarato lo spazio come un nuovo, quinto dominio operativo per unire terra, aria, acqua e cyberspazio. La politica spaziale della NATO è stata autorizzata allo stesso tempo a fornire supporto spaziale alle missioni e operazioni della NATO, ad esempio nel campo della navigazione e dell'intelligence.

L'UE non è rimasta indietro, poiché all'inizio del 2021 è stato autorizzato il programma spaziale dell'UE per il periodo 2021-2027, concepito per garantire la fornitura di dati e servizi sicuri e di alta qualità, massimizzare i benefici socioeconomici, rafforzare la sicurezza e l'autonomia dell'UE e rafforzare in particolare il ruolo dell'UE come attore spaziale di primo piano. Raggiungere questi obiettivi è la missione chiave dell'Agenzia per il programma spaziale dell'Unione europea (EUSPA) che ha sede a Praga. Anche la preparazione in corso della Strategia spaziale dell'Unione europea per la sicurezza e la difesa testimonia l'attualità del tema. La strategia mira a rafforzare la dimensione della difesa e della sicurezza dell'UE nello spazio in modo da promuovere la consapevolezza comune delle minacce e dei rischi associati a questo settore e, ultimo ma non meno importante, per rafforzare la nostra resilienza e reattività alle crisi.

La raccolta e la condivisione di informazioni sulla situazione nello spazio consentirà una migliore comprensione e quindi una mitigazione dei rischi, delle minacce e dei punti deboli dello spazio. La cooperazione con i nostri partner e alleati è assolutamente fondamentale in questo senso. Il seminario internazionale ha il suo indiscutibile scopo nel mettere in rete gli specialisti della sicurezza spaziale degli Stati membri dell'UE con le pertinenti istituzioni dell'UE e della NATO e altre parti interessate. Sarà la sede dello scambio di opinioni e conoscenze sugli aspetti di sicurezza e difesa degli interessi europei nello spazio, grazie ai quali potremo continuare a rafforzare la sicurezza e difendere gli interessi dei cittadini europei.

Leggi di più:

Aumentare il rischio di collisione satellitare: i cambiamenti climatici per aumentare la durata dei detriti spaziali

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti