1.2 C
Bruxelles
Giovedi, gennaio 26, 2023

Né nuovo né straniero, dice la nuova mostra lanciata al Primo Forum dei Comuni per la Tolleranza in Spagna

Fondazione spagnola lancia una mostra per promuovere la tolleranza, la diversità e la convivenza tra le religioni

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Edicola
Edicolahttps://www.europeantimes.news
L'European Times News mira a coprire le notizie che contano per aumentare la consapevolezza dei cittadini in tutta l'Europa geografica.

Né nuovo né straniero (Ni Nueva, Ni Ajena) – La Federazione spagnola dei comuni (FEMP) e la Fondazione statale Pluralismo y Convivencia, hanno lanciato una mostra per promuovere la tolleranza, la diversità e la convivenza tra le religioni.

Nella Giornata internazionale della tolleranza, Félix Bolaños, che è il ministro della presidenza del governo spagnolo (un ministero sotto l'ufficio del primo ministro), ha chiesto che diventi un "valore essenziale in qualsiasi politica pubblica locale".

Madrid, 16 novembre 2022. – Diversità e convivenza tra le religioni – Promuovere politiche locali che rafforzino la tolleranza e il rispetto della diversità religiosa al fine di favorire la convivenza è stato l'obiettivo del Primo Forum dei Comuni per la Tolleranza, incontro che si è aperto la scorsa settimana a Madrid presso la sede della Federacion Española de Municipios y Provincias (FEMP) (Federazione Spagnola di Comuni e Città) da: il Ministro della Presidenza, Félix Bolaños – il Segretario Generale della FEMP, Carlos Daniel Casares – e il Direttore del Pluralismo e Fondazione Coesistenza, Inés Mazarrasa.

Nella Giornata Internazionale della Tolleranza, tutti hanno chiesto un impegno locale per l'integrazione e hanno incoraggiato i paesi e le città ad aderire alla Rete dei Comuni per la Tolleranza (MxT), che comprende già un folto gruppo di Governi Locali che stanno sviluppando esperienze in questo campo.

Il segretario generale della FEMP, Carlos Daniel Casares, ha affermato che “per quanto diverse possano essere le credenze, la tolleranza tra tutte è un arricchimento reciproco” ed è questa tolleranza che “facilita la convivenza nelle nostre città”. Casares ha anche sottolineato l'impegno della FEMP e dei comuni che partecipano a MxT in questo settore e ha invitato altri governi locali a unirsi e sviluppare esperienze e iniziative. Ha inoltre ricordato la collaborazione che la Federazione e la Fondazione Pluralismo e Convivenza mantengono da diversi anni, e ha ringraziato il Ministero della Presidenza per il suo sostegno, con il quale la FEMP mantiene anche altre linee di collaborazione.

Ni Vieja Ni Ajena Felix Bolanos 1024x680 - Né nuovo né straniero, afferma la nuova mostra lanciata al Primo Forum dei Comuni per la Tolleranza in Spagna
Né nuovo né straniero, dice la nuova mostra lanciata al Primo Forum dei Comuni per la Tolleranza in Spagna

Da parte sua, il capo del ministero della Presidenza, Félix Bolaños, ha sottolineato l'importanza di “rendere le città luoghi più inclusivi”, e ha messo in guardia da voci che “fanno dell'intolleranza il loro tratto distintivo, che demonizzano chi è diverso”, qualcosa che deve essere denunciato perché rappresenta una “minaccia alla nostra democrazia e convivenza”. “Chi di noi crede nell'inclusione deve combattere democraticamente queste idee e schierarsi dalla parte delle autorità e delle amministrazioni pubbliche”, ha aggiunto.

Bolaños ha definito la FEMP “un organismo di ridistribuzione delle buone pratiche e delle politiche pubbliche” e ha definito questo lavoro “lodevole ed essenziale”, soprattutto per i comuni con meno di 5,000 abitanti. "Questo è ciò che Spagna si tratta di migliorare la vita dei cittadini", ha affermato. A suo avviso, le iniziative locali in questo quadro generano spazi di condivisione di esperienze e di connessione “con chi non vuole fare un passo indietro in termini di convivenza e tolleranza”. Infine, Bolaños ha elogiato le azioni dei governi locali e le loro politiche e ha affermato che “voi siete essenziali nel lavoro per la convivenza e la tolleranza”.

Sempre alla cerimonia di apertura, Inés Mazarrasa, Direttrice del Pluralismo e convivenza Fondazione, ha sottolineato che i Comuni coinvolti nel programma MxT condividono lo stesso obiettivo comune, “essere strumenti per realizzare una convivenza inclusiva, in cui tutte le opzioni di coscienza, religiose e non, possano convivere in piena uguaglianza e rispetto”.

Mazarrasa ha annunciato la creazione di un nuovo strumento di lavoro progettato per aiutare i consigli locali a specificare in un piano d'azione diverse misure basate sui principi della Carta per la gestione municipale della diversità religiosa. A questo proposito, e in linea con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile enunciati nell'Agenda 2030, ha evidenziato che “l'obiettivo è contribuire a progredire nella garanzia delle pari opportunità e nell'impegno a non lasciare indietro nessuno”.

Né nuovo né straniero – La diversità religiosa in Spagna.

Contemporaneamente, la sede della FEMP ospita la mostra, inaugurata lo stesso giorno dalla FEMP, la Fondazione Pluralismo e Coesistenza e Mercedes Murillo, Direttrice della Libertà Religiosa del governo spagnolo, che racconta la strada percorsa nel cammino verso la libertà religiosa come diritto costituzionale nel nostro Paese. “Né new nor alien” è il titolo di questa mostra della Pluralism and Coexistence Foundation, che ha installato negli spazi della FEMP quindici pannelli che includono testi e immagini che fanno riferimento alla grande diversità delle religioni presenti nel Paese, dal cattolicesimo, al cristianesimo evangelico , Islam, Ebraismo, Buddismo e Induismo, ad altre religioni più recenti ma consolidate come Baha'i, Scientology, la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, i Testimoni di Geova, i Pagani, ecc.

Ni Nueva Ni Ajena 1024x658 - Né nuovo né straniero, afferma la nuova mostra lanciata al Primo Forum dei Comuni per la Tolleranza in Spagna
Né nuovo né straniero, dice la nuova mostra lanciata al Primo Forum dei Comuni per la Tolleranza in Spagna
- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti