3.1 C
Bruxelles
Martedì, Gennaio 31, 2023

Saluti, 8 miliardesimo terrestre!

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Notizie di religione mondiale
Notizie di religione mondialehttps://www.worldreligionnews.com
WRN World Religion News è qui per parlare del mondo della religione in modi che ti sorprenderanno, sfideranno, illumineranno, divertiranno e ti coinvolgeranno all'interno di una struttura cablata per un mondo connesso. Copriamo tutte le religioni del mondo dall'Agnosticismo alla Wicca e tutte le religioni intermedie. Quindi tuffati e dicci cosa pensi, senti, detesti, ami, odi, vuoi vedere più o meno e scegli sempre la verità più alta.

Da qualche parte, qualche volta il 15th di novembre 2022, qualcuno nato il cui ingresso sulla scena ha spinto l'umanità oltre la soglia degli 8 miliardi di anime occupando un'area di poco meno di 200 milioni di miglia quadrate - oltre il 70% di quello spazio essendo mare aperto - lasciando circa 60 milioni di miglia quadrate, più o meno, di potenzialmente terra occupabile per quel neonato più il resto di noi 7,999,999,999.

Non sembra molto.

In effetti, quando il giorno di San Valentino del 1990 la navicella spaziale Voyager 1, a 4 miliardi di miglia dalla Terra e in procinto di colpire i confini esterni del nostro sistema planetario, si voltò indietro per un'ultima occhiata al nostro pianeta e scattò una foto da quella distanza - che, dopo tutto , è a malapena lo strascico di un bambino nell'incomprensibile vastità del nostro universo: il nostro pianeta natale nella foto risultante è leggermente più grande del punto alla fine di questa frase, un punto blu pallido perso in un mare di nero.

Non c'è molto spazio per i gomiti, specialmente quando si prevede che la popolazione planetaria raggiunga facilmente i DIECI miliardi durante la vita del nostro neonato. Come astronomo e insegnante, Carl Sagan lo ha espresso dopo aver visto il punto azzurro pallido nella foto:

Questo è qui. Quella è casa. Siamo noi. Su di esso tutti quelli che ami, tutti quelli che conosci, tutti quelli di cui hai mai sentito parlare, ogni essere umano che sia mai esistito, ha vissuto la propria vita. L'aggregato della nostra gioia e sofferenza, migliaia di religioni fiduciose, ideologie e dottrine economiche, ogni cacciatore e raccoglitore, ogni eroe e codardo, ogni creatore e distruttore di civiltà, ogni re e contadino, ogni giovane coppia innamorata, ogni madre e padre, bambino pieno di speranza, inventore ed esploratore, ogni insegnante di morale, ogni politico corrotto, ogni “superstar”, ogni “capo supremo”, ogni santo e peccatore della storia della nostra specie viveva lì – su un granello di polvere sospeso in un raggio di sole.

La Terra è un palcoscenico molto piccolo in una vasta arena cosmica. Pensa alle infinite crudeltà subite dagli abitanti di un angolo di questo pixel sugli abitanti appena distinguibili di qualche altro angolo, quanto sono frequenti le loro incomprensioni, quanto sono ansiosi di uccidersi a vicenda, quanto fervori i loro odi. 

I nostri atteggiamenti, la nostra presunta importanza personale, l'illusione di avere una posizione privilegiata nell'Universo, sono sfidati da questo punto di pallida luce. Il nostro pianeta è un puntino solitario nella grande oscurità cosmica avvolgente.

Il dottor Sagan ha continuato esprimendo la speranza che questa prospettiva del nostro pianeta possa darci una pausa nella nostra arroganza e intolleranza e portare a casa l'urgente necessità di essere più gentili gli uni con gli altri e di amare e prendersi cura di questo "pallido punto blu" con un po' di più cura.

Nel 5 eravamo solo in 1 miliardi a posare per la foto della Voyager 1990. Nella successiva generazione e mezza, non abbiamo ancora imparato la lezione. 

Eppure le Nazioni Unite hanno trovato motivo di celebrare la nascita di Little 8 Billion, commemorando la data con una nuova festività, “Giorno di 8 miliardi", e il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres ha dichiarato:" La pietra miliare è un'occasione per celebrare la diversità e i progressi considerando la responsabilità condivisa dell'umanità per il pianeta ".

L' pessimismo di Thomas Malthus nel 1798, che avvertì che un aumento della popolazione avrebbe portato alla fame in tutto il mondo, e di La bomba della popolazione pubblicato nel 1968, che prevedeva che la nostra specie sarebbe stata spazzata via negli anni '1970, ora sembra eccessivamente cupo e ingiustificato. La popolazione è aumentata di dieci volte dai tempi di Malthus e da allora è più che raddoppiata La bomba della popolazione è stato pubblicato, eppure con tutte le nostre verruche, gli standard di vita degli esseri umani sono complessivamente migliorati, anche se in modo non uniforme, da quei giorni.

I progressi della tecnologia e della scienza prolungano la vita e hanno reso le condizioni di vita potenzialmente più sostenibili per la vita futura, mentre agenzie come le Nazioni Unite e innumerevoli altre organizzazioni ben intenzionate e persone amorevoli come te e io continuano a promuovere la speranza di tolleranza e cooperazione anziché spargimento di sangue.

Quindi benvenuto, Baby 8 miliardi! Buona vita e non dimenticare di dare una mano. Ne abbiamo tutti bisogno.

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti