2.9 C
Bruxelles
Sabato, gennaio 28, 2023

16 giorni di attivismo: donne al potere – donne per la giustizia

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Edicola
Edicolahttps://www.europeantimes.news
L'European Times News mira a coprire le notizie che contano per aumentare la consapevolezza dei cittadini in tutta l'Europa geografica.

Nell'ambito della campagna del Segretario generale delle Nazioni Unite per 16 giorni di attivismo contro la violenza di genere 2022, intitolata “UNITE! Attivismo per porre fine alla violenza contro donne e ragazze”, UNODC presenta le sue attività in tutto il mondo che aiutano ad accelerare gli sforzi per porre fine alla violenza contro donne e ragazze attraverso una serie di storie web.

Ieri la comunità internazionale si è riunita a Vienna per commemorare la campagna, discutere le buone pratiche nella lotta alla violenza di genere ed evidenziare il ruolo dell'Ufficio delle Nazioni Unite contro la droga e il crimine (UNODC) nel porre fine all'impunità per gli autori di questo crimine. 

Dipinto di Iris Perez Romero della Repubblica Dominicana, raffigurante le sorelle Mirabal brutalmente assassinate nel 1960.

Vienna (Austria), 1 dicembre 2022 – Dal 1981, la comunità internazionale ha celebrato il 25 novembre come giornata contro la violenza di genere. Nel febbraio 2000, l'Assemblea generale delle Nazioni Unite designato quel giorno come Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, in parte per onorare le sorelle Mirabal della Repubblica Dominicana che furono brutalmente assassinate nel 1960 per ordine dell'allora sovrano per il loro attivismo politico. 

Il dipinto a sinistra, raffigurante le sorelle Mirabal, è dell'artista Iris Perez Romero della Repubblica Dominicana. Illustra che le arti hanno il potere di sfidare le disuguaglianze, trovare un terreno comune e facilitare conversazioni cruciali che portano alla riflessione e al cambiamento positivo nelle società. L'arte è stata a lungo uno strumento utilizzato dalle vittime, dai sostenitori dei diritti di genere e da altri professionisti per affrontare la violenza di genere. 

Ghada Waly, direttore esecutivo dell'Ufficio delle Nazioni Unite contro la droga e il crimine (UNODC), ha affermato che i dipinti di Perez “parlano per le donne e le ragazze che hanno subito violenze. Ci ricordano il loro coraggio e ci ispirano a credere che un mondo migliore sia possibile”, un mondo in cui le donne e le ragazze possano vivere senza paura di subire violenze solo per quello che sono. 

La signora Waly, così come i dipinti di Perez, erano presenti a un evento di alto livello tenutosi ieri a Vienna per commemorare la campagna delle Nazioni Unite 'UNITE! Attivismo per porre fine alla violenza contro le donne e le ragazze.' L'Ambasciatrice Laura Faxas della Repubblica Dominicana, che ha ospitato l'evento, ha incoraggiato la comunità internazionale a “parlare e agire contro la violenza domestica, la violenza politica e tutti i tipi di violenza contro le donne” sottolineando “la necessità di continuare a richiamare l'attenzione su tutte le disuguaglianze a cui siamo sottoposte noi donne”. 

In occasione di questo evento, intitolato "Donne al potere – Donne per la giustizia", ​​un gruppo di rappresentanti nazionali ha condiviso le sfide a livello regionale e nazionale che devono affrontare per prevenire l'impunità di questo crimine. Alcuni hanno fornito esempi di scenari complessi in cui regna l'instabilità e le società sono minacciate dall'intimidazione dei criminali, dopodiché la violenza sessuale è spesso usata come arma. I relatori hanno anche deliberato modi per migliorare l'attuazione delle leggi e chiedere conto ai governi in modo che le leggi possano avere un impatto maggiore sulla fine della violenza di genere.  

"I crimini violenti contro donne e ragazze sono tra i più sottostimati e quelli con meno probabilità di finire con una condanna", ha affermato Waly durante l'evento. "Meno del 40% delle donne sopravvissute denuncia persino violazioni o cerca aiuto di qualsiasi tipo". Ha sottolineato che, nonostante gli impegni previsti dalle leggi, “le vittime spesso incontrano ostacoli significativi a causa di gravi lacune nella legislazione e nella procedura, nonché stereotipi di genere, colpevolizzazione delle vittime, paura di ritorsioni e risposte inadeguate da parte delle istituzioni e dei professionisti della giustizia penale .” 

La composizione della forza lavoro delle forze dell'ordine e della giustizia penale influisce sul trattamento delle persone all'interno del sistema giudiziario e sulla qualità delle indagini, dei procedimenti e dei giudizi. Raggiungere la giustizia e migliorare l'accesso alla giustizia per le donne e le ragazze richiede più donne nel sistema, anche a livello decisionale e di leadership. L'aumento della rappresentanza delle donne garantirà inoltre che le istituzioni della giustizia penale rispondano pienamente alle esigenze di per tutti i nostri marchi storici gruppi nella società.  

Tra gli altri relatori dell'evento, il ministro austriaco per le donne Susanne Raab ha promesso il sostegno finanziario del paese ospitante per "misure per contrastare la violenza di genere", tra cui più case sicure e case temporanee, nonché "un centro dove le donne provenienti da un contesto migratorio possono informarsi sui loro diritti e le loro opzioni in Austria. È mia grande intenzione che ogni donna che si stabilisce in Austria conosca i diritti e le libertà che ha. Questo è della massima importanza per la sua integrazione nella società austriaca", ha sottolineato Raab. 

L'Ambasciatore Miguel Camilo Ruiz Blanco della Colombia ha rafforzato il ruolo importante e la responsabilità che gli uomini hanno nell'eliminare la violenza contro le donne e le ragazze. Ha sottolineato che senza la partecipazione maschile, il processo sarà più lento e forse anche irraggiungibile, e che uomini e ragazzi sono agenti e beneficiari di questo cambiamento. Ruiz Blanco è rappresentante permanente in Austria e co-presidente del gruppo Friends of Gender. 

L'UNODC aiuta gli Stati membri a garantire politiche attente al genere che affrontino la violenza di genere in modo incentrato sulle vittime. L'UNODC assume un ruolo attivo nel colmare le scappatoie legali e nell'eliminare regole e procedure discriminatorie fornendo agli Stati consulenza legislativa e legale. 

Ulteriori informazioni

L'evento "Women in Power – Women for Justice" si è svolto in un formato ibrido (di persona e online) e organizzato dall'UNODC in collaborazione con la Repubblica Dominicana, il gruppo Friends of Gender con sede a Vienna e l'iniziativa International Gender Champions . Tra i partecipanti c'erano i rappresentanti permanenti in Austria per Colombia, Costa Rica, Repubblica Dominicana, Norvegia e Regno Unito, nonché funzionari esperti in rappresentanza di Camerun, Repubblica Dominicana, Haiti, Iraq e Spagna

La campagna 16 giorni di attivismo contro la violenza di genere di quest'anno è iniziata il 25 novembre, la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, e durerà fino al 10 dicembre, Diritti umani Giorno. La campagna annuale innesca centinaia di eventi in tutto il mondo progettati per accelerare gli sforzi per porre fine alla violenza contro donne e ragazze. Il tema globale della campagna guidata dal Segretario Generale delle Nazioni Unite di quest'anno è “UNITE! Attivismo per porre fine alla violenza contro le donne e le ragazze”, invitando governi e partner a mostrare la loro solidarietà con i movimenti e gli attivisti per i diritti delle donne e invitando tutti a unirsi al movimento globale per porre fine alla violenza contro le donne una volta per tutte. 

Sono necessarie soluzioni globali e multisettoriali per porre fine a tutte le forme di violenza di genere contro donne e ragazze entro il 2030, in linea con l'obiettivo di sviluppo sostenibile 5.2. La prevenzione della criminalità e le risposte della giustizia penale sono una parte fondamentale di questo approccio. Scopri di più sul lavoro dell'UNODC sulla violenza di genere qui e come l'ufficio sta promuovendo l'uguaglianza di genere e l'emancipazione delle donne qui.  

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti