7.5 C
Bruxelles
Lunedi, 30 ° gennaio, 2023

I paesi hanno tenuto la linea contro i casi di malaria e i decessi nel 2021: rapporto dell'OMS  

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Notizie delle Nazioni Unite
Notizie delle Nazioni Unitehttps://www.un.org
Notizie delle Nazioni Unite - Storie create dai servizi di notizie delle Nazioni Unite.
Secondo il World Malaria Report di quest'anno, i paesi di tutto il mondo hanno ampiamente tenuto la linea contro ulteriori battute d'arresto nei servizi di prevenzione, test e trattamento della malaria nel 2021. 

“A seguito di un marcato aumento dei casi di malaria e dei decessi nel primo anno del COVID-19 pandemia, i paesi colpiti dalla malaria hanno raddoppiato i loro sforzi e sono stati in grado di mitigare i peggiori impatti delle interruzioni legate al COVID ai servizi contro la malaria", ha affermato il capo dell'OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus. 

Morti in cifre 

L'anno scorso si sono verificati circa 619,000 decessi per malaria a livello globale rispetto ai 625,000 del primo anno della pandemia e ai 568,000 del 2019, prima che il virus colpisse. 

Sebbene i casi abbiano continuato ad aumentare tra il 2020 e il 2021, il tasso è stato più lento di quello registrato tra il 2019 e il 2020.  

Il conteggio globale dei casi di malaria ha raggiunto i 247 milioni nel 2021, rispetto ai 245 milioni nel 2020 e ai 232 milioni nel 2019.  

"Ci troviamo di fronte a molte sfide, ma ci sono molte ragioni per sperare", ha detto Tedros.  

“Rafforzando la risposta, comprendendo e mitigando il

Fonte: Rapporto mondiale sulla malaria 2022

rischi, costruendo resilienza e accelerando la ricerca, ci sono tutte le ragioni per sognare un futuro senza malaria”.

Zanzariere salvavita  

Nel 2020, sono state distribuite più zanzariere trattate con insetticidi (ITN) – la principale difesa nella maggior parte dei paesi endemici della malaria – rispetto a qualsiasi altro anno mai registrato.  

E le distribuzioni nel 2021 sono state complessivamente forti, simili ai livelli pre-pandemia. 

Tuttavia, Benin, Eritrea, Indonesia, Nigeria, Isole Salomone, Tailandia, Uganda e Vanuatu hanno distribuito meno del 60% dei loro ITN e Botswana, Repubblica Centrafricana, Ciad, Haiti, India, Pakistan e Sierra Leone non ne hanno erogati.

Monitoraggio di altri interventi 

Nel 2021, la chemioprevenzione stagionale della malaria, un intervento molto efficace basato sulla comunità, ha raggiunto quasi 45 milioni di bambini in 15 paesi africani, un aumento sostanziale rispetto ai 33.4 milioni del 2020 e ai 22.1 milioni del 2019. 

E nonostante la catena di approvvigionamento e le difficoltà logistiche durante il COVID, nel 2020 è stato distribuito alle strutture sanitarie un numero record di test diagnostici rapidi per la malaria. 

Si stima che nel 242 siano state somministrate in tutto il mondo 2021 milioni di terapie combinate a base di artemisinina, il trattamento più efficace per la malaria da P. falciparum, rispetto ai 239 milioni del 2019. 

image3000x3000 - I paesi hanno tenuto la linea contro i casi di malaria e i decessi nel 2021: rapporto dell'OMS
Fonte: World Malaria Report 202 – Le reti da letto trattate con insetticida (ITN) sono il principale strumento di controllo dei vettori utilizzato nella maggior parte dei paesi endemici della malaria. Il rapporto dell'OMS mette a confronto due anni di livelli di distribuzione.

Convergenza delle minacce  

Nonostante i successi, le sfide sono continuate e hanno guidato il campo statistico, in particolare in Africa, quale ha sostenuto circa il 95% dei casi e il 96% dei decessi in tutto il mondo nel 2021

Le interruzioni durante la pandemia e le crisi umanitarie convergenti, le sfide del sistema sanitario, i finanziamenti limitati, le crescenti minacce biologiche e il declino dell'efficacia degli strumenti fondamentali per la riduzione delle malattie, hanno minacciato la risposta globale. 

“Nonostante i progressi, la regione africana continua ad essere la più colpita da questa malattia mortale”, ha affermato WHO Il direttore regionale per l'Africa Matshidiso Moeti, osservando che gli strumenti di informazione e i finanziamenti per dispiegarli sono “urgentemente necessari per aiutarci a sconfiggere la malaria”. 

Il finanziamento della malaria nel 2021 è stato di 3.5 miliardi di dollari, un aumento rispetto ai due anni precedenti ma ben al di sotto dei 7.3 miliardi di dollari stimati richiesti a livello globale per rimanere in pista. 

Altri ostacoli 

Al tempo stesso, un calo dell'efficacia dei principali strumenti di controllo della malaria, soprattutto ITN, lo è impedendo ulteriori progressi contro la malaria.  

Tra le minacce ci sono la resistenza agli insetticidi, l'accesso insufficiente e la perdita di ITN a causa dello stress dell'uso quotidiano che supera la sostituzione. 

Altri rischi in aumento riguardano mutazioni parassitarie che influenzano i test diagnostici rapidi; crescente resistenza dei parassiti ai farmaci contro la malaria; e un'invasione di una zanzara resistente agli insetticidi.

image1170x530cropped 3 - I paesi hanno tenuto la linea contro i casi di malaria e i decessi nel 2021: rapporto dell'OMS
Fonte: World Malaria Report 202 – Andamento dei casi di malaria e dei decessi in 11 paesi ad alto carico, tra il 2015 e il 2021.

 Nuove strade di speranza 

Affinché i paesi africani costruiscano una risposta più resiliente, l'OMS ha recentemente lanciato una strategia frenare la resistenza ai farmaci antimalarici e un'iniziativa fermare la diffusione dell'Anopheles stephensi vettore della malaria. 

Inoltre, a nuovo quadro globale per rispondere alla malaria nelle aree urbane, sviluppato congiuntamente da OMS e UN-Habitat, fornisce una guida per i leader della città e le parti interessate alla malaria. 

Nel frattempo, una solida pipeline di ricerca e sviluppo è destinata a portare una nuova generazione di controllo della malaria strumenti che potrebbero aiutare ad accelerare i progressi verso obiettivi globali, comprese zanzariere a lunga durata con nuove combinazioni di insetticidi; repellenti spaziali; e l'ingegneria genetica delle zanzare.  

In cantiere anche nuovi test diagnostici, farmaci di nuova generazione da combattere droga resistenza e altri vaccini contro la malaria. 

Secondo il rapporto, i paesi endemici della malaria dovrebbero continuare a utilizzare un approccio di assistenza sanitaria primaria per rafforzare i sistemi sanitari e garantire servizi e interventi di qualità per tutti i bisognosi.  

image1170x530cropped 4 - I paesi hanno tenuto la linea contro i casi di malaria e i decessi nel 2021: rapporto dell'OMS
World Bank/Arne Hoel – Neonato in Ghana protetto dalla malaria da una rete da letto.
- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti