3.5 C
Bruxelles
Lunedi, 30 ° gennaio, 2023

Liquidato un blogger dell'opposizione cecena

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Gastone de Persigny
Gastone de Persigny
Gaston de Persigny - Reporter presso The European Times News

Un canale Telegram dell'opposizione cecena riferisce che il famoso blogger e dissidente Tumso Abdurakhmanov è stato ucciso in Svezia, riferisce RFE.

Channel 1ADAT il 5 dicembre ha citato fonti non identificate che affermavano che Abdurakhmanov era stato ucciso a colpi di arma da fuoco e che suo fratello Muhammed era stato posto sotto protezione della polizia.

Anzor Maskhadov, un importante leader della diaspora cecena, ha confermato l'informazione, aggiungendo che Abdurkhmanov è stato ucciso da diversi aggressori sconosciuti.

Né 1ADAT né Maskhadov hanno confermato che il presunto omicidio sia avvenuto in Svezia, dove Abdurakhmanov viveva e riceveva asilo politico.

La polizia svedese ha rifiutato di confermare i resoconti e le speculazioni dei media.

"Le autorità di polizia svedesi sono a conoscenza dei resoconti dei media sull'omicidio di una persona che risiede in Svezia", ​​ha commentato l'addetto stampa della polizia Irene Sokolov in una risposta scritta a una domanda del Caucaso.

Le notizie secondo cui Abdurakhmanov, 36 anni, era stato ucciso sono apparse sui social media il 1° dicembre ma non è stato possibile confermarle. Caucasus.Realities di RFE/RL ei gruppi di opposizione ceceni hanno affermato di non essere in grado di contattare il blogger e che i suoi rappresentanti non avevano alcun legame con lui o suo fratello.

Funzionari svedesi hanno dichiarato ai media il 2 dicembre di non avere informazioni su dove si trovasse Abdurakhmanov.

Nel gennaio 2021, due cittadini russi della Cecenia hanno ricevuto lunghe pene detentive in Svezia dopo essere stati condannati per l'attentato del febbraio 2020 ad Abdurakhmanov.

Uno degli uomini, Ruslan Mamaev, ha testimoniato di aver agito su ordine delle autorità cecene, che gli hanno promesso di pagargli 50,000 euro.

Kadyrov, che governa la Cecenia dal 2007, è spesso accusato da gruppi per i diritti russi e internazionali di essere complice di gravi diritti umani abusi, tra cui rapimenti, torture, esecuzioni extragiudiziali e crimini contro la comunità LGBT.

Abdurakhmanov, un popolare blogger di YouTube che è stato molto critico nei confronti di Kadyrov e del suo governo in Cecenia, ha lasciato la Russia nel 2015. Gli è stato concesso asilo politico in Svezia.

Non ha postato sul suo canale Telegram dalla sera del 30 novembre. "Di solito Tumso avvisa quando il suo canale Telegram sarà inattivo, ma ieri non l'ha fatto", ha scritto un commentatore sotto il post.

L'ultimo video su YouTube di Abdurakhmanov è stato pubblicato poche settimane fa.

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti