9.1 C
Bruxelles
Venerdì, febbraio 3, 2023

Russia-Ucraina – Con chi stai?!

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Liubov Abravitova
Liubov Abravitova
SE Liubov Abravitova, è Ambasciatore straordinario e plenipotenziario dell'Ucraina nella Repubblica del Sud Africa, Mozambico e Botswana dal 14 aprile 2020. La signora Abravitova è cresciuta a Odessa, Ucraina. Ha conseguito una laurea in relazioni internazionali presso l'Università nazionale di Odesa e un master in studi avanzati (questioni di sicurezza europea) presso l'Università di Ginevra.

Russia-Ucraina - una prospettiva di opinione di Liubov Abravitova, in risposta all'assalto assoluto della Russia nelle strade della città di Kiev e in modo appassionato, gridando per una maggiore consapevolezza pubblica sulla continua situazione dell'Ucraina e condanna di quegli attori che perpetuano ciò che crede essere atti del terrorismo

La cosa più sorprendente per me nel gennaio del 2023 è come qualsiasi essere umano guarderebbe un orribile attacco terroristico contro i civili, vedrebbe il conteggio delle vittime, ascolterebbe le persone che urlano per la propria vita sotto le macerie, vedrebbe corpi di bambini estratti da tonnellate di cemento e si sentono ancora giustificati nella loro decisione di schierarsi con la Russia. 

Bisogna chiedersi: con chi stai? Terroristi? Assassini? Con chi stai? 

Ieri mi sono seduto per scrivere di qualcosa di stimolante - Ucraina ospita così tanti talentuosi artisti, scienziati, inventori, pittori, poeti, compositori, scrittori, ballerini che sarebbe davvero un peccato non parlarvene, finché ne ho la possibilità. 

In effetti ci sono così tante cose quotidiane che hai nella tua vita che in realtà hanno avuto origine Ucraina o sono stati inventati dagli ucraini. Abbiamo appena festeggiato il Natale, per esempio; il mondo intero sta ascoltando il canto delle campane composto dall'ucraino Nikolay Leontovitch. 

Il tuo disco rigido è stato co-inventato da un ucraino Lubomir Romankiv. L'aereo più grande del mondo è stato progettato da Oleh Antonov. Le valvole cardiache protesiche antitrombotiche sono state inventate dal nostro famoso cardiochirurgo, Mykola Amosov. Il "padre dell'industria mondiale degli elicotteri" e primo progettista di elicotteri è l'ucraino Igor Sikorsky. Elie Metchinkoff è l'autrice preminente di studi fondamentali su immunologia, batteriologia, epidemiologia e proviene dal piccolo villaggio di Kharkiv. 

Usi WhatsApp, Grammarly, PayPal, Snapchat, GitLab? Hanno iniziato tutti Ucraina o avviato da ucraini che vivono all'estero. E questa è solo la punta dell'iceberg. La loro eredità e le nostre vite sono in pericolo. 

Ma pochi giorni fa, un altro diabolico massiccio attacco missilistico è stato lanciato da terroristi russi contro civili ucraini; ogni ucraino, come me e la mia famiglia, ha assistito tutto il giorno e tutta la notte agli eventi in corso a Dnipro, una città che ha perso molti dei suoi cittadini a causa del terrorismo russo.

La Russia ha iniziato a bombardarci la mattina presto. Alle 6 in punto la regione di Kiev si è svegliata al suono di molteplici massicce esplosioni: i terroristi russi stavano bombardando la capitale con missili C-400. Sfortunatamente, questi tipi di missili non possono essere né rilevati né spenti, poiché vengono lanciati molto vicino al confine e impiegano pochissimo tempo per raggiungere l'obiettivo. 

Nel corso della giornata gli assassini di Putin hanno lanciato massicci attacchi missilistici dai loro aerei attaccanti Ucraina da diverse parti del nostro confine. Dei 38 missili lanciati, 5 erano x-22, un missile anti-nave da crociera supersonico a lungo raggio, impossibile da disattivare per il nostro attuale sistema di difesa aerea. 

Gli attacchi sono avvenuti anche durante San Basilio, un grande giorno di festa in Ucraina, un'amata festa in cui le persone si riuniscono con i loro amici e familiari, cucinano quantità molto generose di cibo, praticano tradizioni festive e semplicemente godono della reciproca compagnia. Il missile russo ha colpito i condomini e in poco tempo li ha ridotti in macerie, quando la maggior parte delle famiglie era a casa a festeggiare.

Quando i primi soccorritori e le persone delle strade vicine sono arrivate sul posto sono rimasti sbalorditi: la polvere copriva tutto ciò che vedevano, ma si sentivano le persone sepolte vive che urlavano per la propria vita da sotto le macerie. 

Mai nella mia vita ho sentito qualcosa di così orribile... Mai.

Come visto in alcuni video strazianti, puoi vedere i vigili del fuoco che segnalano le persone e poi tutto diventa silenzioso, non puoi sentire un solo suono, mentre centinaia di persone si fermano - ascoltando, pregando per sentire un'altra voce che grida aiuto.

Cerchiamo di essere chiari: la Russia è uno stato terrorista. Chiunque stia con la Russia sostiene inequivocabilmente il terrorismo. Cosa basterebbe al mondo per vedere che coloro che non resistono ai mali della Russia sono complici?

Coloro che stanno girando la testa dall'altra parte e pensano che semplicemente non guardare il nostro genocidio lo farà sparire si troveranno presto smentiti. 

Putin ha provato e riproverà a creare insicurezza alimentare nel mondo e far morire di fame l'Africa, tra l'altro, favorendo così una crisi dei migranti. Minaccia di congelarsi Europa, uccidendo letteralmente migliaia di europei durante questo freddo inverno. Sta minacciando di lanciare un attacco nucleare contro coloro che ci stanno aiutando... Allora, con chi stai?

Tutto il sostegno al regime terroristico di Putin avrà conseguenze significative. Per tutti noi.

In pratica, tutti noi dobbiamo iniziare a prendere decisioni difficili sulle nostre scelte, poiché il nostro futuro, il futuro del mondo come lo conosciamo, dipende da questo. L'obiettivo è chiaro come il sole: sconfiggere il regime terroristico russo. Dobbiamo unirci tutti e agire immediatamente e non aspettare di raggiungere un punto di fallimento e di non ritorno.

Dnipro ha annunciato un lutto di tre giorni per le vittime dell'attacco terroristico russo. 

Ci uniremo a loro e abbasseremo le nostre bandiere per rendere omaggio ai nostri eroici cittadini.

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti