17.7 C
Bruxelles
Domenica, Maggio 19, 2024
Diritti umaniLa Russia deve fornire cure "urgenti e complete" al leader dell'opposizione Navalny: diritti...

La Russia deve fornire assistenza "urgente e completa" al leader dell'opposizione Navalny: esperti di diritti

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono di chi le esprime ed è sotto la propria responsabilità. Pubblicazione in The European Times non significa automaticamente l'approvazione del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

DISCLAIMER TRADUZIONI: Tutti gli articoli di questo sito sono pubblicati in lingua inglese. Le versioni tradotte vengono eseguite attraverso un processo automatizzato noto come traduzioni neurali. In caso di dubbio, fare sempre riferimento all'articolo originale. Grazie per la comprensione.

Notizie delle Nazioni Unite
Notizie delle Nazioni Unitehttps://www.un.org
Notizie delle Nazioni Unite - Storie create dai servizi di notizie delle Nazioni Unite.

Alice Edwards, che è ufficialmente conosciuta come relatrice speciale sulla tortura e altri trattamenti crudeli, inumani o degradanti, ha dichiarato di essere "angosciata dal deterioramento dello stato di salute del signor Navalny e dall'apparente mancanza di diagnosi e cure mediche soddisfacenti".

"Una forma di tortura"

In una dichiarazione sostenuta anche da sei suoi compagni Consiglio per i diritti umani-esperti nominati, ha affermato che il presunto isolamento del politico, avvocato e attivista anti-corruzione russo in 11 diverse occasioni, pari a 114 giorni di isolamento in sette mesi, "appare sproporzionato" e equivarrebbe a una forma di tortura, se confermata.

"Sig. Secondo quanto riferito, Navalny soffre di gravi problemi di salute, tra cui malattie croniche della colonna vertebrale e problemi legati a danni neurologici”, ha detto la signora Edwards.

Il leader incarcerato è tornato in Russia nel 2021 dopo aver ricevuto ampie cure mediche in Germania, dopo quello che i test di laboratorio hanno indicato era stato un tentativo di avvelenarlo con un agente nervino, mentre si trovava in Siberia nell'agosto 2020.

È stato immediatamente arrestato dopo aver deciso di tornare a casa in Russia, dalla Germania.

imprigionato

Il 46enne sta scontando condanne simultanee di 11.5 anni per frode e oltraggio alla corte - con accuse che, secondo lui, sono state inventate per rimuoverlo dalla vita pubblica.

La Russia ha negato tutte le precedenti accuse secondo cui i dipendenti della prigione avrebbero maltrattato il signor Navalny, affermando che gli è stato concesso l'accesso alle cure mediche quando necessario.

Necessarie cure immediate

"Lui deve ricevere immediatamente e continuativamente cure adeguate, compresi controlli medici completi, cure e monitoraggio della sua situazione di salute in un ospedale civile”.

 Ha anche sollevato i casi di tre dei suoi sostenitori politici, anch'essi detenuti nelle carceri russe: Liliya Chanysheva, Vadim Ostanin e Daniel Kholodny.

Il relatore speciale ha affermato che i loro casi dovrebbero essere “indagati tempestivamente, a fondo e in modo imparziale.

Rilascia i sostenitori "senza indugio"

“Se si scopre che questi individui sono stati arbitrariamente privati ​​della loro libertà, dovrebbero essere rilasciati senza indugio.

Ha detto che nel caso del signor Ostanin, le cui condizioni si stanno deteriorando, la Russia “dovrebbe fornire urgentemente cure mediche adeguate in un ospedale civile”.

Liliya Chanysheva è l'ex capo dell'ufficio di Navalny nella città di Ufa. È stata arrestata con l'accusa di gestire una "suddivisione strutturale" di un gruppo estremista nel novembre 2021, ha affermato l'ufficio per i diritti delle Nazioni Unite, OHCHR.

Il signor Ostanin, dirigeva l'ufficio di Navalny nella città di Byisk, ed è stato arrestato con accuse simili nel marzo 2022.

Il signor Kholodny, un dipendente della Fondazione anticorruzione del signor Navalny, è stato arrestato contemporaneamente con l'accusa di appartenere a un gruppo estremista e per presunta fornitura o raccolta di denaro per finanziare un'organizzazione estremista, ha affermato l'OHCHR.

Preoccupazioni registrate

Il relatore speciale e altri esperti sono stati in contatto diretto con il governo russo su questi casi "e continueranno a monitorarli".

Special Rapporteurs e altri ONU Esperti in materia di diritti nominati dal Consiglio dei diritti umani, lavorano su base volontaria e non retribuita, non fanno parte del personale delle Nazioni Unite e lavorano indipendentemente da qualsiasi governo o organizzazione.

Fonte

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- CONTENUTI ESCLUSIVI -spot_img
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -spot_img
- Annuncio pubblicitario -

Devi leggere

Articoli Recenti

- Annuncio pubblicitario -