7 C
Bruxelles
Mercoledì febbraio 28, 2024
ReligioneFORBAvvisi delle Nazioni Unite sull'aumento degli atti di odio religioso

Avvisi delle Nazioni Unite sull'aumento degli atti di odio religioso

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono di chi le esprime ed è sotto la propria responsabilità. Pubblicazione in The European Times non significa automaticamente l'approvazione del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

DISCLAIMER TRADUZIONI: Tutti gli articoli di questo sito sono pubblicati in lingua inglese. Le versioni tradotte vengono eseguite attraverso un processo automatizzato noto come traduzioni neurali. In caso di dubbio, fare sempre riferimento all'articolo originale. Grazie per la comprensione.

Juan Sánchez Gil
Juan Sánchez Gil
Juan Sánchez Gil - at The European Times Notizie - Principalmente nelle retrovie. Reporting su questioni di etica aziendale, sociale e governativa in Europa e a livello internazionale, con particolare attenzione ai diritti fondamentali. Dare voce anche a chi non viene ascoltato dai media generalisti.

Ondata di odio religioso / Negli ultimi tempi, il mondo ha assistito a un preoccupante aumento di atti premeditati e pubblici di odio religioso, in particolare la profanazione del Sacro Corano in alcuni paesi europei e in altri paesi. Durante la cinquantatreesima sessione del Consiglio per i diritti umani, Nazila Ghanea, relatrice speciale sulla libertà di religione o di credo, ha pronunciato un potente discorso esortando la comunità internazionale ad affrontare l'intolleranza, la discriminazione e la violenza basate sulla religione o sul credo.

Cercherò di approfondire i punti chiave sollevati nel discorso di Ghanea, sottolineando l'importanza della non discriminazione, l'adesione ai quadri internazionali dei diritti umani e l'urgente necessità di promuovere la tolleranza all'interno delle nostre società. (Puoi guardare il video completo con la trascrizione qui sotto).

Promuovere la non discriminazione e l'uguaglianza:

Secondo Nazila Ghanea, relatore speciale sulla libertà di religione o credo, è imperativo garantire che nessun individuo sia soggetto a discriminazioni da parte di uno Stato, istituzione, gruppo di persone o individui sulla base della propria religione o credo.

Gli instancabili sforzi delle Procedure speciali e del Comitato di coordinamento ruotano attorno alla promozione della comprensione, della convivenza, della non discriminazione e dell'uguaglianza per tutti gli individui, garantendo il loro diritto a godere delle libertà fondamentali e dei diritti umani senza pregiudizi o pregiudizi.

Manifestazioni di odio e intolleranza religiosa:

Ghanea sottolinea il fatto che l'intolleranza religiosa e l'odio si manifestano in vari modi in tutto il mondo. Come ha giustamente affermato,

“L'intolleranza e la discriminazione basate sulla religione o sul credo sono vissute in molti modi, trascendendo i confini geografici. Include distinguere, escludere, limitare o mostrare preferenze basate sulla religione o sul credo”.

Questi atti non solo impediscono l'eguale godimento dei diritti umani, ma contribuiscono anche al perpetuarsi di divisioni e tensioni sociali, minando l'essenza stessa della convivenza armoniosa, che a volte (i lettori dovrebbero esserne consapevoli) è istigata dalle agenzie governative in Europa per esempio in Belgio, Francia, Ungheria, Germania e altri. 

L'escalation degli atti pubblici di intolleranza:

Gli atti pubblici di intolleranza hanno registrato un aumento allarmante, in particolare durante i periodi di tensione politica. Ghanea richiama l'attenzione sui motivi politici alla base di queste manifestazioni orchestrate di intolleranza, affermando,

"I motivi e gli scopi politici dietro queste manifestazioni pubbliche di intolleranza ingegnerizzate rivelano la loro vera natura: la strumentalizzazione della religione e del credo per propagare l'odio".

@europeantimesnews

@unitednations SR on FoRB Alerts of Surge in Acts of ReligiousHatred ReligiousHatred Surge of Religious hatred / In recent times, the world has witnessed a disturbing increase in premeditated and public acts of religious hatred, particularly the desecration of the Holy Quran in certain European and other countries. During the Fifty-third Session of the Human Rights Council, Nazila Ghanea, the Special Rapporteur on freedom of religion or belief, delivered a powerful speech urging the international community to confront intolerance, discrimination, and violence based on religion or belief. This article aims to delve into the key points raised in Ghanea’s speech, underscoring the significance of non-discrimination, adherence to international human rights frameworks, and the pressing need for fostering tolerance within our societies. READ ARTICLE ON: https://europeantimes.news/2023/07/un-sr-forb-alerts-surge-religious-hatred/

♬ suono originale - The European Times - The European Times

Secondo Ghanea, è fondamentale condannare inequivocabilmente tali atti, indipendentemente dalla loro origine o dai responsabili, al fine di preservare la tolleranza, la civiltà e il rispetto dei diritti di tutti.

Riaffermare l'impegno nei confronti dei quadri dei diritti umani:

Ghanea sottolinea l'importanza vitale di sostenere i quadri internazionali sui diritti umani e rafforzare gli impegni per combattere l'intolleranza e la violenza basate sulla religione o sul credo. Afferma: "Le risposte delle autorità nazionali a questi atti, così come agli incidenti correlati, dovrebbero essere in linea con il diritto internazionale sui diritti umani". Coltivare reti di collaborazione, facilitare azioni costruttive e promuovere il dialogo interreligioso può creare un ambiente che favorisce la tolleranza religiosa, la pace e il rispetto.

Protezione della libertà di espressione e lotta all'incitamento all'odio:

La libertà di religione o credo e la libertà di espressione sono profondamente interconnesse, afferma nella dichiarazione, consentendo alle persone di esprimere le proprie opinioni contro l'intolleranza e l'ostilità. Ghana sottolinea giustamente: "La libertà di espressione è fondamentale per combattere gli stereotipi negativi, presentare punti di vista alternativi e coltivare un'atmosfera di rispetto e comprensione tra le diverse comunità". Sebbene il diritto internazionale proibisca la difesa dell'odio che incita discriminazione o violenza, è fondamentale valutare ogni situazione contestualmente, assicurando un'analisi equa e completa, sottolinea la dichiarazione rilasciata durante il dibattito urgente durante il 53° Consiglio dei diritti umani.

Il ruolo dei leader e delle comunità:

Ghanea sottolinea il ruolo fondamentale dei leader politici, religiosi e della società civile nel contrastare l'intolleranza e promuovere la diversità e l'inclusione. Questi leader detengono il potere di condannare inequivocabilmente gli atti di odio e promuovere la comprensione tra le comunità. Come afferma fermamente Ghanea, "Siamo uniti contro coloro che sfruttano deliberatamente le tensioni o prendono di mira gli individui in base alla loro religione o credo".

Conclusione:

Affrontare la marea crescente di atti alimentati dall'odio religioso richiede sforzi congiunti per promuovere la non discriminazione, la tolleranza e la comprensione. Sostenere i quadri internazionali dei diritti umani, senza ignorarli quelli che accadono in Europa, la condanna inequivocabile degli atti di intolleranza, la promozione del dialogo e la salvaguardia della libertà di espressione sono passi fondamentali nella costruzione di società inclusive e armoniose.

Rifiutando coloro che sfruttano le tensioni religiose e prendono di mira gli individui in base alle loro convinzioni, possiamo lottare per un mondo in cui gli individui possano praticare liberamente la propria religione o abbracciare le convinzioni scelte, al sicuro da discriminazioni e violenza. Come afferma giustamente Nazila Ghanea,

"Le nostre risposte a questi atti devono essere saldamente radicate nel quadro del diritto internazionale dei diritti umani".

Nazila Ghanea, rappresentante speciale delle Nazioni Unite sulla libertà di religione o di credo, 53a sessione del Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite

Puoi leggere la dichiarazione completa in questo documento:

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- CONTENUTI ESCLUSIVI -spot_img
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -spot_img
- Annuncio pubblicitario -

Devi leggere

Articoli Recenti

- Annuncio pubblicitario -