9.8 C
Bruxelles
Domenica, Febbraio 25, 2024
NewsLa Germania sta ostacolando la carta d'identità delle persone con disabilità grave nell'UE?

La Germania sta ostacolando la carta d'identità delle persone con disabilità grave nell'UE?

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono di chi le esprime ed è sotto la propria responsabilità. Pubblicazione in The European Times non significa automaticamente l'approvazione del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

DISCLAIMER TRADUZIONI: Tutti gli articoli di questo sito sono pubblicati in lingua inglese. Le versioni tradotte vengono eseguite attraverso un processo automatizzato noto come traduzioni neurali. In caso di dubbio, fare sempre riferimento all'articolo originale. Grazie per la comprensione.

Edicola
Edicolahttps://europeantimes.news
The European Times Le notizie mirano a coprire le notizie che contano per aumentare la consapevolezza dei cittadini in tutta l'Europa geografica.

Berlino [ENA] L'UE vuole introdurre un permesso europeo uniforme per i disabili e il parcheggio e l'attuale permesso europeo di parcheggio per le persone con disabilità deve essere rafforzato. Il Consiglio federale sta attualmente bloccando questo progetto con una decisione che dovrà ora essere discussa.

Da tempo è richiesta la carta d'identità europea per disabili gravi, cioè una carta d'identità uniforme europea che certifichi una disabilità grave. Molti anni fa l’UE ha poi avviato un progetto pilota, che ora è stato completato. Il prossimo passo previsto è l'introduzione della tessera europea per disabili gravi. La proposta della Commissione è attualmente all'esame del Parlamento europeo e del Consiglio. Se la proposta verrà adottata, gli Stati membri avranno 18 mesi per recepire le disposizioni della direttiva nel diritto nazionale.

La procedura è attualmente bloccata dalla Germania perché il Consiglio federale tedesco ha aperto una procedura per “aprire la procedura sull'applicazione dei principi di sussidiarietà e proporzionalità”. Nella sua decisione del 20 ottobre 2023 il Consiglio federale ha affermato che la carta d'identità europea per disabili gravi e un permesso di parcheggio uniforme a livello europeo sono benvenuti, ma una delle richieste al governo federale è il nome della carta d'identità europea per disabili gravi carta.

“L’introduzione di un nuovo documento identificativo offre l’opportunità di scegliere un nome con una connotazione positiva che vada oltre i termini storicamente elaborati e che si concentri sulla partecipazione e sull’inclusione. La “carta europea di partecipazione” o la “carta europea di inclusione” potrebbero rappresentare alternative adeguate”, si legge nella decisione del Consiglio federale. Tuttavia, ci sono anche aspetti critici da leggere nella decisione.

Il Consiglio federale considera ovviamente problematica anche la regolamentazione prevista in materia di mobilità, ovvero quella che consentirà alle persone con una carta UE per invalidi gravi di utilizzare i trasporti pubblici locali e chiede "l'ambito di condizioni speciali sulla base delle disposizioni legali in materia di ​​i servizi di trasporto passeggeri devono essere rimossi dal campo di applicazione”. cancellare.

Nella sua decisione il Consiglio federale ha spiegato il pericolo di una «discriminazione nazionale». Ciò significa che i criteri dei singoli stati dell'UE per il riconoscimento della tessera di un invalido grave vengono interpretati in modo diverso. Ciò significa che il termine e la definizione di quando una persona è considerata “disabile” sono definiti da ciascuno Stato dell’UE. Con la carta UE per disabili gravi può significare che qualcuno nel paese di vacanza può ricevere prestazioni tramite la carta UE per disabili gravi nel paese di residenza, anche se nel paese di residenza non esistono i criteri per il riconoscimento della disabilità grave .

La decisione del Consiglio federale fa inoltre riferimento a ulteriori oneri a livello dei Länder e dei Comuni nonché ad ulteriori sforzi di attuazione. Anche se non è presentata chiaramente, la decisione sembra un impegno per un permesso comunitario per disabili gravi e un permesso di parcheggio, ma segue poi una lunga suddivisione dei punti che dovrebbero essere contrari.

Ora dipende da come reagiranno i ministeri federali, ma dalla decisione del Consiglio federale è emerso chiaramente che uno dei fattori principali sono i soldi e la necessità di personale aggiuntivo. Punti che ovviamente vengono spesso visti come un ostacolo ai progetti sociali o all'attuazione e al rafforzamento dei diritti delle persone disabili. La Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità non è una novità e soprattutto i governi guidati dall’Unione hanno avuto una grande opportunità di creare ulteriori basi giuridiche per poter attuare in modo coerente la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità.

Il fatto che il termine “disabilità grave” sia interpretato in modo diverso mostra chiaramente anche che abbiamo sviluppi sociali diversi in Europa e che un accordo chiaro su quando esiste una limitazione ha meno a che fare con i sentimenti dell’individuo, ma si basa su parametri diversi. solitamente definiti da coloro che non hanno limiti essi stessi, ma credono di poterli valutare.

Esistono ulteriori differenziazioni nella validità della carta UE per disabili gravi, poiché è destinata solo a soggiorni brevi in ​​un altro paese dell'UE, che a loro volta vengono definiti come 3 mesi. Tuttavia, questo limite temporale contraddice altre norme. In Spagna, ad esempio, sono possibili vacanze brevi fino a 179 giorni. Dichiarazione di B90 / Katrin Langensiepen: https://bit.ly/EU-Schwerbehindertenkarten

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- CONTENUTI ESCLUSIVI -spot_img
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -spot_img
- Annuncio pubblicitario -

Devi leggere

Articoli Recenti

- Annuncio pubblicitario -