9.4 C
Bruxelles
Mercoledì febbraio 21, 2024
AmbienteL'eurodeputata Maxette Pirbakas chiede un'azione urgente sulla crisi idrica in Francia...

L'eurodeputata Maxette Pirbakas chiede un'azione urgente sulla crisi idrica nei dipartimenti francesi d'oltremare

La crisi dell’acqua potabile nelle isole caraibiche francesi

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono di chi le esprime ed è sotto la propria responsabilità. Pubblicazione in The European Times non significa automaticamente l'approvazione del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

DISCLAIMER TRADUZIONI: Tutti gli articoli di questo sito sono pubblicati in lingua inglese. Le versioni tradotte vengono eseguite attraverso un processo automatizzato noto come traduzioni neurali. In caso di dubbio, fare sempre riferimento all'articolo originale. Grazie per la comprensione.

Edicola
Edicolahttps://europeantimes.news
The European Times Le notizie mirano a coprire le notizie che contano per aumentare la consapevolezza dei cittadini in tutta l'Europa geografica.

La crisi dell’acqua potabile nelle isole caraibiche francesi

Il 18 ottobre 2023, al Parlamento europeo, l’eurodeputata Maxette Pirbakas ha tenuto un potente discorso evidenziando la crescente crisi idrica nei dipartimenti francesi d’oltremare, in particolare in Martinica, Guadalupa e Mayotte.

Maxette Pirbakas dice che è inaccettabile nel 2023

"Sig. Signor Presidente, signor Commissario, la crisi idrica sta raggiungendo livelli vertiginosi nei nostri cinque dipartimenti francesi d'oltremare, soprattutto in Martinica e Guadalupa", ha esordito Maxette Pirbakas. Ha sottolineato che in Guadalupa si calcola da anni che più di un quarto della popolazione non ha accesso all'acqua potabile.

"Questo è inaccettabile. Siamo a duemilaventitré”, ha affermato, sottolineando l’urgenza della situazione.

Pirbakas ha inoltre sottolineato la terribile situazione di Mayotte, dove vi è una totale assenza d'acqua. Ha espresso la sua preoccupazione per il fatto che questo grave problema sembra essere in gran parte trascurato. "Signora Commissario, le ricordo che stiamo parlando di un territorio europeo che dovrebbe beneficiare della solidarietà europea come qualsiasi altra regione dell'Unione", ha affermato.

Ha attribuito la crisi a decenni di investimenti insufficienti nelle infrastrutture idriche, affermando: “Oggi stiamo pagando il prezzo di decenni di investimenti insufficienti nelle infrastrutture idriche nelle strade francesi”. Ha criticato l’efficacia dei fondi di coesione nell’affrontare questo problema, descrivendoli semplicemente come “una spruzzata di denaro”.

Nel suo appello all’azione, Maxette Pirbakas ha implorato: “Chiedo che venga messo in atto un vero piano globale, guidato dalla Commissione in Martinica, Guadalupa e Mayotte”. Ha sottolineato che sono in gioco la salute e la vivibilità di questi territori.

La sua richiesta include il rinnovamento delle infrastrutture igienico-sanitarie e di distribuzione, la creazione di nuovi impianti di trattamento e la fine del “tubo forato” – un riferimento metaforico al sistema di approvvigionamento idrico inefficace e che perde.

Maxette PirbakasL'appassionato discorso sottolinea l'urgente necessità di soluzioni globali ed efficaci per affrontare la crisi idrica in questi dipartimenti francesi d'oltremare. Richiede attenzione e azione immediate da parte dell’Unione Europea, ricordandoci che questi territori, sebbene distanti, rimangono parte integrante dell’Unione e meritano lo stesso livello di cura e solidarietà.

La crisi dell’acqua potabile mette a rischio la qualità della vita

Le pittoresche isole francesi nei Caraibi, note per le loro splendide spiagge e le loro vivaci culture, stanno affrontando una grave crisi che minaccia la qualità della vita dei loro abitanti: la scarsità di acqua potabile. Nonostante siano circondate da vaste distese oceaniche, le isole sono alle prese con una crescente carenza d’acqua, un problema aggravato dai cambiamenti climatici e dalle sfide infrastrutturali.

Negli ultimi decenni, le isole hanno attraversato periodi più lunghi di siccità a causa del riscaldamento globale e dei cambiamenti climatici[^1^]. Questi cambiamenti ambientali hanno portato ad un aumento della temperatura e ad una diminuzione delle precipitazioni, che a loro volta hanno messo a dura prova le risorse idriche delle isole[^2^]. Questa scarsità d'acqua non è solo un problema per la vita quotidiana degli abitanti, ma pone anche sfide significative per i settori agricoli delle isole e potrebbe avere un impatto potenziale sulle loro industrie turistiche.

Inoltre, i sistemi infrastrutturali che supportano l'approvvigionamento idrico delle isole sono compromessi. Le sfide economiche hanno ostacolato il mantenimento e lo sviluppo di questi sistemi, portando a ulteriori problemi nella fornitura di acqua potabile[^1^]. Ad esempio, sul lato francese di St. Martin, l'alto contenuto di cloro dell'acqua del rubinetto la rende inadatta a bere[^3^].

La crisi idrica nelle isole dei Caraibi francesi è una questione complessa che non presenta soluzioni facili. Richiede un approccio articolato che affronti sia i fattori ambientali che contribuiscono alla scarsità d’acqua sia le sfide infrastrutturali che ostacolano la fornitura di acqua potabile. Mentre queste isole continuano ad affrontare questa crisi, è chiaro che saranno necessari sforzi concertati a livello locale, nazionale e internazionale per garantire un futuro idrico sostenibile e sicuro per i loro abitanti.

[^1^]: Correnti dei Caraibi: la scarsità d'acqua è un problema terribile per le isole - The Philadelphia Tribune
[^2^]: Il cambiamento climatico mette sotto pressione la carenza di risorse idriche nei Caraibi – DW
[^3^]: Acqua potabile sul versante francese – Forum St Martin / St Maarten – Tripadvisor

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- CONTENUTI ESCLUSIVI -spot_img
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -spot_img
- Annuncio pubblicitario -

Devi leggere

Articoli Recenti

- Annuncio pubblicitario -