6.6 C
Bruxelles
Mercoledì febbraio 28, 2024
InternazionaleUn metallo diventa più prezioso del petrolio e dell'oro

Un metallo diventa più prezioso del petrolio e dell'oro

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono di chi le esprime ed è sotto la propria responsabilità. Pubblicazione in The European Times non significa automaticamente l'approvazione del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

DISCLAIMER TRADUZIONI: Tutti gli articoli di questo sito sono pubblicati in lingua inglese. Le versioni tradotte vengono eseguite attraverso un processo automatizzato noto come traduzioni neurali. In caso di dubbio, fare sempre riferimento all'articolo originale. Grazie per la comprensione.

Un metallo diventa più prezioso del petrolio e dell'oro. La sua estrazione mineraria sta letteralmente riorganizzando le forze economiche mondiali. Litio.

Con il rapido sviluppo dell’elettronica, il litio non è diventato meno importante: è l’elemento principale di qualsiasi batteria. Negli ultimi 30 anni la sua domanda è cresciuta moltissimo e gli economisti considerano questo metallo una componente chiave del futuro tecnologie.

Abbiamo bisogno di sempre più litio

Alla fine del 20° secolo, il litio non veniva praticamente utilizzato nell’industria, quindi la sua estrazione avveniva in piccoli volumi – circa 5mila tonnellate all’anno. Ma nel 1991, la batteria ricaricabile agli ioni di litio di Sony ha cambiato le cose, scrive money.bg.

La batteria ha avuto successo in molti modi. Era leggero, economico da produrre e si caricava rapidamente. E, cosa più importante, l’effetto memoria – la perdita di capacità nel tempo – era quasi assente.

Le batterie agli ioni di litio (Li-ion) e ai polimeri di litio (Li-pol) stanno rapidamente diventando leader nella produzione e la domanda di litio è in aumento. Ciò è stato alimentato dal boom della produzione di smartphone, tablet, laptop, ecc.

Di conseguenza, la produzione di litio nel 1995 ha raggiunto le 10mila tonnellate, nel 2010 le 28mila, e oggi se ne producono più di 86mila tonnellate all’anno. Negli ultimi 30 anni la richiesta di questo metallo è decuplicata! Ma come il tempo ha dimostrato, questo è solo l’inizio.

Sviluppo del trasporto elettrico

Oltre allo sviluppo di dispositivi mobili e altri gadget nel mondo, il mercato dei veicoli elettrici sta crescendo rapidamente. Tuttavia, il trasporto elettrico per molti anni non è riuscito a risolvere 2 problemi: la complessità della ricarica e la riserva di carica dovuta alla ridotta capacità delle batterie.

Per più di 100 anni solo i mezzi pubblici hanno viaggiato con trazione elettrica: filobus, tram, treni elettrici, metropolitane. Tuttavia, con l’avvento delle nuove batterie, le auto elettriche hanno avuto la possibilità di competere con le auto a benzina e diesel.

Inquinano meno l'ambiente e, soprattutto, sono più economici da utilizzare: i costi sono mediamente inferiori del 40-60% rispetto al prezzo di un pieno di benzina. A causa della mancanza di tecnologia e degli alti costi di produzione, sono 1.5-2 volte più costose delle auto convenzionali. Tuttavia, questa differenza diminuisce nel tempo.

Nel mondo circolano già oltre 1.5 miliardi di automobili, di cui circa l’1% funziona con l’elettricità. Il mercato potenziale è enorme, ogni anno sempre più persone passano alle auto elettriche: se 10 anni fa non c'erano nemmeno 500mila auto sul pianeta, nel 2021 ce n'erano già 2 milioni. Secondo gli esperti, tra 5 anni questo numero crescerà almeno 6 volte.

Inoltre, i paesi europei hanno annunciato il graduale abbandono della produzione di automobili con motori a combustione interna. Si prevede che questo sarà completamente completato entro il 2030.

Questa realtà e i piani annunciati hanno aumentato notevolmente il consumo di materie prime al litio (principalmente carbonato di litio). Se nel 2000 il mondo aveva bisogno di 68mila tonnellate, nel 2019 questo indicatore supera già le 315mila tonnellate – il consumo è aumentato di 4.5 volte.

La crescente domanda di batterie ha influenzato i prezzi. Il carbonato di litio nel 2004 costava 2mila dollari a tonnellata, poi 2 anni fa – 6.5mila dollari, nel 2021 – 17mila dollari. Nelle ore di punta il prezzo arrivava anche a 70mila dollari. In breve, la crescita del mercato è enorme.

Chi sarà il leader nella produzione di litio?

Attualmente, oltre il 90% della produzione mondiale di composti di litio ricade in Australia, Cina e nel “triangolo del litio” – Cile e Argentina. Ma data la rapida crescita del settore e il costante aumento della domanda di litio, non sorprende che tutti ne ricordassero la produzione e i possibili profitti.

Gli Stati Uniti, la prima economia mondiale, sono preoccupati per la leadership della Cina e per questo parlano sempre più spesso di sviluppare i propri depositi. Gli Stati Uniti hanno 9.1 milioni di tonnellate di riserve di litio e attualmente esiste un solo giacimento in cui avviene la produzione industriale: la miniera di Silver Peak.

Un altro potenziale giacimento è il Tucker Pass, situato nel Nevada, che insieme alla prima miniera. Potrebbe rapidamente portare gli Stati Uniti tra i leader nella produzione di litio.

In Russia le prospettive sono minori. L'unico campo in funzione dai tempi dell'URSS a Zavittsk negli anni '1990 è stato conservato. È attualmente in fase di sviluppo una nuova tecnologia di recupero che, in caso di successo, potrebbe essere applicata a una miniera chiusa e ripristinarla.

In generale, le riserve nella Federazione Russa sono piccole, stimate in 1 milione di tonnellate. Per fare un confronto, in Cina ci sono riserve per un volume di 5.1 milioni di tonnellate, in Australia – 7.3 milioni di tonnellate, in Argentina – 19 milioni di tonnellate.

Rosatom ha annunciato lo sviluppo di depositi nelle regioni di Murmansk e Irkutsk. Secondo il piano, entro il 2030 la produzione locale sarà in grado di coprire il fabbisogno del Paese. Come andrà a finire in pratica è difficile da prevedere, scrive sul sito dzen.ru.

Tuttavia, l’America Latina, vale a dire Argentina, Cile e Bolivia, potrebbe beneficiare maggiormente della crescita del mercato del litio. Sul loro territorio si trovano più della metà di tutte le riserve mondiali conosciute di questo metallo. I primi 2 paesi sono già tra i leader nella produzione di litio.

Se riusciranno a costruire infrastrutture di trasporto e ad attrarre investitori internazionali, diventeranno letteralmente ricchi. Rosatom, tra l'altro, considera anche i settori locali con potenziale di sviluppo.

Pertanto, il mercato del litio è in crescita e rappresenta un investimento redditizio. Nel prossimo futuro, tutti i paesi si batteranno per questo, sperando di diventare leader nella produzione e ottenere la loro parte di profitti.

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- CONTENUTI ESCLUSIVI -spot_img
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -spot_img
- Annuncio pubblicitario -

Devi leggere

Articoli Recenti

- Annuncio pubblicitario -