14.6 C
Bruxelles
Wednesday, May 22, 2024
Scelta dell'editoreLa legge antisette francese propone di criminalizzare la salute naturale

La legge antisette francese propone di criminalizzare la salute naturale

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono di chi le esprime ed è sotto la propria responsabilità. Pubblicazione in The European Times non significa automaticamente l'approvazione del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

DISCLAIMER TRADUZIONI: Tutti gli articoli di questo sito sono pubblicati in lingua inglese. Le versioni tradotte vengono eseguite attraverso un processo automatizzato noto come traduzioni neurali. In caso di dubbio, fare sempre riferimento all'articolo originale. Grazie per la comprensione.

Edicola
Edicolahttps://europeantimes.news
The European Times Le notizie mirano a coprire le notizie che contano per aumentare la consapevolezza dei cittadini in tutta l'Europa geografica.

Il voto del 19 dicembre deciderà il futuro della medicina alternativa in Francia.

La prossima settimana in Francia, il parlamento deciderà se sostenere o meno una legge che garantisce alle autorità il potere di criminalizzare coloro che criticano o evitano pratiche mediche convenzionali ritenute "essenziali", o utilizzano o promuovono invece medicine naturali o alternative. Il governo Macron prevede di implementare questi poteri modificando la legge francese esistente sulla deriva settaria che sarà discussa e votata dal Parlamento francese martedì prossimo, 19 dicembre.

Se approvata, gli individui o le organizzazioni perseguiti ai sensi della nuova legge rischiano pene detentive da 1 a 3 anni e multe comprese tra 15,000 e 45,000 euro.

Il cambiamento legislativo proposto avviene tramite emendamenti a una legge di vecchia data intesa a proteggere le persone dagli abusi settari, tra cui il terrorismo e la mutilazione genitale femminile.

Ciò è stato motivato dalle preoccupazioni espresse dagli organismi medici francesi e dall'agenzia governativa incaricata di combattere le cosiddette aberrazioni settarie, la Missione interministeriale di vigilanza e lotta contro le derive settarie, Miviludes.

La relazione esplicativa delle modifiche proposte afferma: “La crisi sanitaria [covid-19] ha fornito un terreno fertile ideale per questi nuovi eccessi settari. Nuove forme di “guru” o autoproclamati leader di pensiero agiscono online, sfruttando la vitalità dei social network per unire comunità reali attorno a sé”.

Robert Verkerk PhD, fondatore, direttore esecutivo e scientifico dell’Alliance for Natural Health International, ha affermato che il disegno di legge n. 111 (2023-2034) del codice penale francese “rappresenta probabilmente l’attacco legale più sfacciato alla pratica delle metodiche alternative e medicina naturale in qualsiasi parte del mondo”. Ha continuato: “Se diventassero legge, coloro che denunciano i pericoli dei prodotti farmaceutici o dei vaccini e utilizzano alternative saranno dichiarati devianti settari e saranno trasformati in criminali”.

Esperti legali suggeriscono che la proposta di legge violerebbe la Dichiarazione francese dei diritti umani e civili del 1789, in cui l'articolo 11 protegge il diritto alla libertà di espressione. Violerebbe anche una serie di convenzioni internazionali, tra cui il Patto internazionale sui diritti civili e politici delle Nazioni Unite (articolo 18), la Dichiarazione universale dei diritti umani (articoli 2, 3, 7, 8, 12 e 18-20), la Convenzione europea dei diritti dell'uomo (articoli 9-11), la Carta dei diritti fondamentali dell'UE (articoli 6, 7 e 10-13), la Convenzione di Oviedo sui diritti dell'uomo e la biomedicina (1997) (articoli 2-6 e 10 ) e l'Atto finale di Helsinki (1975) (sezioni II e VII).

Il professor Christian Perronne MD PhD, ex membro del gruppo consultivo tecnico europeo di esperti sull'immunizzazione (ETAGE) dell'ufficio regionale dell'OMS, è stato lui stesso completamente esonerato da tutte le accuse mosse dagli organismi medici francesi che lo hanno contestato quando ha criticato la salute del governo politiche durante la pandemia di covid, ha espresso le sue gravi preoccupazioni per il disegno di legge.

In un recente articolo pubblicato sul sito dell'associazione BonSens, ha affermato: “Questa legge permetterebbe di reprimere violentemente quella poca libertà di espressione rimasta nel nostro bellissimo e martoriato Paese. Questo sarebbe un crimine contro la scienza, che può progredire solo attraverso il dibattito delle idee... Questa legge stabilirebbe di fatto l'obbligo di ricevere sostanze farmaceutiche, anche sperimentali, contro la propria volontà... Ciò costituirebbe una violazione delle convenzioni internazionali."

L'ex candidato presidenziale francese, attuale deputato e presidente del partito Debout la France, Nicolas Dupont-Aignan, ha dichiarato in un video di 42 minuti sull'argomento che, se la legge verrà approvata, "la libertà medica in Francia sarà finita" e che metterà in discussione il giuramento di Ippocrate.

Il senatore Alain Houpert ha proposto la soppressione dell’articolo 4, l’emendamento chiave che prende di mira le pratiche sanitarie non convenzionali.

Pur violando una serie di convenzioni internazionali, il nuovo disegno di legge sembra anticipare le proposte di emendamento al Regolamento sanitario internazionale (2005) che mirano a cedere il controllo sulle “emergenze sanitarie pubbliche” e sulle risposte alle minacce di tali emergenze, dalle singole nazioni alle l'Organizzazione Mondiale della Sanità. Questi emendamenti saranno votati alla 77esima Assemblea Mondiale della Sanità il prossimo maggio.

L'Alleanza per la Salute Naturale esorta i cittadini francesi, i parlamentari e coloro che nella comunità internazionale sono rispettosi dei diritti umani e dell'etica medica a fare pressione sul parlamento francese con l'obiettivo, almeno, di garantire l'appoggio dell'emendamento del senatore Houpert per bloccare l'articolo 4.

Agire diversamente sarebbe una parodia sia dei diritti umani che dell’etica medica e creerebbe ulteriori divisioni settarie nella società francese.

Azioni legali

https://www.senat.fr/dossier-legislatif/pjl23-111.html

Articolo del professor Christian Perronne su BonSens.org

https://bonsens.info/est-on-en-guerre-contre-les-droits-du-peuple/

Dichiarazione di Nicolas Dupont-Aignan

https://youtu.be/tbNBgEus-8A?si=MWAq9CG9BR3OYkW3

Ampio articolo di Robert Verkerk PhD, fondatore, direttore esecutivo e scientifico, Alliance for Natural Health International

https://www.anhinternational.org/news/french-anti-cult-law-proposes-to-criminalise-natural-health/

SULL'ALLEANZA PER LA SALUTE NATURALE www.anheurope.org www.anhinternational.org

Alliance for Natural Health (ANH) Europe è l’ufficio no-profit europeo, con sede nei Paesi Bassi, collegato ad ANH International. ANH International è un'organizzazione indipendente e senza scopo di lucro fondata nel 2002 nel Regno Unito dall'acclamato scienziato della sostenibilità, Robert Verkerk PhD. La sua missione è promuovere e proteggere approcci naturali, sostenibili e rigenerativi all’ottimizzazione della salute in tutto il mondo, attraverso l’applicazione della buona scienza e della buona legge.

Lavoriamo per aiutare i sistemi sanitari a passare dalla loro attuale preoccupazione per il
gestione delle malattie “a valle” verso approcci “a monte” che mantengono e
rigenerare la salute. ANH International sostiene il consenso adeguatamente informato, il diritto alla scelta del cittadino in materia di assistenza sanitaria e il diritto di praticare una vasta gamma di modalità che incorporino la salute naturale. Sostiene l’empowerment individuale, l’autonomia medica, lo stato di diritto, il rispetto e la protezione dell’ambiente naturale.

Cerchiamo di aumentare l’adozione di approcci clinicamente validati, naturali e sostenibili, tenendo conto delle esigenze e delle scelte culturali e individuali. La minaccia dell’incertezza giuridica e scientifica, nonché la pressione normativa e aziendale, continuano a limitare la libertà di scelta nel campo della salute naturale.

Come alleanza internazionale, collaboriamo con uno spaccato diversificato di interessi naturali e ambientali in tutto il mondo, tra cui scienziati, avvocati, medici, altri professionisti sanitari, politici, aziende e, soprattutto, il pubblico.

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- CONTENUTI ESCLUSIVI -spot_img
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -spot_img
- Annuncio pubblicitario -

Devi leggere

Articoli Recenti

- Annuncio pubblicitario -