10.4 C
Bruxelles
Martedì, Aprile 23, 2024
ReligioneCristianesimoLa Grecia è diventata il primo paese ortodosso ad approvare il matrimonio tra persone dello stesso sesso

La Grecia è diventata il primo paese ortodosso ad approvare il matrimonio tra persone dello stesso sesso

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono di chi le esprime ed è sotto la propria responsabilità. Pubblicazione in The European Times non significa automaticamente l'approvazione del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

DISCLAIMER TRADUZIONI: Tutti gli articoli di questo sito sono pubblicati in lingua inglese. Le versioni tradotte vengono eseguite attraverso un processo automatizzato noto come traduzioni neurali. In caso di dubbio, fare sempre riferimento all'articolo originale. Grazie per la comprensione.

Il parlamento del paese ha approvato un disegno di legge che consente i matrimoni civili tra persone dello stesso sesso, che è stato applaudito dai sostenitori dei diritti della comunità LGBT, ha riferito Reuters.

Davanti al Parlamento si erano riuniti rappresentanti sia dei sostenitori che degli oppositori della legalizzazione del matrimonio civile tra coppie dello stesso sesso.

La legge conferisce alle coppie dello stesso sesso il diritto di sposarsi e adottare bambini e arriva dopo decenni di campagna da parte della comunità LGBT per l’uguaglianza dei matrimoni nel paese balcanico socialmente conservatore.

“Questo è un momento storico”, ha detto a Reuters Stella Belia, capo del gruppo per genitori omosessuali Rainbow Families. “È un giorno di gioia”, ha aggiunto l'attivista.

Il disegno di legge è stato approvato da 176 deputati in un parlamento composto da 300 seggi e diventerà legge quando sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dello Stato.

Sebbene i membri del gabinetto del primo ministro Kyriakos Mitsotakis del partito di centrodestra Nuova Democrazia si siano astenuti o abbiano votato contro il disegno di legge, esso ha ricevuto un sostegno sufficiente dall'opposizione di sinistra, in una rara dimostrazione di unità tra i partiti e nonostante i dibattiti controversi.

Prima del voto, Mitsotakis ha invitato il parlamento a dire sì all'uguaglianza e ad approvare il disegno di legge.

"Per ogni cittadino democratico oggi è un giorno di gioia perché domani una barriera verrà rimossa", ha dichiarato il primo ministro greco in un discorso ai parlamentari.

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- CONTENUTI ESCLUSIVI -spot_img
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -spot_img
- Annuncio pubblicitario -

Devi leggere

Articoli Recenti

- Annuncio pubblicitario -