20.3 C
Bruxelles
Domenica, luglio 21, 2024
AsiaMinoranze di eventi collaterali nell'Asia meridionale

Minoranze di eventi collaterali nell'Asia meridionale

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono di chi le esprime ed è sotto la propria responsabilità. Pubblicazione in The European Times non significa automaticamente l'approvazione del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

DISCLAIMER TRADUZIONI: Tutti gli articoli di questo sito sono pubblicati in lingua inglese. Le versioni tradotte vengono eseguite attraverso un processo automatizzato noto come traduzioni neurali. In caso di dubbio, fare sempre riferimento all'articolo originale. Grazie per la comprensione.

Minoranze di eventi collaterali nell'Asia meridionale Minoranze di eventi collaterali nell'Asia meridionale

Il 22 marzo si è tenuto un evento collaterale presso il Consiglio dei diritti umani sulla situazione delle minoranze nell'Asia meridionale organizzato da NEP-JKGBL (Partito nazionale per l'uguaglianza Jammu Kashmir, Gilgit Baltistan e Ladakh) al Palazzo delle Nazioni di Ginevra. I relatori erano il Prof. Nicolas Levrat, Relatore speciale sulle questioni relative alle minoranze, il Sig. Konstantin Bogdanos, giornalista ed ex membro del Parlamento greco, il Sig. Tsenge Tsering, il Sig. Humphrey Hawksley, giornalista e autore britannico, esperto di affari dell'Asia meridionale e il Sig. Sajjad Raja, Presidente Fondatore di NEP-JKGBL. Il signor Joseph Chongsi del Centro per i diritti umani e la difesa della pace ha svolto il ruolo di moderatore.

L'evento collaterale era incentrato sulla situazione delle minoranze in Pakistan, in particolare nelle regioni di Jammu e Kashmir e Gilgit-Baltistan.

Il primo relatore è stato Bogdanos, il quale ha insistito sulla necessità che i politici, ma anche i cittadini europei, si interessino a questi temi, anche se sono fisicamente lontani dai nostri confini. Ha criticato fortemente le politiche perseguite dal governo pakistano nei confronti delle minoranze e della militarizzazione del territorio, trasformando aree prospere in luoghi ostili. Ha anche fatto riferimento alla situazione nel suo paese, Cipro Nord, sostenendo che si sta combattendo contro gli oppressori.

Nel suo intervento, il Prof. Levrat, Relatore Speciale, si è poi impegnato ad affrontare le questioni relative alle minoranze in questa regione, evidenziando una “svista” storica, poiché era stata effettuata una sola visita dalla creazione del relatore in Sri Lanka nel 2006. .

Ha sottolineato la difficoltà del suo mandato dovuta al fatto che non esiste un elenco chiuso di minoranze e che ogni gruppo affronta vulnerabilità diverse in diversi contesti sociologici. Ha sostenuto che tutte queste persone dovrebbero essere trattate allo stesso modo, ma tenendo conto delle loro particolarità.

Ha sostenuto la comunicazione con le ONG e i membri della società civile per comprendere meglio situazioni specifiche e quindi lavorare e collaborare con i governi.

Il relatore successivo, il signor Tsenge Tsering, originario della regione del Gilgit-Baltistan, situata tra Pakistan e Cina, ha spiegato l'importanza di questo luogo nelle relazioni commerciali tra i due paesi e che, nonostante sia una regione prospera, la popolazione vive in condizioni di povertà, senza infrastrutture educative e mediche e a rischio di sicurezza alimentare, utilizzata come strumento di ricatto dal governo pakistano.

Ha denunciato anche il fatto che vivono senza diritti costituzionali, senza diritto di voto e senza diritto di legiferare, nonostante siano la maggioranza in questo territorio.

Nel suo discorso, Hawksley ha difeso la resistenza pacifica all'oppressore e la necessità di sviluppare queste regioni come unica strategia per evitare il disastro. Ha fatto un confronto storico tra la situazione in Palestina e Taiwan, difendendo la strategia di quest'ultima, che è diventata una democrazia prospera e tecnologicamente avanzata evitando la lotta armata. Ha sottolineato l'idea che sono queste società che devono impegnarsi per il proprio futuro e determinare cosa vogliono essere, perché nessun paese o la comunità internazionale è venuto o verrà in aiuto.

Un membro del forum democratico ha denunciato che le minoranze in Pakistan stanno subendo un genocidio e che la comunità internazionale ignora questa situazione, per questo eventi come questi e il lavoro di relatori impegnati sono importanti.

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- CONTENUTI ESCLUSIVI -spot_img
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -spot_img
- Annuncio pubblicitario -

Devi leggere

Articoli Recenti

- Annuncio pubblicitario -