13.5 C
Bruxelles
Sabato, Maggio 18, 2024
AfricaGlobal Christian Forum: la diversità del cristianesimo globale in mostra ad Accra

Global Christian Forum: la diversità del cristianesimo globale in mostra ad Accra

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono di chi le esprime ed è sotto la propria responsabilità. Pubblicazione in The European Times non significa automaticamente l'approvazione del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

DISCLAIMER TRADUZIONI: Tutti gli articoli di questo sito sono pubblicati in lingua inglese. Le versioni tradotte vengono eseguite attraverso un processo automatizzato noto come traduzioni neurali. In caso di dubbio, fare sempre riferimento all'articolo originale. Grazie per la comprensione.

Autore ospite
Autore ospite
Guest Author pubblica articoli di contributori da tutto il mondo

Di Martin Hoegger

Accra Ghana, 16th Aprile 2024. In questa città africana brulicante di vita, il Global Christian Forum (GCF) riunisce cristiani provenienti da più di 50 Paesi e da tutte le famiglie di Chiese. Di origine ghanese, il suo segretario generale Casely Essamuah spiega che il GCF vuole dare ai cristiani l'opportunità di conoscere e ricevere i doni che lo Spirito Santo ha posto nelle diverse Chiese. “È uno spazio per un incontro profondo di fede. Impariamo così a scoprire la ricchezza di Cristo», afferma.

Il mondo ha bisogno di vedere i cristiani insieme

Il Forum inizia nello spazio di culto della Ridge Church, una grande chiesa interconfessionale. Un coro guida la congregazione con canti di varie tradizioni. La predicazione è affidata a Lydia Neshangwe, giovane pastore, moderatore della Chiesa Presbiteriana dello Zimbabwe. La sua esperienza ecclesiale parla chiaro: “Sono nata in una Chiesa indipendente. Sono grato ai pentecostali che poi mi hanno dato un buon fondamento alla mia fede, alla Chiesa cattolica che mi ha educato nelle sue scuole. Poi ho seguito la formazione teologica con i presbiteriani. Ma la mia Chiesa preferita è quella metodista, che mi ha dato marito!”

Per mostrare la necessità di considerare le nostre diversità come complementarità, prende l'esempio di Paolo e Barnaba. Ha scoperto tredici differenze tra loro; la probabilità di divisione tra loro era grande, eppure furono mandati insieme. Perché lo Spirito Santo li ha riuniti quando sono così diversi, come mostra il libro degli Atti degli Apostoli? (13.1-2)

Lo stesso vale per le nostre Chiese. Sono molto diversi, ma lo Spirito Santo ci riunisce e ci invia perché il mondo sappia chi è Cristo. “Se siamo uniti nella nostra missione di annunciare Cristo, le nostre diversità sono una benedizione, non una maledizione. Questo è ciò di cui il mondo ha bisogno”, afferma.

Per illustrare la straordinaria diversità del cristianesimo globale, teologo americano Gina A. Zurlo mostra che si è spostato a sud. A differenza di cento anni fa, lì ci sono 2.6 miliardi di cristiani, siano essi cattolici, protestanti o indipendenti, evangelici o pentecostali. Mentre nei Paesi dell’Est europeo gli ortodossi sono la maggioranza. https://www.gordonconwell.edu/center-for-global-christianity/publications

Condividi il nostro cammino di fede

Al centro dell'approccio del Forum c'è la condivisione di “viaggi di fede” in piccoli gruppi di massimo dieci persone. L'unica cosa da fare è ascoltare ciò che lo Spirito vuole dirci attraverso il cammino degli altri con Cristo. Tra sette minuti! Rosmarie Bernardo, segretario del World Methodist Council, spiega: “Vedere Cristo negli altri è l'obiettivo di questo esercizio. Lasciamo che lo Spirito Santo guidi le nostre parole e ascoltiamo attentamente le storie degli altri. »

Jerry Pillay, segretario generale del Consiglio ecumenico delle Chiese, vede questa condivisione delle nostre storie personali di fede come “un bellissimo arazzo”. È come una “strada verso Emmaus” dove i cuori ardono di passione per Cristo. “Ascoltare insieme la voce del Pastore, discernere e agire insieme rinnova la nostra fiducia nella potenza trasformatrice di Dio. Un mondo in crisi ha bisogno che i cristiani restino uniti”.

Questa è la quinta volta che faccio questo esercizio. Il suo frutto è, ogni volta, una grande gioia che darà il tono all'incontro. Questa condivisione suscita un'amicizia spirituale che ci permette poi di testimoniare il cuore della nostra fede comune.

Relazioni per la missione

Billy Wilson, presidente della World Pentecostal Fellowship, si dice grato che i pentecostali – la famiglia ecclesiale in più rapida crescita – siano accolti attorno al tavolo della GCF. Imparano così a conoscere meglio le altre Chiese. Ha riflettuto molto sul capitolo 17 del vangelo di Giovanni 17, dove Gesù prega per l'unità. Secondo lui, questa unità è soprattutto relazionale. Poi si realizza nella missione: “perché il mondo conosca e creda”. Infine, è spirituale, come le relazioni tra le persone della Trinità.

“Se le nostre relazioni non portano alla missione, la nostra unità scomparirà. La nostra speranza sgorga dal Sepolcro vuoto a Pasqua. Possa questo Forum unirci in un modo nuovo per portare Gesù risorto a questa generazione”, conclude.

Nel pomeriggio, teologo evangelico latinoamericano Ruth Padilla Deborst porta una meditazione su Giovanni 17, dove sottolinea la nostra responsabilità di cercare un'unità nell'amore, che riflette chi è Dio nella verità. “L’amore non è un sentimento ma un impegno radicale alla sottomissione reciproca. Così saremo inviati affinché tutti possano conoscere l’amore di Dio”. Come l'oratrice precedente, insiste sul fatto che l'unità non è fine a se stessa, ma ha come obiettivo la testimonianza. Tuttavia, questa testimonianza è credibile solo se siamo insieme in questo mondo fratturato affinché possa conoscere l’amore di Dio.

La giornata si conclude con tre momenti di condivisione. Prima su questo testo biblico, poi tra famiglie ecclesiali e infine tra persone provenienti dallo stesso continente. Il giorno dopo andremo a Cape Coast, la fortezza da cui tre milioni di schiavi furono brutalmente inviati nelle Americhe.

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- CONTENUTI ESCLUSIVI -spot_img
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -spot_img
- Annuncio pubblicitario -

Devi leggere

Articoli Recenti

- Annuncio pubblicitario -