18.8 C
Bruxelles
Domenica, Maggio 19, 2024
EuropaOrganismo per gli standard etici: i deputati sostengono l'accordo tra istituzioni e organi dell'UE

Organismo per gli standard etici: i deputati sostengono l'accordo tra istituzioni e organi dell'UE

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono di chi le esprime ed è sotto la propria responsabilità. Pubblicazione in The European Times non significa automaticamente l'approvazione del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

DISCLAIMER TRADUZIONI: Tutti gli articoli di questo sito sono pubblicati in lingua inglese. Le versioni tradotte vengono eseguite attraverso un processo automatizzato noto come traduzioni neurali. In caso di dubbio, fare sempre riferimento all'articolo originale. Grazie per la comprensione.

Edicola
Edicolahttps://europeantimes.news
The European Times Le notizie mirano a coprire le notizie che contano per aumentare la consapevolezza dei cittadini in tutta l'Europa geografica.

Lunedì la commissione per gli affari costituzionali ha approvato l’accordo per un organismo incaricato di rafforzare l’integrità, la trasparenza e la responsabilità nel processo decisionale europeo.

L’accordo raggiunto tra otto istituzioni e organi dell’UE (vale a dire Parlamento, Consiglio, Commissione, Corte di giustizia, Banca centrale europea, Corte dei conti europea, Comitato economico e sociale europeo e Comitato europeo dei Regioni) prevede la creazione congiunta di un nuovo Organismo per le norme etiche. I deputati hanno approvato l'accordo con 15 voti favorevoli, 12 contrari e nessuna astensione.

L'Organismo svilupperà, aggiornerà e interpreterà gli standard minimi comuni per la condotta etica e pubblicherà rapporti su come questi standard sono stati riflessi nelle regole interne di ciascun firmatario. Le istituzioni partecipanti all'Organismo saranno rappresentate da un membro senior e la carica di presidente dell'Organismo ruoterà ogni anno tra le istituzioni. Cinque esperti indipendenti supporteranno il lavoro dell'Organismo, che sarà disponibile per essere consultato da una delle parti per concordare dichiarazioni scritte standardizzate, comprese le dichiarazioni di interessi.

Una spinta di successo per le funzioni di watchdog

Il Parlamento è stato rappresentato nei negoziati dalla vicepresidente Katarina Barley (S&D, DE), dal presidente della commissione per gli affari costituzionali Salvatore De Meo (PPE, IT) e dal relatore Daniel Freund (Verdi/ALE, DE). Sono riusciti a migliorare significativamente la proposta della Commissione, descritto come “insoddisfacente” dai deputati nel luglio 2023, aggiungendo ai compiti degli esperti indipendenti la competenza di esaminare casi individuali e formulare raccomandazioni. L'accordo provvisorio è stato approvato dal Parlamento Conferenza dei presidenti il Giovedi.

Citazioni

I co-negoziatori del Parlamento hanno affermato quanto segue.

Daniel Freund (Verdi/ALE, DE): “Le regole sul lobbismo nelle istituzioni europee saranno finalmente applicate da un arbitro indipendente. Ciò rappresenterà un enorme miglioramento rispetto all’attuale sistema difettoso di autocontrollo. I controlli indipendenti da parte degli esperti del nuovo Organismo Etico rappresentano un successo conquistato con fatica e miglioreranno la trasparenza delle attività di lobbying. Ciò invierà un chiaro segnale agli elettori: il vostro voto conta. Il controllo indipendente delle regole sul lobbying aumenterà la fiducia dei cittadini nella democrazia europea”.

Caterina Orzo (S&D, DE): “L’organismo etico è un grande passo avanti verso la trasparenza e l’apertura in Europa. Si tratta di mettere al primo posto gli interessi dei cittadini e di assicurarsi che le istituzioni dell’UE si attengano ai più elevati standard etici. Sono orgoglioso che questa svolta sia stata resa possibile dall’incrollabile dedizione del Parlamento al servizio degli europei. L’istituzione di questa nuova Autorità dimostra il nostro impegno verso l’equità e l’affidabilità in tutta l’UE”.

Salvatore De Meo (PPE, IT): “L'accordo provvisorio votato oggi in commissione AFCO rappresenta un primo passo verso la creazione di regole comuni in materia di etica e trasparenza tra le diverse istituzioni. “Spetta ora alla plenaria confermare il sostegno a questo accordo che, nonostante le sue numerose carenze, contribuirebbe a pratiche più armonizzate tra le istituzioni europee”.

Prossimi passi

Il Parlamento voterà la decisione finale sull'approvazione dell'accordo durante la sessione plenaria attualmente in corso a Strasburgo, giovedì 25 aprile. L’accordo provvisorio dovrà ancora essere firmato da tutte le parti prima di poter entrare in vigore.

sfondo

Il Parlamento europeo chiede da tempo che le istituzioni dell’UE dispongano di un organismo etico dal 2021 settembre, dotato di una reale autorità investigativa e di una struttura adatta allo scopo. I deputati hanno ribadito l'appello Dicembre 2022, all'indomani delle accuse di corruzione che hanno coinvolto ex e attuali deputati e personale del Parlamento europeo, insieme a una serie di miglioramenti interni alla migliorare l’integrità, la trasparenza e la responsabilità.

Fonte

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- CONTENUTI ESCLUSIVI -spot_img
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -spot_img
- Annuncio pubblicitario -

Devi leggere

Articoli Recenti

- Annuncio pubblicitario -