16.9 C
Bruxelles
Martedì, Giugno 18, 2024
LibriLa Biblioteca nazionale francese ha collocato quattro libri del XIX secolo sotto...

La Biblioteca nazionale francese ha messo in “quarantena” quattro libri del XIX secolo

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono di chi le esprime ed è sotto la propria responsabilità. Pubblicazione in The European Times non significa automaticamente l'approvazione del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

DISCLAIMER TRADUZIONI: Tutti gli articoli di questo sito sono pubblicati in lingua inglese. Le versioni tradotte vengono eseguite attraverso un processo automatizzato noto come traduzioni neurali. In caso di dubbio, fare sempre riferimento all'articolo originale. Grazie per la comprensione.

La Biblioteca nazionale di Francia ha messo “in quarantena” quattro libri del XIX secolo, ha riferito l'AFP.

Il motivo è che le loro coperture contengono arsenico.

La scoperta è avvenuta circa cinque anni fa. Scienziati universitari hanno scoperto l'elemento chimico nelle coperture.

Di queste pubblicazioni si occupa il programma di ricerca tedesco-americano Poison Book Project. La maggior parte dei libri contenenti arsenico scoperti finora si trovano negli Stati Uniti.

La Biblioteca nazionale di Francia ha confrontato i libri identificati in altri paesi con il suo catalogo per titolo. Dopo l'analisi, si è scoperto che solo quattro dei 28 volumi originariamente selezionati contenevano una quantità sufficientemente grande dell'elemento velenoso.

Le edizioni sono state messe in quarantena e saranno sottoposte ad un'analisi di laboratorio completa per determinare la quantità di arsenico in ciascuna, ha affermato l'istituzione culturale in una nota.

I quattro libri le cui copertine contengono arsenico sono stati stampati in Gran Bretagna. Si tratta di due volumi di ballate irlandesi raccolti da Edward Hayes nel 1855, un'antologia bilingue di poesia rumena pubblicata nel 1856, nonché la raccolta di lavori scientifici della British Royal Society of Horticulture dal 1862 al 1863. L'arsenico è contenuto nel verde Schweinfurt, utilizzato per le coperture nel periodo 1790-1880. Il colore era usato nei paesi di lingua inglese e in Germania, raramente in Francia.

In teoria, esiste la possibilità che i lettori dei libri si ammalino o vomitino. La Biblioteca nazionale ha annunciato all'AFP che il rischio è minimo. Negli ultimi anni non è stato riscontrato alcun avvelenamento con tali coperture in nessuna parte del mondo.

Le biblioteche tedesche hanno iniziato una perquisizione dei loro fondi a marzo per la possibile scoperta di copertine avvelenate. Sono state fatte decine di analisi. Nessun risultato è stato ancora annunciato, nota l'AFP.

Foto illustrativa di Suzy Hazelwood: https://www.pexels.com/photo/four-pile-of-books-on-top-of-brown-wooden-surface-1290828/

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- CONTENUTI ESCLUSIVI -spot_img
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -spot_img
- Annuncio pubblicitario -

Devi leggere

Articoli Recenti

- Annuncio pubblicitario -