17.7 C
Bruxelles
Martedì, Giugno 25, 2024
NewsLancio di Ariane 6 di 3Cat-4: riflessi sulla Terra

Lancio di Ariane 6 di 3Cat-4: riflessi sulla Terra

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono di chi le esprime ed è sotto la propria responsabilità. Pubblicazione in The European Times non significa automaticamente l'approvazione del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

DISCLAIMER TRADUZIONI: Tutti gli articoli di questo sito sono pubblicati in lingua inglese. Le versioni tradotte vengono eseguite attraverso un processo automatizzato noto come traduzioni neurali. In caso di dubbio, fare sempre riferimento all'articolo originale. Grazie per la comprensione.

Edicola
Edicolahttps://europeantimes.news
The European Times Le notizie mirano a coprire le notizie che contano per aumentare la consapevolezza dei cittadini in tutta l'Europa geografica.


Il razzo più recente d'Europa verrà presto lanciato, portando con sé tante missioni spaziali ognuno con un obiettivo, una destinazione e una squadra unici a casa, che li incoraggiano. Che si tratti di lanciare nuovi satelliti per guardare indietro e studiare la Terra, scrutare lo spazio profondo o testare importanti nuove tecnologie in orbita, il primo volo di Ariane 6 metterà in mostra la versatilità e la flessibilità di questo impressionante lanciatore per carichi pesanti. Continua a leggere per tutto su 3Cat-4, quindi vedi chi altro vola per primo.

Il 3Cat-4 CubeSat nella sua camera di prova del vuoto termico

Il 3Cat-4 CubeSat nella sua camera di prova del vuoto termico. Credito immagine: ESA

3Cat-4 (pronunciato “cube cat four”) è un CubeSat per l'osservazione della Terra da 1 kg sviluppato dall'Universitat Politècnica de Catalunya in Spagna e selezionato da ESA Education "Vola il tuo satellite!"' per volare sul primo volo dell'Ariane 6.

Nell'ambito del programma, gli esperti hanno esaminato attentamente il design 3Cat-4. Hanno fornito supporto alla progettazione e ai test al team della missione, compresi importanti test ambientali presso la struttura di supporto CubeSat di ESA Education a ESEC-Galaxia, in Belgio.

Per il resto, il nanosatellite è stato sviluppato quasi interamente da studenti laureati e universitari che hanno progettato, costruito e validato la stragrande maggioranza dei suoi componenti, condotto analisi complesse e pianificato ed eseguito campagne di test con apparecchiature specializzate. Per molti studenti la missione è centrale nel curriculum del corso o nella tesi di laurea.

“Lo scopo primario della missione è educativo; formare un gruppo di studenti sulle tecniche e sulle metodologie coinvolte nel volo di una missione spaziale, conducendo al contempo un impegnativo lavoro di squadra con un reale senso di responsabilità", spiega Alexander Kinnaird, coordinatore tecnico dell'ESA per Fly Your Satellite! progetto.

“Ma 3Cat-4 ha anche diversi obiettivi scientifici e tecnologici che speriamo possano dimostrare il grande potenziale di CubeSats quando si tratta di tecnologia spaziale innovativa, solitamente riservata ai satelliti più grandi”.

L'esperimento scientifico principale della missione sarà quello di misurare diverse importanti variabili climatiche utilizzando una tecnica chiamata "Riflessometria del sistema satellitare di navigazione globale" (GNSS-R). GNSS-R prevede la misurazione dei segnali riflessi dai sistemi satellitari di navigazione globale in orbita, come Galileo e GPS, che rimbalzano sulla superficie terrestre.

I numerosi elementi che compongono 3Cat-4, incluso il carico utile a microonde flessibile, sesto pannello da sinistra, che è l'apparecchiatura principale di 3Cat-4 ed eseguirà tutti gli esperimenti scientifici a bordo, e l'antenna da 0.5 metri riposta in il pannello finale.I numerosi elementi che compongono 3Cat-4, incluso il carico utile a microonde flessibile, sesto pannello da sinistra, che è l'apparecchiatura principale di 3Cat-4 ed eseguirà tutti gli esperimenti scientifici a bordo, e l'antenna da 0.5 metri riposta in il pannello finale.

I numerosi elementi che compongono 3Cat-4, incluso il carico utile a microonde flessibile, il sesto pannello da sinistra, che è l'attrezzatura principale di 3Cat-4 ed eseguirà tutti gli esperimenti scientifici a bordo, e l'antenna da 0.5 metri riposta in il pannello finale. Credito immagine: Universitat Politècnica de Catalunya 

Questo "telerilevamento passivo" misura la differenza tra i segnali ricevuti direttamente dai satelliti di navigazione in orbita e i segnali provenienti dagli stessi satelliti che sono stati riflessi dalla Terra. Utilizzando questi dati, ³Cat4 sarà in grado di misurare le proprietà della superficie riflettente e rilevare diversi tipi di fenomeni meteorologici, determinare la topografia del territorio e la copertura vegetale ed estrarre informazioni sui dati oceanici come la copertura e lo spessore del ghiaccio.

Oltre alle sue capacità di telerilevamento, 3Cat-4 trasporterà un "radiometro in banda L", uno strumento che rileva le radiazioni emesse nella gamma di frequenze 1-2 GHz che consente di analizzare l'umidità del suolo e la salinità dell'oceano. Il CubeSat avrà anche un sistema di identificazione automatica (AIS) che gli permetterà di tracciare le navi lungo le loro rotte intercontinentali. Comprende anche un sistema di rilevamento e mitigazione delle "interferenze in radiofrequenza", che è particolarmente importante per le osservazioni radiometriche a microonde utilizzate per le misurazioni dell'umidità del suolo.

Antenna 3Cat-4Antenna 3Cat-4

Antenna 3Cat-4. Credito immagine: Universitat Politècnica de Catalunya 

Fondamentalmente, 3Cat-4 dimostrerà la fattibilità e le prestazioni della sua antenna a molla da 0.5 metri, il Nadir Antenna and Deployment System (NADS). Riposta per il lancio, l'antenna occuperà pochissimo spazio, consentendo la sua futura inclusione in CubeSat ancora più piccoli. Una volta in orbita, si aprirà per eseguire osservazioni impressionanti, solitamente ambito da missioni più grandi, fornendo un potente occhio sulla Terra nonostante la sua struttura portatile. viaggiare dimensione.

“3Cat-4 dimostrerà la capacità dei piccoli CubeSat di fornire un grande servizio di osservazione della Terra, motivando non solo gli studenti coinvolti ma anche la comunità più ampia” afferma Lily Ha, coordinatrice ESA per le attività degli studenti universitari.

Veduta artistica di Ariane 6 mentre vola nello spazio e lancia i suoi due booster circa due minuti dopo il decollo.Veduta artistica di Ariane 6 mentre vola nello spazio e lancia i suoi due booster circa due minuti dopo il decollo.

Veduta artistica di Ariane 6 mentre vola nello spazio e lancia i suoi due booster circa due minuti dopo il decollo. Credito immagine: ESA – D. Ducros

“Ariane 6 è il razzo perfetto su cui lanciarsi, poiché si adatta perfettamente ai requisiti tecnici e programmatici della missione ma offre anche un grande valore educativo e promozionale. Siamo così felici di supportare l’innovazione dei nuovi razzi europei, di far parte di un lancio così storico e di essere associati per sempre a questo volo”.

Il lancio di Ariane 6 è previsto tra giugno e luglio 2024. Segue l'enorme successo dell'Ariane 5, il principale razzo europeo per oltre un quarto di secolo, che ha volato 117 volte tra il 1996 e il 2023 dallo spazioporto europeo nella Guyana francese.

“Durante il progetto, abbiamo visto diversi gruppi di studenti brillanti rendere possibile la tecnologia alla base di 3Cat-4”, afferma Cristina Del Castillo Sancho, coordinatrice ingegneristica dell’ESA per l’istruzione universitaria.

Studente 3Cat4 che lavora su CubeSatStudente 3Cat4 che lavora su CubeSat

Studente 3Cat4 che lavora su CubeSat. Credito immagine: ESA

“Hanno osato sognare questa missione complessa e sono stati abilitati sia da ESA Education che dalla loro università con le competenze e le risorse necessarie. Quando Ariane 6 decollerà, questa nuova generazione di ingegneri osserverà con orgoglio come il loro satellite supererà il test finale, finalmente nello spazio”.

Il team della missione 3Cat-4 sarà di stanza nella sala di controllo presso il Centro operativo di Barcellona in Spagna per il lancio, da dove comanderà il satellite e riceverà la telemetria e i dati scientifici tramite la stazione terrestre Montsec situata nei Pirenei, in Spagna.

“È davvero appagante vedere il nostro satellite finalmente pronto per il lancio. È stato un viaggio incredibile per tutte le persone coinvolte e la quantità di conoscenza acquisita durante lo sviluppo è difficile da enfatizzare abbastanza”, conclude Luis Juan, team leader 3Cat-4 presso l’Universitat Politècnica de Catalunya.

Team 3Cat-4 che si prepara per il test del vuoto termicoTeam 3Cat-4 che si prepara per il test del vuoto termico

Team 3Cat-4 che si prepara per il test del vuoto termico. Credito immagine: ESA

“Ogni traguardo raggiunto è stato accolto con entusiasmo, dal primo avvio dell’intero satellite assemblato, a una simulazione di missione durata un mese e ai test critici sulle vibrazioni e sul vuoto termico. Con il supporto di Fly Your Satellite! team e tutti gli esperti che ci hanno aiutato a effettuare la verifica della missione, ora sono fiduciosi che 3Cat-4 riuscirà nel suo viaggio nello spazio”. 

Fonte: Agenzia spaziale europea



Fonte

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- CONTENUTI ESCLUSIVI -spot_img
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -spot_img
- Annuncio pubblicitario -

Devi leggere

Articoli Recenti

- Annuncio pubblicitario -