13.6 C
Bruxelles
Lunedi, luglio 15, 2024
Scelta dell'editoreL’evento della Giornata Mondiale degli Oceani evidenzia le misure di protezione immediate necessarie

L’evento della Giornata Mondiale degli Oceani evidenzia le misure di protezione immediate necessarie

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono di chi le esprime ed è sotto la propria responsabilità. Pubblicazione in The European Times non significa automaticamente l'approvazione del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

DISCLAIMER TRADUZIONI: Tutti gli articoli di questo sito sono pubblicati in lingua inglese. Le versioni tradotte vengono eseguite attraverso un processo automatizzato noto come traduzioni neurali. In caso di dubbio, fare sempre riferimento all'articolo originale. Grazie per la comprensione.

Notizie delle Nazioni Unite
Notizie delle Nazioni Unitehttps://www.un.org
Notizie delle Nazioni Unite - Storie create dai servizi di notizie delle Nazioni Unite.

La Giornata mondiale degli oceani delle Nazioni Unite, celebrata venerdì presso la sede delle Nazioni Unite a New York, si concentra su “aprire le menti, accendere i sensi e ispirare possibilità” per proteggere la vita marina in tutto il mondo. 

È stato mostrato un video potente che riecheggiava il tema, risvegliare nuove profondità, mettendo in guardia sui bisogni immediati di protezione e avvertendo che non c’è tempo per un senso di compiacenza “lontano dagli occhi, lontano dalla mente”.

In una dichiarazione in occasione della Giornata – che cade ufficialmente sabato – l'ONU Segretario Generale António Guterres ha affermato che l’oceano sostiene la vita sulla Terra e che i problemi sono essenzialmente causati dall’uomo.

“Il cambiamento climatico sì innescando l’innalzamento dei mari e minacciando l’esistenza stessa dei piccoli stati insulari in via di sviluppo e delle popolazioni costiere", Lui disse.

Anche il signor Guterres ne ha parlato oceano l’acidificazione sta distruggendo le barriere coralline, con la temperatura del mare che raggiunge livelli record portando a eventi meteorologici estremi. La pesca eccessiva e altri fattori stanno contribuendo alla distruzione degli ecosistemi marini del mondo.

Il presidente dell'Assemblea generale, Dennis Francis, ha partecipato all'evento e ha espresso preoccupazioni simili sullo stato attuale dell'oceano.

“C’è ancora molto da imparare sugli oceani e, soprattutto, su come invertire il danno causato alla nostra preziosa risorsa vitale”.

Il signor Francis ha affermato che l’oceano è il nostro più forte alleato contro il cambiamento climatico e quindi “è nostra responsabilità congiunta correggere la rotta e impegnarci nuovamente a gestire in modo sostenibile le preziose risorse dell'oceano – in modo da garantire la loro disponibilità intergenerazionale”.

Il Segretario generale e il Presidente dell'Assemblea generale hanno affermato che si aspettano riflessioni e azioni sulle modalità per ripristinare e proteggere i nostri oceani in occasione del Summit del futuro del settembre 2024 e dell'approccio della Conferenza delle Nazioni Unite sugli oceani del prossimo anno.

Rapporto sullo stato dell'oceano

L'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura (UNESCO) rilasciato a Rapporto sullo stato dell'oceano all’inizio della settimana spingendo i politici a pensare “all’oceano di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo”.

Il rapporto descrive dettagliatamente le minacce all’oceano e le tendenze che potrebbero aiutare a identificare i fattori di cambiamento.

Ha avvertito che il tasso di riscaldamento degli oceani è raddoppiato in 20 anni e che le specie costiere stanno soffocando a causa, tra le altre cose, della diminuzione dei livelli di ossigeno nell’oceano.

Una delle sue conclusioni è che “la pratica e la ricerca sull’alfabetizzazione sull’oceano sono un alleato strategico per ottimizzare le risorse, accelerare il cambiamento comportamentale e migliorare l’attuazione dei programmi di conservazione degli oceani e delle pratiche di sostenibilità”.

Soundcloud

https://w.soundcloud.com/player/?url=https%3A//api.soundcloud.com/tracks/1297186681&visual=&auto_play=false&hide_related=false&show_comments=false&show_user=false&show_reposts=false&color=%23ff5500

Inviti all'azione

Venerdì tra i relatori presso la sede delle Nazioni Unite c’era la biologa marina e oceanografa Sylvia Earle, che ha affermato che trovare modi per condividere l’importanza di proteggere il nostro oceano con il mondo può portare ad un’azione vitale per preservare anche la fauna selvatica costiera.

“Ora è il momento per i governi, le imprese, gli investitori, gli scienziati e le comunità unirci in difesa del nostro oceano", ha detto il segretario generale delle Nazioni Unite Guterres.

In un simile invito all’azione, il presidente dell’Assemblea generale Francis ha affermato che dovremmo “raddoppiare i nostri sforzi per sostenere e promuovere l’azione a favore dell’oceano, costruire le capacità tanto necessarie nei [piccoli stati insulari in via di sviluppo] e in altri paesi in via di sviluppo – e promuovere soluzioni finanziarie innovative che guidano la trasformazione e aumentano la resilienza”.

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- CONTENUTI ESCLUSIVI -spot_img
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -spot_img
- Annuncio pubblicitario -

Devi leggere

Articoli Recenti

- Annuncio pubblicitario -