5.6 C
Bruxelles
Venerdì, Settembre 30, 2022

Come il MIVILUDES francese si è compromesso con gli estremisti russi

MIVILUDES è l'acronimo di "Missione interministeriale per il monitoraggio e la lotta alle devianze settarie", una controversa agenzia del governo francese appartenente al Ministero dell'Interno francese.

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Jan Leonid Bornstein
Jan Leonid Bornstein
Jan Leonid Bornstein è giornalista investigativo per The European Times. Il suo campo di competenza comprende, tra gli altri, la religione, la libertà di religione o di credo, l'Europa orientale ei Balcani.

Più da parte dell'autore

Gorbaciov e Kirill

Il patriarca Kirill rimane in silenzio dopo la morte di Gorbaciov

0
Quando l'ultimo presidente dell'Unione Sovietica è deceduto pochi giorni fa, Kirill è rimasto in silenzio, senza porgere le condoglianze e senza rilasciare dichiarazioni. Non sembra essere un errore.
Leonid Sevastianov parlando

Leonid Sevastianov: Il Papa parla del Vangelo, non della politica

0
Il presidente dell'Unione mondiale dei vecchi credenti Leonid Sevastianov ha recentemente affermato che papa Francesco intende visitare Mosca e poi Kiev. Abbiamo invitato Leonid Sevastianov a commentare in modo più dettagliato
Talgat Tadzhuddin

La guerra contro l'Ucraina è una santa Jihad

0
Talgat Tadzhuddin è colui che, in occasione della festa di Eid al-Adha di luglio, ha affermato che gli ucraini “nazisti” dovrebbero essere uccisi “come parassiti con i pesticidi”.

MIVILUDES (acronimo di Missione interministeriale francese per il monitoraggio e la lotta alle devianze settarie) è un'agenzia governativa appartenente al Ministero dell'Interno francese, con il compito di riferire e combattere quelle che chiamano "deviazioni settarie", un termine che non ha definizione giuridica ma significa di fatto che si battono contro i movimenti che considerano “sette”. Hanno una completa autonomia arbitraria per determinare quale religione, movimento o spiritualità dovrebbe essere inclusa in quel concetto.

Nel corso degli anni, il francese MIVILUDES ha lavorato fianco a fianco con la FECRIS (Federazione Europea dei Centri di Ricerca e Informazione su Sette e Sette), un'organizzazione ombrello finanziata dal governo francese, che riunisce e coordina le organizzazioni "anti-sette" in tutta Europa e oltre. Sfortunatamente per i funzionari francesi, nel corso degli anni, hanno sostenuto e condiviso panel con membri russi della FECRIS, la maggior parte dei quali sono estremisti ortodossi russi con un carattere molto antioccidentale e agenda anti-ucraina.

I simposi

Ogni anno, FECRIS organizza un simposio con la partecipazione dei rappresentanti di MIVILUDES.

Nel 2021 a Bordeaux, in Francia, il neo nominato capo di Miviludes Hanène Romdhane ha partecipato al simposio FECRIS, insieme ad Alexander Dvorkin, vicepresidente di FECRIS. Dvorkin è stato descritto dalla Commissione statunitense per la libertà religiosa internazionale, un'entità governativa bipartisan, come una minaccia alla libertà religiosa da censurare pubblicamente per le sue continue campagne di disinformazione contro le minoranze religiose. È stato uno dei da anni i principali propagandisti contro l'Ucraina, diffondendo che l'appetito degli ucraini per la democrazia liberale era il prodotto di varie "sette" che lavoravano per l'Occidente. Dvorkin dirige anche organizzazioni che raccolgono informazioni sui dissidenti russi e sugli oppositori della guerra per condividerle con la polizia e l'FSB. È anche noto per il suo anti-gay,, anti-musulmano, e diatribe anti-hindu,, oltre a considerare che l'unica religione accettabile è quella professata dalla Chiesa ortodossa russa – Patriarcato di Mosca e che quasi ogni altro movimento cristiano fa parte di una setta.

Nel 2019, a Parigi, ha condiviso il palco anche la rappresentante dei MIVILUDES, Anne-Marie Courage, con Alexander Dvorkin.

Nel 2018, a Riga, in Lettonia, anche il rappresentante dei MIVILUDES, Laurence Peyron, ha condiviso il palco con Alexander Dvorkin.

Nel 2017, la segretaria generale del MIVILUDES, Anne Josso, ha condiviso il palco a Bruxelles con Dvorkin e Alexander Korelov, l'avvocato personale di Dvorkin. Korelov è noto per i suoi sviluppi teorici sulla "guerra dell'informazione". Ad esempio, ha spiegato che la caduta della Spagna nell'8th secolo è stato a causa degli "ebrei, che generalmente e apertamente hanno sostenuto" i conquistatori arabi. , Per lui solo uno Stato cristiano (da intendersi solo ortodosso) può creare una civiltà. Per quanto riguarda l'Ucraina, ha dichiarato che mentre gli ucraini non erano certamente "pronti al combattimento", "ululano molto meglio degli europei gay"., Sostiene inoltre di denunciare immediatamente qualsiasi "attività di culto" all'FSB,, che include (come per alcuni suoi compagni membri della FECRIS) non solo pentecostali, battisti, testimoni di Geova, indù, ecc., ma anche “dissidenti” ortodossi, non allineati con la Chiesa ortodossa russa del Patriarcato di Mosca. Per lui, queste stesse "sette" sono responsabili del fatto che l'Ucraina si sia emancipata dalla Russia, un grave crimine nella sua mente.

Nel 2016 a Sofia, l'ex presidente del MIVILUDES, Serge Blisko, ha condiviso il palco con Dvorkin e Roman Silantiev. Quest'ultimo è stato nominato vice di Alexander Dvorkin come capo del Consiglio di esperti sulla religione presso il Ministero della giustizia russo e, di recente, nel giugno 2022, si è recato nell'autoproclamata Repubblica di Luhansk (territorio ucraino occupato dalle forze russe) per tenere seminari su “destructologia, culti, satanismo e terrorismo”. Durante la sua presentazione, dopo aver definito la leadership ucraina “neopagana e occulta”, ha annunciato che presto l'Ucraina non esisterà più come Stato indipendente e ha aggiunto che “nessuno avrà bisogno di una Chiesa ucraina nell'Ucraina non liberata. La gente normale andrà sottoterra e aspetterà solo l'arrivo dell'esercito russo"., Già il 18 marzo 2022 Silantiev ha affermato che era “meglio [per la Russia] colpire per prima”, dopo aver spiegato che quelle che i media hanno descritto come sparatorie nelle scuole da parte di adolescenti disturbati in Russia erano state organizzate dai “centri di informazione e operazioni delle forze armate ucraine”. Ha quindi immaginato "l'imminente parata della vittoria sul nazismo ucraino".,

Nel 2015 a Marsiglia, nel 2014 a Bruxelles, nel 2013 a Copenaghen e nel 2012 a Salses-le-Chateau, Serge Blisko ha nuovamente condiviso il palco con Dvorkin. Nel 2012 era presente anche Georges Fenech, l'allora presidente uscente del MIVILUDES, oltre a partecipare con Dvorkin a un simposio del 2011 a Varsavia.

Nel 2011, Fenech ha anche condiviso il palco con Alexander Novopashin, il numero 2 dell'organizzazione russa FECRIS. Novopashin chiama gli ucraini “nazisti”, “satanisti” e “cannibali”, guida con un'enorme "Z" stampata sulla sua auto,, insiste sul fatto che dietro l'Euromaidan e le autorità ucraine c'erano i culti occidentali, che "l'operazione speciale di denazificazione viene effettuata non solo per distruggere l'idra nella sua tana, ma per proteggere l'intero mondo russo", e che "dopo una fine sarà messo al nazismo ucraino, apparirà qualche altro paese aggressore, attraverso il quale gli Stati Uniti inizieranno a minacciare la Russia. Non si può evitare una guerra di civiltà”.,

Sostegno all'occupazione russa della Crimea da parte di un attuale membro di MIVILUDES ed ex presidente

Fenech è stato sostituito alla presidenza di MIVILUDES nel 2013 ma è tornato a far parte del suo Consiglio di orientamento nel 2021. Tuttavia, la sua conoscenza del regime di Putin non si è interrotta nel frattempo. Nel 2019 ha fatto parte di una delegazione guidata dal deputato francese Thierry Mariani che ha visitato la Crimea occupata, un viaggio pagato e organizzato dai russi (The “Russian Fund for Peace”, secondo Mariani). Sono stati ricevuti da Leonid Slutsky, presidente della commissione per gli affari internazionali della Duma di Stato russa, e Vladimir Konstantinov, deputato della Crimea accusato di alto tradimento in Ucraina, sanzionato dall'Unione europea dal 2014, e forte sostenitore di Putin e l'annessione russa della Crimea. Lo scopo della delegazione francese era di testimoniare su come se la cavava la Crimea sotto l'occupazione russa. Quando i giornalisti hanno chiesto a Mariani chi faceva parte della delegazione,, Georges Fenech gli ha chiesto di mentire e di dire che non c'era, cosa che Mariani ha accettato con riluttanza di fare. Purtroppo i giornalisti francesi di Liberation avevano riconosciuto Fenech in un documentario russo che accompagnava la visita, e Mariani ha dovuto ammettere che Fenech faceva parte della delegazione che aveva incontrato anche lo stesso Vladimir Putin a Simferopol.

FENECH EN CRIMEE 2019 1024x827 - Come il francese MIVILUDES si è compromesso con gli estremisti russi
Foto della delegazione francese nella Crimea occupata, con alle spalle Georges Fenech, ex presidente di MIVILUDES.

A quel tempo, il Ministero degli Affari Esteri ucraino aveva condannato fermamente questo viaggio, considerando le azioni di questi politici francesi come una diretta connivenza con l'aggressore nella "sua politica inaccettabile di espansionismo, intolleranza e discriminazione, la militarizzazione della Crimea e la creazione di sicurezza minacce nella regione del Mar Nero e del Mar d'Azov, nonché violazioni massicce e sistematiche dei diritti umani nella penisola di Crimea occupata".

Osservazioni conclusive

È abbastanza certo che l'attuale MIVILUDES non è un schietto sostenitore dell'aggressione russa in Ucraina, né dei suoi propagandisti, di per sé. È anche abbastanza certo che l'attuale governo Macron non fornirebbe alcun supporto ai propagandisti di Mosca, se si rendessero conto di averne alcuni tra le loro fila. Ciononostante, MIVILUDES continua a elencare FECRIS sul suo sito web come partner internazionale, nonostante sia informata da anni della posizione estremista dei suoi membri russi.

L'attuale guerra in Ucraina non è il prodotto di una settimana di preparazione. È stato preparato con più di un decennio di propaganda, e infatti è iniziato già nel 2014 con l'invasione e l'occupazione della Crimea, e il sostegno e la partecipazione della Russia alla guerra nel Donbass. Questo avrebbe dovuto essere un forte segnale di avvertimento per i MIVILUDES francesi per quanto riguarda la collaborazione con i propagandisti russi che diffondono l'odio dell'Occidente a nome del Cremlino. Sorprendentemente, dato tutto quanto sopra, non c'è stato alcun annuncio pubblico da parte di MIVILUDES di prendere le distanze da FECRIS e dai suoi hatemongers.


, https://www.newsweek.com/russia-reinstates-yoga-prisoners-after-claims-it-can-make-inmates-gay-1388664

, https://web.archive.org/web/20210423153211/http://echo.msk.ru/blog/stiepanov75/1031470-echo/

, https://www.newsweek.com/hindu-russia-orthodox-cult-religion-789860

, http://ansobor.ru/news.php?news_id=5553

, Idem

, https://buhconsul.ru/sekty-kak-instrument-informacionnyh-voin-i-razrusheniya-socialnogo/

, https://bitterwinter.org/anti-cult-indoctrination-for-students-ukraine/

, https://bitterwinter.org/6-russian-fecris-support-for-invasions-of-ukraine/

, La lettera «Z» è un simbolo dipinto sui veicoli dell'esercito russo dall'inizio dell'invasione dell'Ucraina ed è diventato un simbolo per i sostenitori dell'invasione russa dell'Ucraina.

, https://www.nsk.kp.ru/daily/27409/4608079/

, https://www.liberation.fr/checknews/2019/03/16/qui-sont-les-elus-francais-actuellement-en-visite-en-crimee-avec-thierry-mariani_1715354/

- Annuncio pubblicitario -
- CONTENUTI ESCLUSIVI -spot_img
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti