12.7 C
Bruxelles
Martedì, Ottobre 4, 2022

Sri Lanka: crisi devastante per i bambini, un 'racconto cautelativo' per l'Asia meridionale 

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Più da parte dell'autore

Haiti: l'ONU sostiene gli sforzi del governo per sedare l'epidemia di colera

Haiti: l'ONU sostiene gli sforzi del governo per sedare l'epidemia di colera

0

L'ONU sostiene gli sforzi dal governo haitiano per contenere un focolaio di colera a seguito della conferma di un caso positivo e l'identificazione di altri casi sospetti nella capitale, Port-au-Prince.

È tempo di affrontare i problemi di salute mentale sul posto di lavoro, esortano le agenzie delle Nazioni Unite

È tempo di affrontare i problemi di salute mentale sul posto di lavoro, esortano le agenzie delle Nazioni Unite

0

Con una stima di 12 miliardi di giornate lavorative perse ogni anno a causa di depressione e ansia, che costano all'economia globale quasi 1 trilione di dollari, sono necessarie più azioni per affrontare i problemi di salute mentale sul lavoro, hanno affermato l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e l'Organizzazione internazionale del lavoro (ILO). di mercoledì. 

Inquinamento e cambiamento climatico aumentano il rischio di "pena climatica"

Inquinamento e cambiamento climatico aumentano il rischio di "pena climatica"

0
Un aumento della frequenza, dell'intensità e della durata delle ondate di calore non solo aumenterà gli incendi in questo secolo, ma peggiorerà anche la qualità dell'aria, danneggiando la salute umana e gli ecosistemi, secondo un nuovo rapporto dell'Organizzazione meteorologica mondiale (OMM) lanciato mercoledì, la Giornata internazionale di aria pulita per cieli blu.
L'inizio dell'inverno settentrionale potrebbe vedere un picco di ricoveri e decessi per COVID-19

L'inizio dell'inverno settentrionale potrebbe vedere un picco di ricoveri e decessi per COVID-19

0
Sebbene i decessi per COVID-19 siano diminuiti in tutto il mondo, i numeri potrebbero aumentare quando i paesi del nord si dirigono verso l'inverno, hanno avvertito alti funzionari dell'agenzia sanitaria delle Nazioni Unite, l'OMS. 

Gli alimenti di base sono diventati inaccessibili, ha avvertito venerdì il direttore regionale dell'UNICEF per l'Asia meridionale, George Laryea-Adjei, chi ha fatto notare che la grave malnutrizione nello Sri Lanka devastato dalla crisi era già tra le più alte della regione.

L'allerta del Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia arriva mentre lo Sri Lanka continua a subire la peggiore crisi finanziaria dall'indipendenza nel 1948. 

Il signor Laryea-Adjei riferisce che “le famiglie saltano i pasti regolari poiché gli alimenti base diventano inaccessibili. I bambini vanno a letto affamati, incerti su dove verrà il loro prossimo pasto”.

“Mentre la crisi economica continua a sconvolgere lo Sri Lanka, sono le ragazze e i ragazzi più poveri e vulnerabili a pagare il prezzo più alto”.@g_laryeaadjei chiede fondi urgenti, mentre aumentiamo la nostra risposta.https://t.co/9HQJqtEwGa

- UNICEF (@UNICEF) 26 Agosto 2022

L'insicurezza alimentare di massa non farà altro che promuovere ulteriormente la malnutrizione, la povertà, le malattie e la morte nella regione, ha aggiunto.

La nascente insicurezza alimentare ha aggravato i problemi sociali che già affliggono la nazione. L'ONU stima che metà dei bambini in Sri Lanka necessiti già di una qualche forma di assistenza di emergenza.

L'istruzione, un settore colpito dalla crisi economica, ha visto una diminuzione delle iscrizioni degli studenti e un deficit di risorse, oltre ai pendolari resi pericolosi da infrastrutture obsolete.

Aumento degli abusi

Il sig. Laryea-Adjei ha inoltre rivelato che "stanno già emergendo segnalazioni di un aumento degli abusi, dello sfruttamento e della violenza contro i bambini a causa della crescente pressione economica". 

Allo stesso modo, in Sri Lanka, ci sono già oltre 10,000 bambini in cura istituzionale, principalmente a causa della povertà. Queste istituzioni non forniscono il supporto familiare chiave che è essenziale per lo sviluppo dell'infanzia.

Purtroppo la crisi attuale sta spingendo sempre più famiglie a ricoverare i propri figli in istituti, poiché non sono più in grado di prendersi cura di loro.

Progresso "cancellato definitivamente"

"Se l'attuale tendenza continua, i sudati progressi per i bambini in Sri Lanka rischiano di essere invertiti e, in alcuni casi, cancellati definitivamente", ha affermato Laryea-Adjei. 

UNICEF è attivo in Sri Lanka da oltre 50 anni. Con il supporto di partner globali, l'UNICEF ha distribuito materiale scolastico, fornito pasti ai bambini in età prescolare e trasferimenti di denaro di cui hanno urgente bisogno le madri in gravidanza e che allattano.

Tuttavia, l'attuale crisi economica ha rivelato la vulnerabilità al centro delle infrastrutture sociali dello Sri Lanka, ha osservato.

© UNICEF/Chameera Laknath

George Laryea-Adjei, Direttore regionale per l'Asia meridionale (a destra) visita la casa di una famiglia a Watawala, nello Sri Lanka.

Soluzioni per bambini

Riflettendo ulteriormente sui passi che l'UNICEF dovrebbe intraprendere per aiutare i bambini dello Sri Lanka colpiti dalla crisi economica, Laryea-Adjei ha affermato che “i bambini devono essere messi esattamente al centro della soluzione mentre il paese lavora per risolvere la crisi.

“La continuità dell'apprendimento deve essere garantita a ragazze e ragazzi di tutte le età, in modo che possano prepararsi per il loro futuro e siano protetti dalle minacce del lavoro minorile, dello sfruttamento e della violenza di genere. I servizi sanitari centrali e primari devono avere la priorità, per proteggere donne e bambini da malattie mortali e malnutrizione”.

Se non vengono immediatamente intraprese azioni per proteggere i bambini dagli effetti peggiori della recessione economica globale, i bambini vulnerabili cadranno ulteriormente nella povertà e la loro salute, nutrizione, apprendimento e sicurezza saranno compromesse.

Pertanto dovrebbe essere una priorità della comunità internazionale investire nella resilienza delle comunità locali come baluardo contro le crisi. L'UNICEF ha affermato che l'emergenza dello Sri Lanka è un avvertimento per gli altri paesi dell'Asia meridionale del rischio di non prepararsi alle difficoltà economiche. 

Il sig. Laryea-Adjei ha concluso: “non possiamo lasciare che i bambini paghino il prezzo per le crisi che non sono causate da loro. Dobbiamo agire oggi per garantire il loro futuro domani".

- Annuncio pubblicitario -
- CONTENUTI ESCLUSIVI -spot_img
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti