13.9 C
Bruxelles
Sabato, settembre 24, 2022

Tolstoj e Dostoevskij fuori dai libri di testo ucraini

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Più da parte dell'autore

La CEC condivide le prospettive cristiane nel dialogo sulla riconciliazione

La CEC condivide le prospettive cristiane nel dialogo sulla riconciliazione

0
In un contesto multireligioso, la segretaria esecutiva della CEC Katerina Pekridou ha contribuito con prospettive cristiane sulla riconciliazione in una conferenza tenutasi a Sarajevo.

La lingua e la letteratura russa sono state completamente eliminate dal curriculum in Ucraina dopo il sesto anno, ha annunciato il Ministero dell'Istruzione e della Scienza nel paese. Pushkin, Tolstoj e Dostoevskij saranno sostituiti da Lafontaine, O'Henry, Anna Gavalda, Robert Burns, Heine, Adam Mickiewicz, Pierre Ronsard, Goethe….

Il ministero dell'Istruzione ucraino ha annunciato che le opere di autori russi e bielorussi sono state rimosse dai curricula di letteratura straniera, scrive “Standartnews.com”.

 Al loro posto, secondo una nota del dipartimento, si aggiungono opere di scrittori stranieri, così da tenere conto del processo letterario e delle caratteristiche dell'età degli studenti – da O. Herni e Anna Gavalda a Jean de Lafontaine, Eric- Emmanuel Schmitt e altri. Al posto dei poeti russi entrano capolavori di autori come Robert Burns e Johann Wolfgang von Goethe.

La revisione del programma è il risultato della guerra in Ucraina. La decisione era attesa dopo che a giugno il ministro dell'Istruzione Andriy Vitrenko aveva annunciato un piano per rimuovere tutte le opere che glorificavano l'esercito russo, incluso anche Guerra e pace di Lev Tolstoj.

Dalla letteratura in lingua russa, il programma comprende autori come Nikolai Gogol e Mikhail Bulgakov, le cui vite e opere sono strettamente legate all'Ucraina. “The Twelve Chairs” di Ilya Ilf e Yevgeny Petrov e “Babiy Yar” di Anatoly Kuznetsov rimangono nel programma aggiuntivo.

 Anche i momenti del programma storico vengono rivisti in vista dei nuovi sviluppi storiografici:

L'Unione Sovietica, ad esempio, è vista come un "governo di tipo imperiale";

“L'aggressione armata della Russia contro l'Ucraina” dal 2014 sarà studiata a scuola;

Vengono introdotti concetti come "razzismo", un'interpretazione dell'ideologia e delle pratiche sociali russe al tempo di Vladimir Putin, in relazione al "ruolo di civiltà" della Russia e all'espansionismo militare russo;

Studieremo anche il concetto di "mondo russo" - "Russkiy mir" - il concetto di una comunità orientata alla Russia, alla sua cultura e lingua, che, secondo l'Ucraina e altri paesi e politici in Europa, è la base dell'imperialismo moderno e revanscismo.

Foto di Olena Bohovyk / pexels

- Annuncio pubblicitario -
- CONTENUTI ESCLUSIVI -spot_img
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti