-1.5% C
Bruxelles
Venerdì Dicembre 9, 2022

Oltre un miliardo di persone a rischio di perdita dell'udito: l'OMS

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Più da parte dell'autore

Restituire sicurezza e dignità alle donne del Malawi, sfollate dalla tempesta tropicale Ana

Restituire sicurezza e dignità alle donne del Malawi, sfollate dalla tempesta tropicale Ana

0
La tempesta tropicale Ana ha lasciato una scia di distruzione nel Malawi, in particolare nei distretti meridionali più colpiti, dopo aver colpito il paese alla fine di gennaio. Il Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione (UNFPA) è stato in prima linea negli sforzi per aiutare le donne incinte e le madri fornendo forniture mediche e servizi riproduttivi.
Oltre un miliardo di persone obese a livello globale, la crisi sanitaria deve essere invertita - OMS

Oltre un miliardo di persone obese a livello globale, la crisi sanitaria deve essere invertita - OMS

0
In occasione della Giornata mondiale dell'obesità, celebrata venerdì, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha esortato i paesi a fare di più per invertire quella che è una crisi sanitaria prevenibile.
L'agenzia sanitaria delle Nazioni Unite aggiorna le linee guida sulle terapie COVID-19

L'agenzia sanitaria delle Nazioni Unite aggiorna le linee guida sulle terapie COVID-19

0
L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), per la prima volta, ha incluso un farmaco antivirale orale nella sua guida al trattamento del COVID-19.
Il sottolignaggio di Omicron BA.2 rimane una variante preoccupante

Il sottolignaggio di Omicron BA.2 rimane una variante preoccupante

0
Il virus BA.2, un sottogenere della mutazione Omicron COVID-19, dovrebbe continuare a essere considerato una variante preoccupante, hanno affermato gli scienziati convocati dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) in una dichiarazione martedì. 
Avvertendo che oltre un miliardo di persone di età compresa tra 12 e 35 anni, che rischiano di perdere l'udito a causa dell'esposizione prolungata ed eccessiva a musica ad alto volume e altri rumori ricreativi ad alto volume, l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) rilasciato mercoledì un nuovo consiglio internazionale sulla sicurezza per affrontare la crescente minaccia di perdita dell'udito. 
Il nuovo standard internazionale per l'ascolto sicuro in luoghi ed eventi è stato lanciato in anticipo Giornata mondiale dell'udienza segnato il 3 marzo sul tema Per ascoltare per tutta la vita, ascolta con cura! Si applica a tutti i luoghi e alle attività in cui viene riprodotta musica amplificata.  

Oltre 1.5 miliardi di persone in tutto il mondo vivono con la perdita dell'udito, e secondo recenti stime questo numero potrebbe salire a oltre 2.5 miliardi entro il 2030. WHO stima che il 50 per cento della perdita dell'udito può essere prevenuto attraverso misure di salute pubblica.  

La prevenzione è la chiave 

Secondo l'agenzia sanitaria delle Nazioni Unite, è possibile prevenire molte cause comuni di perdita dell'udito, inclusa la sovraesposizione a suoni ad alto volume. 

"Milioni di adolescenti e giovani sono a rischio di perdita dell'udito a causa dell'uso non sicuro dei dispositivi audio personali e dell'esposizione a livelli sonori dannosi in luoghi come discoteche, bar, concerti ed eventi sportivi", ha affermato il dottor Bente Mikkelsen, Direttore dell'OMS per il Dipartimento per le malattie non trasmissibili. 

"Il rischio è intensificato poiché la maggior parte dei dispositivi audio, dei luoghi e degli eventi non offre opzioni di ascolto sicure e contribuisce al rischio di perdita dell'udito", ha aggiunto.  

Il nuovo standard dell'OMS mira a tutelare meglio i giovani mentre si divertono nelle loro attività ricreative.  

Nuove raccomandazioni  

Lo standard globale per l'ascolto sicuro in luoghi ed eventi, mette in evidenza sei raccomandazioni per l'implementazione per garantire che luoghi ed eventi limitino il rischio di perdita dell'udito per i loro clienti, pur preservando un suono di alta qualità e un'esperienza di ascolto piacevole.  

Le sei raccomandazioni delineano: 

  • Un livello sonoro medio massimo di 100 decibel. 
  • Monitoraggio dal vivo e registrazione dei livelli sonori mediante apparecchiature calibrate. 
  • Ottimizzazione dell'acustica del locale e dei sistemi audio per garantire una qualità del suono piacevole e un ascolto sicuro. 
  • Mettere a disposizione del pubblico la protezione dell'udito personale, comprese le istruzioni per l'uso. 
  • Accesso a zone silenziose per far riposare le orecchie e ridurre il rischio di danni all'udito. 
  • E, fornitura di formazione e informazioni al personale. 
Unsplash/Alireza Attari

Un ragazzo ascolta la musica con le cuffie a Teheran, in Iran

Rendi sicuro l'ascolto 

Il nuovo standard è stato sviluppato nell'ambito dell'OMS Rendi sicuro l'ascolto iniziativa, che è stata lanciata nel 2015, e mira a migliorare le pratiche di ascolto soprattutto tra i giovani.

L'OMS ha avvertito che la perdita dell'udito dovuta a suoni forti è permanente, sottolineando che l'esposizione a suoni forti provoca perdita temporanea dell'udito o acufene (interferenza del suono nelle orecchie) e un'esposizione prolungata o ripetuta può causare danni permanenti all'udito, con conseguente perdita dell'udito irreversibile .  

I giovani possono proteggere meglio il proprio udito:

  • Mantenere il volume basso sui dispositivi audio personali
  • Utilizzo di auricolari/cuffie ben adattati e, se possibile, con cancellazione del rumore
  • Indossare tappi per le orecchie in luoghi rumorosi
  • Sottoporsi a regolari controlli dell'udito

Lavorare insieme  

Chiedendo di sostenere il nuovo standard globale, l'OMS ha incoraggiato i governi a sviluppare e far rispettare la legislazione per un ascolto sicuro e aumentare la consapevolezza dei rischi di perdita dell'udito.  

L'agenzia delle Nazioni Unite ha anche consigliato che il cambiamento del comportamento può essere motivato da organizzazioni della società civile, genitori, insegnanti e medici, che possono educare i giovani a praticare abitudini di ascolto sicure. 

"I governi, la società civile e gli enti del settore privato come i produttori di dispositivi audio personali, sistemi audio e apparecchiature per videogiochi, nonché i proprietari e i gestori di luoghi ed eventi di intrattenimento, hanno un ruolo importante da svolgere nel sostenere il nuovo standard globale", ha affermato il dottor Ren Minghui, vicedirettore generale dell'OMS.  

“Dobbiamo lavorare insieme per promuovere pratiche di ascolto sicuro, soprattutto tra i giovani”, ha concluso. 

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti