9.7 C
Bruxelles
Lunedi, November 28, 2022

Una breve guida ai monasteri atoniani

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Edicola
Edicolahttps://www.europeantimes.news
L'European Times News mira a coprire le notizie che contano per aumentare la consapevolezza dei cittadini in tutta l'Europa geografica.

Più da parte dell'autore

Per aiutare coloro che desiderano compiere un pellegrinaggio al Sacro Monte

Negli ultimi anni sono sempre di più i cristiani ortodossi che desiderano fare un pellegrinaggio in vari luoghi santi nel mondo. Per aiutare coloro che desiderano compiere il loro pellegrinaggio, nonché per rispondere alle domande dei nostri lettori relative a tali viaggi, il team "Porte" amplierà la sua rubrica "Pellegrinaggio" con guide pratiche e materiali per le destinazioni popolari del cosiddetto " turismo di pellegrinaggio”. Indubbiamente, tra i luoghi di culto più preferiti c'è il Monte Athos – Athos.

Questo è il nome di una comunità di 20 monasteri (17 greci e 3 slavi) e insediamenti monastici minori, che abitano il braccio orientale della penisola di Halkidiki, che portano il nome geografico Athos fin dall'antichità. La sua lunghezza è di ca. 60 km e la larghezza – da 6 a 12 km. Il territorio è suddiviso in modo non uniforme nei 20 monasteri patriarcali e imperiali, che comprendono altri 20 circa eremi e centinaia di celle (case monastiche separate in cui vivono da 1 a più monaci). Le scenette sono chiamate complessi monastici, a volte grandi quanto i più grandi monasteri bulgari, ma senza uno status indipendente, o insediamenti da diverse a decine di celle (case nel senso sopra).

La “repubblica” monastica ateniese è sotto l'omophorus (cioè l'autorità suprema) del Patriarcato ecumenico. St. Mountain ha una completa indipendenza amministrativa da Costantinopoli, ma canonicamente il Patriarca ecumenico ha la supervisione della vita spirituale. Il Patriarcato ha anche uno dei suoi vescovi lì: il vescovo Chrysostom di Rodi, ex rettore del seminario Athos. Tuttavia, non ha autorità ecclesiastico-amministrativa, ma può ordinare ierodiaconi e ieromonaci solo per decisione di un determinato monastero. Il suo indirizzo di contatto è: Megisti Laura, 63086, Karyes, Monte Athos.

Poiché il Monte Athos fa parte del territorio della Repubblica di Grecia, lo stato vi ha anche il suo rappresentante con lo status di governatore regionale, che ha la sua sede nel centro amministrativo di Ato – Kareia. L'organo supremo del governo del Monte Athos è la Holy Kinotis (comunità), composta dai rappresentanti (antiprosopi) di tutti i venti monasteri del Monte Athos. Ogni monastero elegge annualmente il suo rappresentante e il mandato dei kinoti inizia dal nuovo anno (14 gennaio nuovo stile).

Il potere esecutivo di Aten è esercitato dalla Sacra Epistasia (lett. “principato”, “controllo”), la cui composizione cambia anch'essa ogni anno, ma il mandato inizia il 1 giugno (14 dC). Dal 1972 il monastero di Esphygmen non ha partecipato agli eventi generali e non ha inviato il suo rappresentante agli organi di governo generali (Holy Kinotis e Holy Epistasia) e non ha permesso che le decisioni dei Kinotis fossero attuate in relazione al monastero. Pertanto, alcuni anni fa è stata creata una nuova confraternita, fedele a San Gora, ma non poteva entrare nel monastero e ora vive in un altro luogo vicino a Kareia.

I monasteri di S. Gora sono divisi in cinque gruppi, ognuno dei quali comprende quattro monasteri. I gruppi sono così organizzati:

Primo gruppo: Great Lavra, Dochiar, Senophon, Sphygmenus.

Secondo gruppo: Vatoped, Kutlumush, Caracal, Stavronikita.

Terzo gruppo: Iver, Pantocratore, Filoteo, Simonopetra.

Quarto gruppo: Hilendar, Xiropotam, St. Pavel, Grigoriat.

Quinto gruppo: Dionysiatus, Zograph, St. Panteleimon, Constamonite.

Ogni anno uno dei cinque gruppi forma una Candela. epistasia, con il rappresentante del primo monastero di ciascun gruppo come presidente dell'epistasia.

Breve elenco di monasteri (ordinati per anzianità):

1. La Grande Lavra. Il monastero è stato fondato nel 963. Celebra la sua festa il 5/18 (il secondo numero qui e sotto è in vecchio stile – br) luglio nel giorno di Sant'Atanasio di Atene. L'abate è l'archimandrita Prodromo. tel. +30 23770 23761. Fax: +30 23770 23013.

2. Vato. Il monastero è stato fondato nel 972. La sua festa è il 25 marzo/7 aprile, Annunciazione. L'abate è l'archimandrita Efrem. tel. +30 23770 41488. Fax +30 23770 41462.

3. Nastro. Fondato nel 972. La festa del monastero è il 15/28 agosto, giorno dell'Assunzione. L'abate è l'archimandrita Natanaele. tel. +30 23770 23643. Fax +30 23770 23248.

4. Hillendar. Fondato nel 1197. La festa del monastero è il 21 novembre/4 dicembre, giorno della Presentazione della Vergine. L'abate è l'archimandrita Metodio. tel. +30 23770 23797, 23760. Fax: +30 23770 23494.

5. Dionisiato. Fondato nel 1375. La festa del monastero è il 24 giugno/7 luglio, giorno della Natività di San Giovanni il Precursore. L'archimandrita Peter è l'abate. tel. +30 23770 23687. Fax +30 23770 23686.

6. Kutlush. Fondata alla fine del XIII sec. La festa del monastero è il 13/6 agosto, giorno della Trasfigurazione. L'abate è l'archimandrita Christodul. tel. +19 30 23770. Fax: +23226 30 23770.

7. Pantocratore. Fondata nel 1363. La festa del monastero è il 6/19 agosto, giorno della Trasfigurazione. L'abate è l'archimandrita Gabriele. tel. +30 23770 23253. Fax +30 23770 23685.

8. Xiropotamo. Fondata nel X secolo. La festa del monastero è il 10/9 marzo, il giorno dei Santi Quaranta Martiri Sevastiani, così come il 22/14 settembre, il giorno dell'Esaltazione della Santa Croce di Dio (Krastovden). L'abate del monastero è l'archimandrita Joseph. tel. +27 30 23770. Fax +23251 30 23770.

9. Pittore. Fondata nel X secolo (prima del 10). La festa del monastero è il 980 maggio, giorno di San Giorgio il Vittorioso. L'abate del monastero è l'archimandrita Amvrosius. tel. +6 30 23770. Fax +23604 30 23770.

10. Dochiar. È stata fondata nel X secolo. La festa del monastero è l'10/8 novembre, nel giorno di San Michele Arcangelo, e anche il 21/1 ottobre, in onore dell'icona di Santa Madre di Dio Presto obbediente. L'abate è l'archimandrita Gregorio. tel. +14 30 23770.

11. Caracal. Fu fondata alla fine del X secolo. La festa del monastero è il 10 giugno/29 luglio, giorno dei santi apostoli Pietro e Paolo. L'abate del monastero è l'archimandrita Filotei. tel. +12 30 23770. Fax: +23225 30 23770.

12. Filoteo. Fondato nel 990. La festa del monastero è il 25 marzo/7 aprile, giorno dell'Annunciazione, e il 24 agosto/6 settembre, giorno di San Cosma d'Aetoli. L'abate è l'archimandrita Nicodemo. tel. +30 23770 23256. Fax: +30 23770 23674.

13. Simonopetra. Fondato nel 1257. La festa del monastero è il 25 dicembre/7 gennaio, giorno della Natività di Cristo, e il 22 luglio/4 agosto, giorno di Santa Maria Maddalena. L'abate è l'archimandrita Eliseus. tel. +30 23770 23254. Fax: +30 23770 23707.

14. San Paolo. Fondata nel X secolo. La festa del monastero è il 10/2 febbraio, giorno dell'Epifania, e il 15 luglio/28 agosto, giorno di San Paolo di Xiropotamski. L'abate è l'archimandrita Parthenius. tel. +10 30 23770, 23250. Fax: +23609 30 23770.

15. Stavronikita. Fu fondata nel 1541. La festa del monastero è il 6/19 dicembre, giorno di San Nicola Taumaturgo. L'abate del monastero è l'archimandrita Tikhon. Telefono e fax +30 23770 23255.

16. Senofonte. Fondata nell'XI secolo. La festa del monastero è il 11 maggio, giorno di San Giorgio il Vittorioso. L'abate del monastero è l'archimandrita Alessio. tel. +6 30 23770. Fax +23249 30 23770.

17. Gregoriato. Fondata nel 1345. La festa del monastero è il 6/19 dicembre, giorno di San Nicola Taumaturgo. L'abate del monastero è l'archimandrita Georgi. tel. +30 23770 23218, 23669, 23670. Fax +30 23770 23671.

18. Sfigmeno. Fu fondata nell'XI secolo. La festa del monastero è il giorno dell'Ascensione del Signore. tel. +11 30 23770. L'antica confraternita monastica non riporta il nome del Patriarca ecumenico e non ha comunione canonica con gli altri monasteri di S. Bosco. La nuova confraternita, che non è ancora entrata nel monastero, ha un abate arcieale. Crisostomo e telefono +23796 30 23770. Fax + 23229 30 23770.

 19. San Panteleimon. Fondata all'inizio del X secolo. La festa del monastero è il 10 luglio/27 agosto, giorno di San Panteleimon. L'abate del monastero è l'archimandrita Geremia. tel. +9 30 23770.

20. Costamonita. Fu fondata nell'XI secolo. La festa del monastero è il 11 dicembre/27 gennaio, giorno del santo primo martire e arcidiacono Stefano. L'abate del monastero è l'archimandrita Agatone. tel. +9 30 23770.

Tutti i monasteri di St. Forests sono comunali (questa è la forma abituale di convivenza monastica oggi; l'altro è l'idioritmena, lett. "al proprio ritmo", in cui i monaci vivono in un monastero, hanno un servizio di culto comune, ma non hanno una tavola comune, cioè non mangiano insieme, non hanno un abate, ma un consiglio di anziani-epitropi – br). Al momento di S. Gora conta circa 1,500 monaci, compresi i violoncellisti (keliots – dal greco) e gli abitanti degli sketes.

Se un religioso ortodosso anziano decide di recarsi in pellegrinaggio a H. Mountain, è obbligato allo scopo a ricevere una benedizione dal Patriarca ecumenico. Ciò viene fatto al fine di impedire ordinazioni non canoniche di chierici di Aton. Tutti gli altri che desiderano visitare il Monte Athos, devono ottenere un permesso dall'Ufficio del pellegrinaggio a Salonicco, che si trova su Karamanlis Blvd., e rispettivamente a Ouranoupolis, il porto da cui si entra (solo via acqua!) Athos. I numeri di telefono dell'ufficio sono: +30 2310 833733, 861611. Ci si arriva con gli autobus 38, 173, 546. Poiché le regole per il rilascio del permesso per entrare nell'Athos cambiano frequentemente, è bene che chi fosse interessato chiami l'ufficio prima e chiedi cosa è esattamente necessario per il permesso. Negli ultimi anni, è diventato più comune per i pellegrini chiamare l'ufficio di Ouranoupolis, fare richieste di permessi lì e riceverli da lì immediatamente prima di entrare nel Monte Athos. Questo evita di andare a Salonicco, che richiede 1 giorno in più. A Ouranoupolis l'ufficio ha telefoni +30 2310 252575 e 252578, fax +30 2310 222424.

Allo stesso modo, prima di andare a S. è buona norma chiamare uno dei monasteri e prendere accordi con il responsabile dei pellegrini per ricevervi. Ciò è particolarmente raccomandato nel periodo intorno alla Natività di Cristo e alla Pasqua, quando molte persone si recano a S. A bosco di pellegrinaggio. Questo contratto è necessario perché nei monasteri non ci sono sempre posti sufficienti per l'alloggio degli ospiti.

Il permesso o il cosiddetto “diamonitirio” costa 25 euro. Dà il diritto di rimanere sull'Athos per quattro giorni. Se necessario, il diamonitirio può essere proseguito in Kareia. A volte questo documento può essere richiesto a te in un monastero, anche se questo è raro. È bene sapere che se il permesso non viene ritirato il giorno in cui ti è stato detto di ritirarlo, non ti verrà rilasciato. Tale documento è necessario per l'imbarco sulla nave che trasporta i pellegrini alle banchine del monastero (banchine), dette “arsana”. La nave si ferma al molo di Hilendar, Zograf, Dohiar, Konstamonit, St. Panteleimon e raggiunge Daphne, il porto principale di St. Forest. Da qui c'è un autobus che ti porterà a Kareia. Tutti i monasteri sono raggiungibili da Kareia. Spesso le auto di alcuni monasteri aspettano qui. I prezzi dei trasporti variano e dipendono dal numero di passeggeri, ma inizialmente questi trasporti nazionali sono troppo costosi.

Coloro che desiderano continuare il loro viaggio via mare possono prendere una barca da Dafni per i monasteri di Simonopetra, Grigoriat, Dionysiat, St. Paul e l'eremita S. Ana. Se il tempo è calmo e bello, la barca ti porterà all'eremo di Kavsokalit. Tuttavia, se il mare non è completamente calmo, la sua ultima tappa sarà l'eremo di Sant'Ana.

A St. Gora, oltre ai monasteri, alle celle e agli eremi, si può vedere anche la scuola teologica, la cosiddetta “Atoniada”, fondata da Evgeniy Voulgaris nel 1749. La scuola dal 1953 si trova a Kareia.

I monasteri atoniani hanno diversi cortili fuori dai confini del Monte Athos. Il più famoso di questi è il monastero femminile di Ormilia, che è il cortile di Simonopetra. Ci sono circa 100 suore a Ormilia. La badessa del monastero è monaca Nicodima. Il telefono di contatto è: +30 23710 41278 e l'indirizzo è: 63071, Ormylia Chalkidikis

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti