19.4 C
Bruxelles
Giovedi, settembre 22, 2022

La popolazione europea e il suo problema della droga, una panoramica del 2022

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Christian Mirré
Christian Mirré
dottorato di ricerca. in Scienze, ha conseguito un Doctorat d'Etat ès Sciences presso l'Università di Marsiglia-Luminy ed è stato biologo a lungo termine presso la Sezione di Scienze della Vita del CNRS francese. Attualmente, rappresentante della Foundation for a Drug Free Europe.

Più da parte dell'autore

Essere presenti in tutti i paesi europei e in contatto diretto nelle strade, nei mercati, nei negozi di ogni genere, associazioni, scuole, amministrazioni e agenzie, con i giovani, i genitori e la popolazione in generale fornisce dati giusti e oggettivi su come la popolazione europea percepisce e si comporta di fronte al problema della droga.

Questo si estende da:

-la giovane donna che fumava con gli amici una "spiga" di cannabis per dieci anni prima di rendersi conto che il suo comportamento stava lentamente cambiando,

-la vecchia madre disperata il cui figlio va alla sala di tiro invece che al centro di riabilitazione,

-il padre che all'info-stand, davanti alla figlia adolescente, ha testimoniato che guidando dopo una festa con gli amici era risultato positivo al test di droga dalla polizia, ha perso la patente e poi si è accorto della sua colpa e non si è fermato l'uso di droghe, 

-il monitor di una scuola guida che aveva studenti sotto l'effetto di droghe, per essere meno stressati,

-i professori delle scuole sono felici di avere accesso a materiali didattici sulle droghe per illuminare i loro studenti,

-un'infermiera ospedaliera a favore di azioni di prevenzione della droga in luogo di questa “riduzione del danno”,

- professori scolastici che chiedono lezioni sulle droghe ai loro studenti e apprezzano il loro feedback positivo,

-questo ex consumatore di cocaina che ha spiegato l'inferno che ha dovuto affrontare prima di uscire dalla dipendenza e quanto si sente bene ora,

-e molti altri... sugli effetti dannosi e i terribili risultati dell'uso di droghe, secondo queste parole di Ron Hubbard negli anni Sessanta:

"La ricerca dimostra che l'elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale sono le droghe”.

LE OCCORSI

Tutte queste persone hanno un punto di vista comune sull'uso di droghe: non sapevano quando hanno iniziato quanto potessero essere dannose le droghe e che non gli è mai stato detto della spirale in diminuzione in cui si stavano impegnando, "altrimenti non inizieranno mai in primo luogo" . E l'alcol fa parte del quadro, a cominciare dagli adolescenti e dalle abbuffate!

ichacuw8bci 1024x819 - La popolazione europea e il suo problema con la droga, una panoramica del 2022
cannabis macinata su un sacchetto di plastica trasparente

Siamo a metà del secolo scorso, reso popolare dalla Beat Generation, dal movimento Hippie e dagli artisti che diedero inizio alla cultura rock della sperimentazione della droga come con i Beatles (Day Tripper-1965, Lucy nel cielo con i diamanti-LSD-1967); Jimmy Hendrix (purple Haze-Cannabis-1970); JJ Cale (Cocaina-1976); Eric Clapton la leggenda della chitarra dipendente dall'eroina nel 1970, gli attori cinematografici come Marilyn Monroe (morta nel 1962 all'età di 36 anni per overdose), Judy Garland nel 1969 e Bruce Lee nel 1973, ecc., anche scrittori come William Burroughs (Drogato-1953, eroina), Aldous Huxley (Le porte della percezione-1954, mescalina), Jack Kerouac, scrittore beat (On The Road-1957, benzina), Hunter S. Thompson (Paura e avversione-1972, tutte le droghe), Stephen King, Paulo Coelho…, che l'uso ricreativo delle droghe è diventato il simbolo della ribellione giovanile, della rivolta, della protesta e del rivolgimento sociale, e del dissenso politico. E da allora, il consumo di droga è aumentato drasticamente, pervadendo tutti i livelli della società.

Oggi, nel Rapporto sulla droga 2022 dell'Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (OEDT), il Direttore ha sintetizzato le tendenze in materia di droga: “Ovunque, tutto, tutti”. In effetti, la salute, l'istruzione, il sistema giudiziario, il benessere sociale, l'economia, il sistema politico, i governi e le comunità sono interessati dal problema della droga e sulla sua scia si trovano: guerra, corruzione, criminalità, miseria e vite perdute.                                           

Inoltre, all'interno dell'UE (Unione Europea), l'OEDT segnala che i problemi di droga interferiscono e complicano la risoluzione di altri problemi vitali come i senzatetto, la gestione dei disturbi psichiatrici e dell'autolesionismo (suicidio), la riduzione della criminalità giovanile, il sfruttamento delle persone vulnerabili nel frattempo si osservano maggiori livelli di violenza e corruzione.

STATISTICHE EUROPEE

In tutta l'UE, l'OEDT (rapporto 2022) ha stimato che circa 83.4 milioni, ovvero il 29%, delle persone di età compresa tra i 15 e i 64 anni hanno fatto uso di droghe illecite nell'ultimo anno, rispetto ai 284 milioni di persone nel mondo (rapporto UNODC 2022).

In Europa:

  • la cannabis è la più utilizzata da 22.2 milioni di persone (nel 584 sono state sequestrate 155 tonnellate di resina e 2020 tonnellate di erbe);
  • poi gli stimolanti con 3.5 milioni di consumatori di cocaina (213 tonnellate sono state sequestrate nel 2020). In Belgio, Irlanda, Spagna, Francia, Italia, Portogallo e Germania si osserva un maggiore consumo di cocaina crack. Nel 2021 i carichi più elevati di residui di cocaina crack nelle acque reflue di 13 città europee sono stati trovati ad Amsterdam (Paesi Bassi) e ad Anversa (Belgio);
  • 2.6 milioni di persone sono consumatori di MDMA (ecstasy);
  • 2 milioni per le anfetamine e,
  • 1 milione di consumatori di eroina o oppioidi. Gli oppioidi rappresentano il maggior danno nell'uso illecito di droghe e sono presenti nel 74% delle overdose fatali riportate.

Si osserva che le persone con problemi di droga utilizzano una serie di sostanze illecite, medicinali e altre sostanze psicoattive non controllate.

Durante le misure e le restrizioni relative al COVID-19, il mercato europeo delle droghe illecite ha reagito rapidamente con un rapido rimbalzo dell'offerta e del consumo di droga, tornando a un modello di business as usual.

2wzsahx9vle 683x1024 - La popolazione europea e il suo problema con la droga, una panoramica del 2022

Di conseguenza, si stima che nel 6 si siano verificati circa 500 41 decessi per overdose (età media di 2020 anni) nell'Unione europea allargata. Sono dovuti a politossicità, oppioidi illeciti e medicinali (come benzodiazepine, metadone, buprenorfina, ossicodone , fentanil) e alcol. Ci sono anche segni di aumento del danno tra i giovani con l'uso di droghe allucinogene e dissociative come ketamina, GBL (solvente industriale che crea dipendenza) e GHB (un potente sedativo) entrambi noti come "droghe da stupro" e il protossido di azoto (N2O- il gas esilarante può diventare neurotossico con usi ripetuti).       

Di fronte alla droga, i giovani sono i più vulnerabili. Sono esposti alle droghe prima che mai a causa della loro facile disponibilità, delle promozioni aggressive, del moltiplicarsi di negozi e spacciatori, delle innovazioni nel mercato digitale delle droghe illecite e soprattutto della mancanza di dati fattuali, informazioni e formazione sull'argomento! Questo è chiarissimo quando si parla in tutta Europa con giovani, studenti e persino genitori, essi stessi desiderosi di saperne di più sugli effetti dannosi delle droghe, di poter avere fatti per dialogare in modo efficiente con i loro bambini piccoli ed educarli preventivamente su questo argomento.

COSA SAPERE SUI DROGA?

Innanzitutto bisogna tenere a mente che i farmaci naturali che si trovano sia nelle piante che nei piccoli animali sono metaboliti secondari, veleni, la cui unica funzione è quella di proteggerli dai predatori -uomo compreso!- garantendo così la sopravvivenza della specie.

Quindi, tutti i farmaci/sostanze psicoattive sono liposolubili (liposolubili). Il cervello umano è un organo ben irrigato dal sangue che contiene quasi il 60% di lipidi (peso secco). Questo spiega che i farmaci psicoattivi sono in grado di attraversare velocemente la barriera emato-encefalica e interferire con il rilascio/ricaptazione del neurotrasmettitore dopamina (DA) nei neuroni del nucleus accumbens (NAc) parte del complesso “sistema di ricompensa e piacere” nell'area mesolimbica del cervello. Il NAc è anche coinvolto nelle funzioni di rinforzo (Bassareo e Di Chiara, 1999) per la ricerca del cibo e la motivazione incentivante all'origine del problema della dipendenza dall'autosomministrazione. Quindi, qualsiasi sostanza che modifichi il rilascio/ricaptazione di DA è candidata all'abuso. 

Le principali caratteristiche di un farmaco come sostanza psicoattiva, oltre alla tossicità e alla dipendenza, sono l'alterazione delle percezioni, della capacità di pensare, della memoria e dello stato di coscienza. Quest'ultimo punto (modifica) non è valido per il fumo di tabacco. Si noti tuttavia che in Europa, 9 tumori polmonari su 10 sono causati dal tabacco, portando al Piano per combattere il cancro della Commissione europea (giugno 2022).

AFFRONTARE IL PROBLEMA DELLA DROGA

Per regolare lo sviluppo e la disponibilità della droga sono state ratificate le Convenzioni internazionali sul controllo della droga del 1961, 1971 e 1988 e la Convenzione sui diritti dell'infanzia (1989). La protezione delle popolazioni nell'UE è soggetta alla Carta sociale europea (1961 e 1996), alla Carta dei diritti fondamentali (2000/C 364/01) e per i giovani alla Carta europea dei diritti dell'infanzia (1979 , Racc.874 – 17.4 b).

Nonostante queste convenzioni e carte, nonostante l'Europol, il South Eeast Law Enforcement Center, Frontex, le dogane e altre agenzie, le droghe circolano in piena illegalità.

Le organizzazioni attive per la legalizzazione della droga stanno omettendo di imparare dai risultati sanitari catastrofici dopo la legalizzazione della marijuana in paesi come Stati del Colorado e Washington (2012), Massachusetts (2013) negli Stati Uniti, Uruguay (2013) e in Canada (2018) con ora 21% dei dipendenti. Questo è un buon affare per le aziende farmaceutiche e il settore della salute mentale.

“L'alcol e la nicotina forniscono pessimi modelli di legalizzazione. Le entrate fiscali raccolte da questi farmaci sono sminuite dai loro costi sociali e sanitari. Lo stesso vale per la marijuana e qualsiasi altra droga illegale” commenta l'Institute for Behavior and Health (USA).

2529185 819x1024 - La popolazione europea e il suo problema della droga, una panoramica del 2022

Troppi politici/governi europei sono sotto la potente lobby di organizzazioni e aziende con interessi acquisiti nella produzione e/o vendita di droghe (o precursori). Infatti, non considerano mai i costi conseguenti generati dall'abuso di droghe e alcol illegali.

Secondo uno studio del 21 (Lievens D. et al) a 7.6 MILIARDI di euro.

Ma ci sono anche spese per riduzione danni, sale di tiro con medici, infermieri e forniture, ormeggi, più incidenti sul lavoro, su strada (25% da conducenti sotto l'effetto di alcol e 15% per altre droghe), delitti e reati, scuola escrementi, varie malattie correlate, per dirne alcune. E tutto questo ovviamente supportato dai contribuenti!

Un punto positivo della Commissione Europea è l'attuazione della nuova strategia dell'UE in materia di droga 2020-2025 con: “... gli obiettivi di garantire un elevato livello di promozione della salute, stabilità sociale e sicurezza e contribuire alla sensibilizzazione” nonché per la Strategia dell'UE sulla sicurezza stradale 2021-2030 relativa a tutte le sostanze psicoattive illegali, compreso l'alcol.

NON MOLLARE MAI MAI!

Oggi, quando il THC (sostanza psicoattiva) della resina di cannabis raggiunge il 21% e quello a base di erbe l'11%, la prevenzione è più che mai necessaria per aiutare a evitare l'inizio precoce dell'uso di droghe con i relativi disturbi della salute e mentali e le conseguenze ulteriori ad altri farmaci.

"L'assistenza inizia con una prevenzione basata sull'evidenza e affrontando le percezioni e le percezioni errate del rischio, anche esaminando attentamente il messaggio che le nostre società stanno inviando ai giovani.” ha affermato il Direttore Esecutivo dell'UNODC nel World Drug Report 2022.

2dqv0z as68 680x1024 - La popolazione europea e il suo problema con la droga, una panoramica del 2022
Foto di Blaz Erzetic

Il punto chiave è aumentare preventivamente la consapevolezza dei giovani e dei genitori su cosa sono e cosa fanno le droghe. “È l'ignoranza che ci acceca e ci svia. Aprite gli occhi, o miseri mortali!  detto Leonardo da Vinci (1452-1519).

E questo inizia a scuola in tenera età fino idealmente ai vent'anni con un'educazione adattata all'età sulla materia della droga inserita nei curricoli scolastici. E come "Ci vuole un intero villaggio per educare un bambino” (un vecchio proverbio africano), questa educazione deve coinvolgere anche le famiglie, tutti i leader delle comunità, le organizzazioni e le autorità ufficiali, le associazioni giovanili, con la cura e il sostegno economico degli Stati, e senza lasciare indietro nessuno.

“Chiudendo le scuole, aprirai prigioni," disse lo scrittore-umanista Victor Hugo, facciamo il contrario!

Educare e Informare

Educare e informare: ecco cosa, in quanto associazioni affini, la Fondazione per a Europa libera dalla droga e le sue centinaia di associazioni e gruppi Say No To Drugs, con il supporto della Foundation for a Drug-Free World, stanno portando avanti in tutta Europa la loro campagna di prevenzione denominata “La verità sulla droga".

Il problema della droga non è una fatalità e la “guerra alla droga” non è ancora persa! "L'unica cosa necessaria perché il male trionfi è che le persone buone non facciano nulla," disse Edmund Burke (1729-1797).

Informati sulle droghe anche, per vivere una vita felice con il raggiungimento degli obiettivi! 

- Annuncio pubblicitario -
- CONTENUTI ESCLUSIVI -spot_img
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti