5.6 C
Bruxelles
Giovedi, settembre 29, 2022

Ucraina: i principali appelli ufficiali degli aiuti delle Nazioni Unite per l'accesso in prima linea

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Notizie delle Nazioni Unite
Notizie delle Nazioni Unitehttps://www.un.org
Notizie delle Nazioni Unite - Storie create dai servizi di notizie delle Nazioni Unite.

Più da parte dell'autore

"Abbiamo bisogno di tutte le mani sul ponte!" La "lista delle cose da fare" del mondo è lunga

"Abbiamo bisogno di tutte le mani sul ponte!" La "lista delle cose da fare" del mondo è lunga

0
"Abbiamo bisogno di tutte le mani sul ponte!" La "lista delle cose da fare" del mondo è lunga e il tempo è breve, ha detto il vice capo delle Nazioni Unite al Global Citizen Festival
Crimini di guerra sono stati commessi nel conflitto in Ucraina, rivela la principale inchiesta delle Nazioni Unite sui diritti umani

Crimini di guerra sono stati commessi nel conflitto in Ucraina

0
Gli investigatori indipendenti sui diritti umani nominati dalle Nazioni Unite hanno affermato che nel conflitto sono stati effettivamente commessi crimini di guerra.
Giovani influenti changemakers riconosciuti dalle Nazioni Unite

Giovani influenti changemakers riconosciuti dalle Nazioni Unite

0
Mercoledì, le Nazioni Unite hanno annunciato la coorte 2022 di Young Leaders for the Sustainable Development Goals, riconoscendo i loro sforzi per realizzare un futuro più equo per le persone e il pianeta.
la necessità di ridurre l'escalation della situazione intorno allo Zaporizhzhia

Ucraina: allentare la situazione intorno alla merlata Zaporizhzhia

0
Informando martedì il Consiglio di sicurezza, il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres ha nuovamente sottolineato la necessità di ridurre la situazione intorno alla centrale nucleare di Zaporizhzhia in Ucraina. 
Parlando venerdì da Kharkiv, nel nord-est dell'Ucraina, dove i bombardamenti si sono intensificati nell'ultima settimana, l'alto funzionario delle Nazioni Unite per gli aiuti nel paese ha lanciato un appello urgente per l'accesso in prima linea per garanzie dalla Russia e dalle forze affiliate, per consentire agli umanitari di fornire "assolutamente necessario" oggetti di soccorso.

"L'inverno sta arrivando,…[e] tutto ciò che vogliamo fare [è] fornire insulina agli ospedali, fornire coperte, fornire materassi... non è complicato”, disse Denise Brown, il coordinatore residente per le Nazioni Unite in Ucraina. 

Attualmente è in missione di tre giorni nell'Ucraina centrale e orientale (Kryivyi Rih, Kharkiv e Dnipro) per valutare in prima persona la situazione umanitaria.  

Trattative 'costanti' 

La signora Brown ha detto ai giornalisti a Ginevra che l'ONU "negozia costantemente" per l'accesso, "su e giù" la linea che divide coloro che combattono la guerra derivante dall'invasione russa del 24 febbraio, nel sud e nell'est. 

La signora Brown ha anche affermato di non avere modo di confermare quali articoli di soccorso, "se non altro", la Russia avrebbe inviato in aree non controllate dal governo. Le organizzazioni umanitarie “semplicemente non hanno un modo affidabile per attraversare la linea del fronte”. 

Ma lei ha detto che lo era “speriamo che la Federazione Russa fornisca le garanzie di sicurezza che dobbiamo attraversare”. 

Finora hanno “ha raggiunto meno di un milione di persone nelle aree non controllate dal governo” e ha avvertito: "se gli agricoltori non possono raggiungere la loro terra, ciò avrà un enorme impatto sulla loro situazione economica". 

Inverno spaventoso in arrivo 

La coordinatrice degli aiuti delle Nazioni Unite ha anche avvertito che l'inverno si sta avvicinando rapidamente in Ucraina e che non credeva che le comunità vulnerabili dell'est e del sud avessero ciò di cui avevano bisogno per sopravvivere. 

Sei mesi dall'invasione della Russia, quasi 18 milioni di persone, circa il 40 per cento dell'intera popolazione del paese, hanno bisogno di aiuti umanitari. 

Molti anziani vivevano in case danneggiate e la mancanza di accesso a gas o elettricità in gran parte dell'est "Potrebbe essere una questione di vita o di morte" se le persone non potessero riscaldare le loro case, ha detto la signora Brown in a dichiarazione

Per quanto riguarda l’ OCHA'piani per l'inverno, ha spiegato la signora Brown, "dovremo lavorare in modo diverso ... possiamo solo presumere" che le persone coinvolte in una guerra "non hanno ciò che è necessario per farcela", la stagione, "che inizia presto e dura a lungo”. 

Comunità umanitaria che consegna 

In una nota positiva, il Coordinatore umanitario ha sottolineato che la guerra non ha impedito alla comunità umanitaria di fornire: "Dall'inizio della guerra, abbiamo raggiunto oltre 12 milioni di persone", fornendo “trasferimenti di denaro, assistenza sanitaria, riparo… accesso all'acqua pulita, protezione, riabilitazione”. 

Anche la produzione agricola è "ora finalmente in movimento" a causa dell'intermediazione delle Nazioni Unite Iniziativa del grano del Mar Nero. Ciò "avrà un impatto sulle famiglie, sugli agricoltori e sulle loro comunità e sull'insicurezza alimentare, in particolare nel Corno d'Africa in questo momento", ha aggiunto. 

Avendo incontrato persone sradicate dalla guerra, la signora Brown ha detto che "il morale e la speranza erano ancora lì". Mentre gli sfollati interni le hanno detto di essere grati per il sostegno delle Nazioni Unite e delle ONG, "vogliono comunque tornare a casa".

- Annuncio pubblicitario -
- CONTENUTI ESCLUSIVI -spot_img
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti