8.9 C
Bruxelles
Domenica, Settembre 24, 2023
Diritti umaniDiritti umani per tutti, ancora 'lavori in corso' avverte Türk

Diritti umani per tutti, ancora 'lavori in corso' avverte Türk

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono di chi le esprime ed è sotto la propria responsabilità. Pubblicazione in The European Times non significa automaticamente l'approvazione del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

DISCLAIMER TRADUZIONI: Tutti gli articoli di questo sito sono pubblicati in lingua inglese. Le versioni tradotte vengono eseguite attraverso un processo automatizzato noto come traduzioni neurali. In caso di dubbio, fare sempre riferimento all'articolo originale. Grazie per la comprensione.

Notizie delle Nazioni Unite
Notizie delle Nazioni Unitehttps://www.un.org
Notizie delle Nazioni Unite - Storie create dai servizi di notizie delle Nazioni Unite.

Più da parte dell'autore

L'Ufficio delle Nazioni Unite per i diritti umani, OHCHR, e il suo mandato è diventato un potente veicolo di cambiamento, progresso, dignità e giustizia, eppure “questo è lungi dall'essere sufficiente per affrontare le sfide odierne”, Alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani Volker Turco ha detto nel suo discorso programmatico al +30 Simposio, Conferenza mondiale di Vienna: 30 anni dopo: i nostri diritti – il nostro futuro.

Linguaggio comune

Convocato per celebrare il terzo decennio dell'adozione del punto di riferimento Dichiarazione di Vienna e Programma d'azione, il simposio mira a evidenziare i risultati e delineare le sfide future.

"Sebbene ci siano stati enormi progressi nei diritti umani dalla Dichiarazione di Vienna, oggi, in tutto il mondo, stiamo assistendo a drammatici arretramenti", ha affermato. "IL il linguaggio comune dei diritti umani è la nostra bussola per guidarci verso il progresso”.

L'accordo globale rimane un "documento vivente che possa guidarci oggi nelle nostre ambizioni”, ha affermato l'Alto Commissario.

Rollback dei diritti

Dall'Afghanistan a Ucraina, ha detto, il mondo sta testimoniando respingimenti sui diritti, un aumento dell'incitamento all'odio, la riduzione dello spazio civico e un panorama geopolitico in evoluzione che ha rivelato una tendenza inquietante di divisioni approfondite all'interno e attraverso i paesi che minacciano la coesione nazionale, ha avvertito.

Il 21° secolo ha visto anche il tripla crisi planetaria del cambiamento climatico, della perdita di biodiversità e dell'inquinamento insieme ai cambiamenti digitali, compresi gli sviluppi dell'intelligenza artificiale, che stanno rapidamente trasformando il mondo, "muovendosi più velocemente delle autorità di regolamentazione che dovrebbero istituire un'attenta diritti umani guardrail per proteggerci dai loro pericoli”, ha detto.

Fondamenti di diritti

"Di oggi emergenti del mondo diritti umani le sfide continueranno a metterci alla prova," Egli ha detto. "Sarebbe ingenuo dire che possiamo superare tutti questi test, ma sarebbe pericoloso e controproducente smettere di provarci".

Ricordando la sua giovinezza nell'Austria del secondo dopoguerra, ha affermato che “gli echi di traumi e di gravi violazioni dei diritti umani erano palpabili”.

La rotta Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, che quest'anno compie 75 anni, è stata "una potente forza unificatrice per l'uguaglianza, il progresso sociale, la giustizia e il rispetto" in un'epoca di profonde trasformazioni sociali tra movimenti dinamici per la giustizia sociale, il femminismo, i diritti LGBTI, l'anti-apartheid, la decolonizzazione e protezione dell'ambiente, ha detto.

Quando gli Stati membri delle Nazioni Unite hanno adottato la Dichiarazione di Vienna nel 1993, l'accordo ha infranto l'errore di lunga data secondo cui i diritti sociali, economici e culturali hanno meno valore dei diritti civili e politici, ha affermato.

Lo storico accordo ha anche confermato la convinzione che i diritti umani sono universali, indivisibili, interdipendenti e correlati, e ha coraggiosamente rifiutato l'idea che alcuni diritti umani potessero essere considerati facoltativi, aprendo la strada a numerose altre scoperte, dall'istituzione del Corte penale internazionale, ai progressi storici sui diritti delle donne, dei bambini e dei popoli indigeni.

Imparare dagli errori

“Gli anniversari sono arbitrari a meno che non li cogliamo come opportunità significative per riflettere sui nostri risultati, imparare dai nostri errori e fare passi senza paura verso il progresso e la trasformazione, "Ha detto.

“Il compito davanti a tutti noi oggi, quest'anno e in futuro è farlo applicare le parole visionarie della Dichiarazione Universale alle nostre attuali sfide globali”, ha affermato, esortando tutti i partecipanti a partecipare in modo costruttivo al simposio con impegni e storie di impatto positivo.

“Ripristinare la fiducia e la certezza nei diritti umani in un momento di profondo tumulto globale è il fulcro di questo simposio, e deve essere il fulcro del nostro futuro", Ha aggiunto.

Fonte

- Annuncio pubblicitario -
- CONTENUTI ESCLUSIVI -spot_img
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -

Devi leggere

Articoli Recenti

- Annuncio pubblicitario -