7.1 C
Bruxelles
domenica 27 novembre 2022

Usare l'IA per interpretare la Bhagavad Gita

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Notizie di religione mondiale
Notizie di religione mondialehttps://www.worldreligionnews.com
WRN World Religion News è qui per parlare del mondo della religione in modi che ti sorprenderanno, sfideranno, illumineranno, divertiranno e ti coinvolgeranno all'interno di una struttura cablata per un mondo connesso. Copriamo tutte le religioni del mondo dall'Agnosticismo alla Wicca e tutte le religioni intermedie. Quindi tuffati e dicci cosa pensi, senti, detesti, ami, odi, vuoi vedere più o meno e scegli sempre la verità più alta.

Più da parte dell'autore

Due ricercatori hanno fatto un esperimento per estrarre significati da diverse traduzioni della sacra scrittura indù, Bhagavad Gita, e hanno trovato un significato comune tra loro. Sono state fatte molte traduzioni del pezzo, ma variano nel significato e danno luogo a interpretazioni potenzialmente diverse. L'esperimento utilizza l'intelligenza artificiale (AI) per estrarre i significati dalle traduzioni e analizzare le loro differenze e somiglianze.

L'approccio adottato nell'esperimento è stato quello di analizzare il sentimento e la semantica (emozione e significato) da un insieme di traduzioni della Bhagavad Gita utilizzando un sistema di intelligenza artificiale sviluppato da Google per comprensione del linguaggio. Il dottor Rohitash Chandra ha detto del confronto: "Nonostante le enormi variazioni nel vocabolario e nella struttura delle frasi, abbiamo scoperto che i modelli di emozione e significato erano sostanzialmente simili in tutti e tre".

La Bhagavad Gita (spesso indicata come Gita) significa "La canzone di Dio". È una poesia di una conversazione tra la divinità indù Lord Krishna e il principe Arjuna. È lungo 700 versi e comprende una parte dell'epopea sanscrita Mahabharata che descrive una lotta all'interno della guerra di Kurukshetra tra due fazioni di una famiglia: i Kaurava e i Pandava. La Gita è il fondamento della filosofia del karma e un elemento chiave delle scritture dell'induismo, praticato da oltre 1 miliardo di persone in tutto il mondo. È il potenziale delle scritture mal interpretate che rende un progetto come quello realizzato dal dottor Chandra così prezioso.

La ricerca è stata guidata da Dott.ssa Chandra dell'UNSW Sydney e Venkatesh Kulkarni di IIT Guwahati. La dott.ssa Chandra è una docente senior di scienza dei dati che guida anche un programma di ricerca che applica l'IA a problemi come gli estremi climatici. Ha combinato questo con il suo interesse per la filosofia della religione quando ha iniziato la ricerca sull'interpretazione della Gita. Venkatesh ha contribuito in egual modo al progetto come ingegnere, fornendo implementazione e sperimentazione e contribuendo ulteriormente alla visualizzazione e all'analisi dei risultati.

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti