8.4 C
Bruxelles
Lunedi, October 3, 2022

I processi ai prigionieri di guerra ucraini a Mariupol potrebbero essere un crimine di guerra: OHCHR

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Notizie delle Nazioni Unite
Notizie delle Nazioni Unitehttps://www.un.org
Notizie delle Nazioni Unite - Storie create dai servizi di notizie delle Nazioni Unite.

Più da parte dell'autore

La migrazione diventa un tema di tendenza alla New York Fashion Week

La migrazione diventa un tema di tendenza alla New York Fashion Week

0
La settimana della moda di New York è stata celebrata all'inizio di questo mese con una celebrazione della diversità e dell'inclusione, quando gli stilisti sostenuti dall'iniziativa No Nation Fashion, sostenuta dalle Nazioni Unite, hanno mostrato le loro creazioni in passerella.
la necessità di ridurre l'escalation della situazione intorno allo Zaporizhzhia

Ucraina: allentare la situazione intorno alla merlata Zaporizhzhia

0
Informando martedì il Consiglio di sicurezza, il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres ha nuovamente sottolineato la necessità di ridurre la situazione intorno alla centrale nucleare di Zaporizhzhia in Ucraina. 
Ucraina: "L'integrità fisica" della centrale nucleare di Zaporizhzhya "è stata violata più volte"

Ucraina: "L'integrità fisica" della centrale nucleare di Zaporizhzhya "è stata violata più volte"

0
Ulteriori danni alla centrale nucleare di Zaporizhzhya in Ucraina "non possono" essere consentiti, ha affermato il capo dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (AIEA). 
I prezzi mondiali del cibo sono scesi per il quinto mese consecutivo

I prezzi mondiali del cibo sono scesi per il quinto mese consecutivo

0
I prezzi alimentari mondiali sono diminuiti per il quinto mese consecutivo, ma sono ancora quasi l'XNUMX% in più rispetto a un anno fa

© UNOCHA/Kateryna Klochko – Più di 170 civili sono stati evacuati con successo dall'acciaieria Azovstal a Mariupol, in Ucraina. Centinaia di combattenti si sono arresi alle autorità russe come prigionieri di guerra (maggio 2022).

L'Ufficio delle Nazioni Unite per i diritti umani (OHCHR) espresso preoccupazione martedì, dopo che foto e video pubblicati sui social media sembravano mostrare gabbie di metallo in costruzione nella sala filarmonica nella devastata città ucraina di Mariupol, apparentemente per ospitare prigionieri di guerra (POW) durante un imminente "processo farsa".  

OHCHR La portavoce Ravina Shamdasani ha affermato che i processi delle autorità sostenute dalla Russia potrebbero iniziare nella città occupata, possibilmente entro pochi giorni, e ha avvertito che un tale processo potrebbe equivalere a un crimine di guerra.

“Siamo molto preoccupati per il modo in cui questo viene fatto. Ci sono immagini nei media di gabbie in costruzione nella sala filarmonica di Mariupol, gabbie davvero enormi e, a quanto pare, l'idea è di trattenere i prigionieri”, ha detto la signora Shamdasani a un briefing a Ginevra. "Questo non è accettabile, questo è umiliante", ha detto.

"Immunità combattente"

La signora Shamdasani ha sottolineato come “secondo il diritto internazionale, le persone aventi diritto allo status di prigioniero di guerra hanno l'immunità di combattente e non possono essere perseguite per aver partecipato alle ostilità, o per atti di guerra legittimi commessi nel corso del conflitto armato, anche se tali atti costituirebbero altrimenti un reato ai sensi del diritto interno”. 

Il portavoce ha aggiunto che l'OHCHR è preoccupato per il fatto che i prigionieri di guerra siano stati generalmente tenuti senza accesso a osservatori indipendenti, esponendoli al rischio di essere torturati per estorcere una confessione.

“Ci sono state anche dichiarazioni pubbliche preoccupanti da parte di funzionari russi e membri di gruppi armati affiliati etichettare i prigionieri di guerra ucraini come "criminali di guerra, "nazisti" e "terroristi", minando così la presunzione di innocenza. "

Attacchi "senza precedenti" alla sanità

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (CHI) ha avvertito di aver assistito a "un numero senza precedenti di attacchi all'assistenza sanitaria" dall'invasione russa dell'Ucraina, iniziata quasi sei mesi fa.

“Dal 23 agosto, oltre 460 attacchi all'assistenza sanitaria sono stati verificati dall'OMS, portando a quasi 100 morti e oltre 100 feriti", ha affermato il dott. Jarno Habicht, rappresentante dell'OMS e capo dell'ufficio nazionale dell'OMS. 

Il dottor Habicht ha sottolineato che, sebbene gli attacchi non solo violino il diritto internazionale, "sono anche una barriera per molti che hanno bisogno di cure".

"È non solo le forniture e gli altri che dobbiamo sostenere, dobbiamo garantire anche che i servizi siano disponibili", Ha aggiunto.  

Oltre 350 bambini uccisi

Secondo il Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia, (UNICEF), il bilancio ufficiale delle vittime dei bambini durante il conflitto è di 356 bambini, ma questa è "una stima bassa", secondo il portavoce dell'UNICEF a Ginevra, James Elder.

Ha detto che l'aspettativa era che sarebbe stato "molto più basato sulla completezza di come viene eseguita la verifica".

Lunedì l'UNICEF segnalati che quasi 1,000 bambini sono stati uccisi o feriti in Ucraina – una media di cinque al giorno – ma ha sottolineato che il numero reale è probabilmente più alto.

Ribadendo l'urgenza della pace, il Direttore Esecutivo dell'UNICEF Catherine Russell ha sottolineato che “ancora una volta, come in tutte le guerre, le decisioni sconsiderate degli adulti stanno mettendo a rischio estremo i bambini. Non esistono operazioni armate di questo tipo che non comportino danni ai bambini”. 

Grano salvavita diretto al Corno d'Africa

Secondo il Programma alimentare mondiale (Il PAM) la prima nave che trasporta grano ucraino diretto nel Corno d'Africa dovrebbe attraccare a Gibuti il ​​30 agosto. 

L'MV Brave Commander è partito dal porto di Yuzhny nel Mar Nero il 16 agosto, come parte del Iniziativa sui cereali del Mar Nero firmato da Ucraina, Russia, Türkiye e ONU a luglio. Ma Michael Dunford, Direttore Regionale del WFP per l'Africa orientale, ha avvertito che mentre questo è stato "uno sviluppo molto positivo", non era "la risposta". 

“Quella nave, 23,000 tonnellate di grano, equivale a sfamare 1.5 milioni di persone per un solo mese. Eppure attualmente stimiamo che potrebbero esserci più di 22 milioni di persone che necessitano di assistenza”, ha affermato.

- Annuncio pubblicitario -
- CONTENUTI ESCLUSIVI -spot_img
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti